Tutti gli articoli su video

Non è Zorro ma solo Don Diego

Scritto da: il 05.08.11 — 0 Commenti
Piazza Don Diego, a Pedara, mi piace. Ho montato un video con musica fighetta (parte della colonna sonora del film "Il magico favoloso mondo di Amelie") per farvi vedere la piazza centrale del paesino sull'Etna, davvero un gioiello. Le immagini "ballano", ma non è una scelta stilistica, è solo imperizia tecnica. Sperando che youtube non rimuova il video, eccolo di seguito. [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=PtuyjpXU8rY[/youtube] La bella piazza del paese etneo è dedicata a Don Diego Pappalardo, sacerdote e benefattore pedarese, nato 1636 morto 1710. Per saperne di più, c'è la pagina dedicata a Pedara su wikipedia.

Dalla Tunisia al C.A.R.A. di Mineo (un video di Sonia Giardina)

Scritto da: il 27.04.11 — 0 Commenti
Lo straordinario lavoro di Sonia Giardina nel raccontare la Catania "che lotta" va avanti ormai da anni, e non è certo la prima volta che la cito in un post. Sonia è andata a Mineo, nei giorni del CARA, Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo, e ha realizzato una intervista che giornalisticamente da sola varrebbe il 90% degli articoli letti nell'ultimo mese su tutti i quotidiani italiani, considerando in quel restante 10% alcune rare eccezioni. E come sempre accanto alla notizia c'è uno straordinario talento visivo, come potete vedere nel video che segue. [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=PjEHP5czD90[/youtube]

Quando la Scuola Crepa

Scritto da: il 12.04.11 — 0 Commenti
Sisma, scossa, movimento tellurico... Il terremoto, per intenderci. Che se arrivasse a Catania potrebbe distruggere, letteralmente, la città. Non è una novità, se ne è parlato lo scorso anno in due occasioni in città: a Cittàinsieme e in una sessione straordinaria degli Stati Generali. Società civile, cittadini ed esperti erano tutti daccordo: ci vuole un intervento straordinario per scongiurare la catastrofe. Federica Motta, redattrice di Step1, alla fine dello scorso anno è andata a indagare su quel che in città è stato fatto e cosa c'è da fare per eliminare il "rischio". Ha scoperto che tra gli edifici più vulnerabili in assoluto ci sono quelli pubblici, e che le scuole, centinaia in città, sono in alcuni casi in condizioni pessime. Partendo dalle "carte" - in questo caso il report sulla città di Catania redatto più di dieci anni fa dalla Protezione Civile - nella videoinchiesta si intervistano responsabili del comune e della provincia, i presidi degli Istituti, e si vedono le crepe. Non solo quelle fisiche negli edifici, ma quelle di un "sistema" che è ben cosciente dei rischi, fa report annuali sullo stato degli impianti (antincendio, elettrici), ma non adegua gli edifici. E la motivazione è banale: ci vogliono troppi soldi. [youtube width="600" height="430"]http://www.youtube.com/view_play_list?p=8D79609C74EFCF10[/youtube]  

Senza Rete – Il nuovo video dei Marta sui Tubi girato a Catania

Scritto da: il 02.06.10 — 0 Commenti
Il nuovo video dei marsalesi Marta sui Tubi, girato a Catania dal catanese Ence Fedele e dal siracusano Corrado Lorenzo Vasquez. Si chiama "Senza Rete", e il coniglio nel video rimanda a qualcosa di noto. Esempio 1 e soprattutto Esempio 2. Mi ricorda anche altro, ma al momento non mi viene in mente un titolo (se potete, scrivetelo sui commenti). Il monumento ai caduti di Catania, che ultimamente viene utilizzato dai giovani catanesi amanti del Parkour, fa la sua bella figura nel video. Le riprese della band che suona invece, sono "prese" alla Fondazione  Pomodoro di Milano. [HTML1] (embed da rockit)

Mondiali di scherma a Catania 2011 – un video “ispirato”

Scritto da: il 30.12.09 — 0 Commenti
Catania ospieterà i mondiali di scherma nel 2011: l'annuncio, dato al congresso internazionale della Federazione mondiale della scherma poco più di un mese fa, è ora seguito da un video promozionale realizzato dal gruppo Sitcom (di Roma). [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=yDMd7V07DKI[/youtube] Il bel video promozionale esalta la "sicilianità" dell'evento, ma soprattutto parla dello sport come rituale sacro, nella ripetizione dei gesti, una routine che si ripete ogni giorno, fin dagli spogliatoi. Un tipo di video che abbiamo però già visto ultimamente, negli spot su articoli o eventi sportivi: in particolare lo spot di "Catania 2011" mi ricorda molto quello del 6 Nazioni di Rugby andato in onda per un breve periodo su la7. Ve lo ripropongo: [HTML1] Ok, a sua volta lo spot del 6 nazioni vi ricorda qualcos'altro? Ecco "l'ispiratore originale": [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ej8-Rqo-VT4[/youtube] La sigla di apertura della serie televisiva Dexter, che si chiama guarda caso "Morning routine". Dalla Florida alla Sicilia, da Dexter ai Mondiali di scherma: un quasi gemellaggio video sancito dalle lame.

Antonio Presti cittadino onorario di Catania – video

Scritto da: il 08.12.09 — 1 Commento
Antonio Presti da sabato 5 dicembre è ufficialmente un cittadino catanese: la cittadinanza onoraria gli è stata conferita per i suoi grandi meriti nella promozione dell'immagine positiva di Catania e di Librino quartiere a cui da 10 anni dedica il suo impegno personale e quello della Fondazione Fiumara d'Arte. Un esempio tangibile di questo impegno è la Porta della Bellezza, un'opera immensa frutto non solo della filantropia ma di un lavoro di coinvolgimento del territorio che non ha eguali in città. Di seguito i video del conferimento dell'onorificenza presi dai TG locali catanesi. [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Y5j_qoiY9f4[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=rzvAYrUtegs[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-uIDJhTvMfc[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=EzZ6LPOZAPc[/youtube] L'assegnazione della cittadinanza onoraria è stata fortemente sponsorizzata da Grazia Giurato, notissima in tutta la città per la sua attività instancabile di "attivista" a tutto campo. Grazia Giurato ha dedicato una poesia ad Antonio Presti dal titolo "L'importante è seminare". Semina semina: l'importante è seminare - poco, molto, tutto - il grano della speranza Semina il tuo sorriso perché splenda intorno a te. Semina le tue energie per affrontare le battaglie della vita. Semina il tuo coraggio per risollevare quello altrui. Semina il tuo entusiasmo, la tua fede, il tuo amore. Semina le più picole cose, i nonnulla. Semina e abbi fiducia: ogni chicco arricchirà un piccolo angolo della terra. Anonimo Prossima sfida di Antonio presti, fare di Librino un laboratorio di fotografia, convolgendo 30000 abitanti. La guida del progetto è affidata al grande fotografo del Nationa Geographic Reza: si parlerà di Librino ancora per molto tempo.

Furrigna Rock Festival 2009 – Scordia

Scritto da: il 26.08.09 — 3 Commenti
Torna Furrigna, il festival delle "teste dure come la pietra (rock)", che quest'anno si svolgerà nelle serate di venerdì 28 e sabato 29 agosto in piazza Umberto I a Scordia Da non perdere giorno 28 il documentario, prodotto dal basso da 641 liberi sostenitori e da Malastrada Film "13 VARIAZIONI SU UN TEMA BAROCCO. BALLATA AI PETROLIERI IN VAL DI NOTO”. Lo stesso giorno "Storia della Sicilia in 100 secondi" Giorno 29 invece ci sarà Sicilian AV Project "Audiovisual Antimafia Lounge", sul palco musicisti, video e un disegnatore, tutti a raccontare "cos'è la mafia", al tempo delle loro abilità. Il programma completo, (ottenuto grazie a una mobilitazione popolare) dopo il "salto" Furrigna Fest 09 - Scordia (CT) 28 e 29 agosto 09 28 agosto VideoPROIEZIONI & Avanguardie Furrigne @ Palazzo De Cristofaro dalle 21.30 scarabocchio animato “LA STORIA DELLA SICILIA IN 100 SECONDI” di Turi Scandurra Narrazione ipercompatta del gran numero di conflitti, guerre, monarchie, dominazioni, martiri e delinquenze che hanno sventrato l'isola nei millenni. docufilm “13 VARIAZIONI SU UN TEMA BAROCCO. BALLATA AI PETROLIERI IN VAL DI NOTO” di Alessandro Gagliardo, Christian Consoli, Antonio Longo prodotto da Malastrada film e 641 coproduttori dal basso Nel marzo 2004 l’Assessore all’Industria della Regione Siciliana autorizza quattro giganti del petrolio ad effettuare ricerche di idrocarburi in quattro zone differenti della Sicilia. Una di queste è il Val di Noto, nella Sicilia sud-orientale, inserito nella World Heritage List dell'UNESCO. Il film racconta la storia dei Golia americani, i petrolieri, e dei Davide in lotta, la gente del Val di Noto, che da anni si oppone con determinazione a questo progetto di devastazione. Un film-inchiesta che agli strumenti giornalistici affianca quelli sensoriali: 13 variazioni di tema su un territorio che deve rimanere Patrimonio di tutti e non bottino di alcuni. Prima produzione dal basso della malastrada.film, 13 Variazioni è riuscito nel suo intento iniziale, sprovincializzare una questione tanto importante riportandola a livello di un dibattito nazionale ed internazionale. ...

Porta della Bellezza a Librino – domani 15 maggio l’inaugurazione

Scritto da: il 14.05.09 — 0 Commenti
Domani, 15 maggio dalle 10 alle 13 nell'immensa parete di  cemento dell'Asse Attrezzato, fra il Viale Castagnola e il Viale Librino sulla quale è stata realizzata, verrà inaugurata alla presenza degli "artisti" - i 2000 bambini di Librino autori delle 9000 tessere di terracotta che compongo le immense figure - la PORTA DELLA BELLEZZA. Qui a Librino sono già settimane che ammiriamo questa splendida opera, che è diventata un "caso" per il quale si sono mobilitate tutte le televisioni nazionali - e vi ricordo l'appuntamento di domenica su La7 - e che sta dando grande visibilità a Librino. Talmente tanta che il quotidiano del più grosso e chiaccherato imprenditore catanese Mario Ciancio, ovvero La Sicilia, si è improvvisamente accorto del quartiere, arrivando a parlare lunedì 11 maggio addirittura in una intera pagina de La Periferica, primo giornale del quartiere che non risparmia le critiche allo stesso Ciancio e a La Sicilia. Per Librino comunque si lavora oltre che sull'immagine anche nel suo problema fondamentale l'urbanistica: ricordo che domani pomeriggio si concluderà con una videoconferenza la collaborazione fra Università di Catania e Cornell University (una delle più prestigiose del mondo facendo parte della Ivy League) per il Workshop su Librino "Re-energizing Utopia" del quale domani spero di darvi degli "assaggi" dei progetti realizzati dagli studenti... Seguono tanti video sulla Porta della Bellezza presi da vari TG. [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=U3WULJa1J_Y[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=JxiXxRyldcc[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=e_41u-pszig[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=POlpp2PYvGc[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=2wpIB3OB3vo[/youtube]

Rimpianti Sportivi – la prima video inchiesta di Step1 è a Librino

Scritto da: il 30.03.09 — 2 Commenti
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=e4ApobfwFXA&feature=player_embedded[/youtube] Rimpianti Sportivi: ha un nome duro ed evocativo la prima video inchiesta di Step1, realizzata da Marco Pirrello dopo mesi di duro lavoro: per la prima volta in questo video si raccontano in maniera giornalistica e documentata quelli che sono i due grandi rimpianti della Librino "città dello sport": Villa Fazio e il Centro Sportivo San Teodoro. Questa video inchiesta non è stata girata da un professionista con apparecchiature professionali, ma con una videocamera amatoriale da uno studente, non contiene immagini inedite, non è stata montata seguendo le regole del linguaggio cinematografico, non ha un audio impeccabile.  Ma è un documentario efficacissimo che si lascia seguire senza sosta, che ha ottenuto il suo scopo: denunciare con il video quello che tutti gli abitanti di Librino vedono ogni giorno, cioè l'allontanarsi del sogno di un quartiere modello, come doveva essere sulla carta. Un sogno forse definitivamente finito qualche anno fa con l'abbandono di Villa Fazio, che però risulta ancora fra gli impianti sportivi comunali in funzione. Da Librinese ringrazio Marco Pirrello per il suo grandissimo lavoro in questa inchiesta, sperando di vederne tante altre in futuro, perché se con una videocamerina e tanta pazienza ha fatto questo, chissà cosa può fare con un po' di esperienza. O no? Tutte le informazioni sulla pagina con articolo in Step1.

Produzioni dal basso – video inchiesta “Morire a Lentini”

Scritto da: il 20.02.09 — 0 Commenti
Cari lettori di 095, oggi vi segnalo un evento, che si svolgerà a Catania giorno 24 febbraio ma che riguarda una cittadina, Lentini, che ufficialmente non è nella provincia di Catania, pur essendo a "due passi" dalla nostra amata città. L'evento è la presentazione dell'inchiesta "Morire a Lentini" martedì 24 febbraio alle 19.00, presso l'Auditorium della Facoltà di Lettere di Catania, in Piazza Dante. Perché a Lentini "si muore"? La spiegazione è nelle parole della giornalista Natya Migliori, che ha curato l'inchiesta e dalla quale, in collaborazione con Gemini Movie è partita l'idea di farne una "produzione dal basso". da più di un anno, seguo come giornalista indipendente l'allarmante vicenda dell'alto numero di casi di leucemia (circa 4 volte il tasso nazionale) che da vent'anni sconvolge la piccola cittadina di Lentini, in provincia di Siracusa.. Casi, in gran parte mortali, conseguenti allo schianto e all'incendio, nei primi anni '80, di un aereo della base militare di Sigonella, zavorrato di uranio impoverito. Grazie alla casa di produzione catanese Gemini Movie Production, la vicenda diverrà una video inchiesta. Ma non solo. Quello che ci proponiamo di fare è mettere un primo tassello per rompere quella barriera di silenzio che da vent'anni pesa sui fatti di Lentini, rendendoli, se è possibile, ancora più intollerabili. Per questo motivo, "Morire a Lentini"  nasce come progetto di "Produzione dal basso", a cui ognuno può partecipare attraverso la prenotazione di una o più copie del lavoro. Non si tratta di una semplice campagna di finanziamento. L'obiettivo è infatti creare una rete di rapporti che al contempo si faccia sostenitrice, divulgatrice e co-finanziatrice del progetto. La morte di cui parla il video quindi è la leucemia, che colpisce gli abitani di Lentini con un tasso 4 volte superiore alla media nazionale. “MORIRE A LENTINI”. Una video inchiesta prodotta DAL BASSO CON LA REGIA DI GIACOMO GRASSO, A CURA DI NATYA MIGLIORI. Cosa ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple