UTOPIA DEL TRIANGOLO – omaggio ai 60 anni dell’ARS

Scritto da: il 09.05.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Importante evento questa sera a Catania: verrà rappresentato Utopia del Triangolo, del compositore etneo Vincenzo Spampinato, in occasione dei 60 anni dell’ARS, l’Assemblea Regionale Siciliana.

  • Appuntamento alle 21 presso il Centro “le Ciminiere”. Ingresso gratuito fino ad esaurimnto posti.

ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA in collaborazione con Provincia Regionale di Catania – Comune di CataniaUtopia del Triangolo
progetto di Lorenzo e Vincenzo Spampinato – testi e musiche di Vincenzo Spampinato
una produzione Lengi Cultura & Spettacolo
con Raffaele Paganini, Luca Ward, Vincenzo Spampinato
Lo spettacolo del compositore etneo conclude a Catania le celebrazioni per il LX anniversario dell’Ars
UTOPIA DEL TRIAGOLO: LA SICILIA VINCENTE DI SPAMPINATO
Appuntamento alle Ciminiere: stelle ospiti il danzatore Raffaele Paganini e l’attore Luca Ward


CATANIA – Nell’universo ideale e artistico di Vincenzo Spampinato Utopia del triangolo non è solo una creazione in perenne divenire. È di più. Molto di più. È una filosofia, un modo di essere e di pensare, una fede incrollabile. Anzi un’utopia. «Un’isola mai più isolata», esorta e sogna il musicista e poeta etneo. L’isola naturalmente è la sua Sicilia, fonte per lui di costante d’ispirazione. E alla terra natale dedica questa creazione multimediale suggestiva ed emozionante.

Per il pregnante contenuto estetico, storico e civile, Utopia del Triangolo è stato prescelto quale evento conclusivo delle manifestazioni programmate nelle diverse province dell’isola per celebrare, fin dal maggio scorso, il sessantesimo anniversario dell’Assemblea della Regione Siciliana. Lo spettacolo sarà in scena il 9 maggio alle ore 21 nel Teatro delle Ciminiere (ingresso libero). Protagonisti tre artisti cari al vasto pubblico teatrale e televisivo: il danzatore Raffaele Paganini, l’attore Luca Ward, attualmente tra i protagonsti di Capri, e lo stesso Spampinato, già autore di Madreterra, il bellissimo inno della Regione Siciliana. A rappresentare l’istituzione dell’Assemblea regionale interverranno i neosenatori Salvo Fleres e Raffaele Stancanelli, entrambi promotori dell’iniziativa nella passata legislatura, in quanto membri del Consiglio di Presidenza dell’Ars.

Utopia del Triangolo tratteggia della Sicilia un ritratto luminoso, che rinnega la retorica del vittimismo meridionale e dell’arroganza gattopardesca. Rappresenta una Sicilia vincente e positiva: un’isola in cui predomina la voglia di riscatto e la coscienza di un’identità culturale unica e straordinaria. Incroci di danza, musica e prosa rievocheranno riferimenti alla ricca mitologia isolana (Proserpina, Cola Pesce, Aci e Galatea), metafore della ricerca della verità e della giustizia. Uno spettacolo sempre in progress, sempre diverso ad ogni replica. Nel finale un commosso pensiero a Falcone e Borsellino.

La produzione, realizzata da Lengi Cultura & Spettacolo, è di grande impatto visivo e sviluppa il progetto concepito dal compositore insieme al figlio Lorenzo. Un allestimento da “vedere”, innervato di effetti speciali, grazie all’impiego di complesse macchine teatrali e tecnologie avanzate. E Spampinato è autore a 360 gradi di testi e musiche, come si conviene a questo autentico dominatore del panorama artistico, affermatosi sin negli anni Ottanta con hit di successo e pluripremiato come miglior paroliere.

Sulle orme di Schaeffer, Henry, Cage, da tempo Vincenzo Spampinato percorre le strade sperimentali della “musica concreta” (suoni della natura e rumori, in particolare i boati dell’Etna, intrecciati con le melodie e le armonie), la cosidetta “Tape-music”. E s’interessa al teatro e ad ogni forma artistica, approdando come in Utopia del Triangolo ad una singolare contaminazione e fusione di generi. Se Spampinato eseguirà brani in lingua siciliana, Raffaele Paganini si esibirà in a solo e passi a due accanto a Simona De Nittis. Mentre l’attore e doppiatore Luca Ward, dopo aver dato la voce a personaggi come il “gladiatore” di Russel Crowe, la presterà all’arcaica figura di Kokalos, primo Re dei Sicani: una sorta di Virgilio, una guida dal passato al presente, che proietta un ideale ponte verso il futuro.

Completano il cast i danzatori Francesco Cristaldi, Germana Grech, Giuliana Guerrera, Giorgia Maugeri, Andrea Montagnino, Federica Musumeci, Luana Occhioni, Giulia Puglisi, Luisa Spataro, Federica Toro, Desirèe Torrisi, Francesco Torrisi, il pianista Alessandro Strano, i violinisti Angelo Di Guardo e Antonio Macrì, le Voci d’Aci Ensemble (dirette da Alessandro Maria Trovato). Le coreografie sono di Fia; i video sono curati da Gaetano Adriano Pulvirenti. Vincenzo Spampinato prosegue così nel suo permanente tributo alla Trinacria, «l’isola conquistata che vi conquisterà sempre».

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple