Tutti gli articoli su sindaco

Antonio Presti cittadino onorario di Catania – video

Scritto da: il 08.12.09 — 1 Commento
Antonio Presti da sabato 5 dicembre è ufficialmente un cittadino catanese: la cittadinanza onoraria gli è stata conferita per i suoi grandi meriti nella promozione dell'immagine positiva di Catania e di Librino quartiere a cui da 10 anni dedica il suo impegno personale e quello della Fondazione Fiumara d'Arte. Un esempio tangibile di questo impegno è la Porta della Bellezza, un'opera immensa frutto non solo della filantropia ma di un lavoro di coinvolgimento del territorio che non ha eguali in città. Di seguito i video del conferimento dell'onorificenza presi dai TG locali catanesi. [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Y5j_qoiY9f4[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=rzvAYrUtegs[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=-uIDJhTvMfc[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=EzZ6LPOZAPc[/youtube] L'assegnazione della cittadinanza onoraria è stata fortemente sponsorizzata da Grazia Giurato, notissima in tutta la città per la sua attività instancabile di "attivista" a tutto campo. Grazia Giurato ha dedicato una poesia ad Antonio Presti dal titolo "L'importante è seminare". Semina semina: l'importante è seminare - poco, molto, tutto - il grano della speranza Semina il tuo sorriso perché splenda intorno a te. Semina le tue energie per affrontare le battaglie della vita. Semina il tuo coraggio per risollevare quello altrui. Semina il tuo entusiasmo, la tua fede, il tuo amore. Semina le più picole cose, i nonnulla. Semina e abbi fiducia: ogni chicco arricchirà un piccolo angolo della terra. Anonimo Prossima sfida di Antonio presti, fare di Librino un laboratorio di fotografia, convolgendo 30000 abitanti. La guida del progetto è affidata al grande fotografo del Nationa Geographic Reza: si parlerà di Librino ancora per molto tempo.

In difesa del Lungomare di Catania – Appello di Associazioni e Cittadini catanesi

Scritto da: il 01.08.09 — 0 Commenti
Le associazioni CittàInsieme, Centro sociale “De Felice Giuffrida”, Comitato Civico Salute Ambiente di Adrano, CO.P.E., Decontaminazione Sicilia, Grilli dell’Etna, Italia Nostra, Legambiente Catania, LIPU, Rifiuti Zero Catania, Tapallara, Vivisimeto, WWF Catania e numerosissimi cittadini, professionisti, tecnici e docenti universitari esprimono profonda indignazione e sconcerto per le notizie pubblicate in questi giorni sui quotidiani e riguardanti lo scempio che si sta per compiere nei riguardi del lungomare di Catania. Dietro la parola “waterfront”, adoperata agli inizi degli anni 2000 dall’allora sindaco Scapagnini si nascondono «400 mila metri quadri di sbancamento a 10 metri sul livello del mare, 56 mila metri quadri di centro commerciale e 48 mila mq di parcheggi a pagamento spalmati tra una strada che doveva essere una via di fuga antisismica e un pezzo di costa lungo 1200 metri, in concessione per 38 anni ad un gruppo imprenditoriale ». Tutti questi elementi cancellano gli intenti primordiali del termine "waterfront" rimandanti, a detta dei suoi promotori, alla volontà di consegnare ai cittadini catanesi, ed ai pedoni in particolare, la fruibilità della costa del lungomare di Catania spostando la viabilità veicolare a monte. Il progetto sembra essere già in avanzato stato di esecuzione. Ma i cittadini sono stati tenuti all’oscuro di tutto, la documentazione relativa al progetto è di difficilissima reperibilità ed il Consiglio Comunale non è mai stato convocato per discuterne. Alla luce di ciò, i firmatari della presente esprimono un deciso no al progetto così come riportato sugli organi di stampa; chiedono a gran voce che il Sindaco e l’Assessore all’Urbanistica si rendano disponibili il prima possibile ad un dibattito pubblico con i cittadini in modo da fornire tutte le spiegazioni che quest’ultimi riterranno opportuno richiedere; esortano le associazioni ed i cittadini catanesi – in particolar modo i residenti del quartiere Ognina Picanello – ad unirsi al nostro grido di indignazione ...

Report, I Vicerè – Com’è andata a finire?

Scritto da: il 30.03.09 — 0 Commenti
Di seguito il video della puntata di Report di domenica 29 marzo nella quale si parlava, nuovamente, di Catania, come preannunciato in questo post. Buona visione. [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=tQ67ab356zU[/youtube] [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=PRBdPSe_SoM&feature=channel_page[/youtube]

Domenica 29 marzo Report di nuovo su Catania con un aggiornamento

Scritto da: il 26.03.09 — 8 Commenti
[caption id="attachment_1863" align="aligncenter" width="300" style="margin: 0 auto;" caption="Il Boschetto della Playa completamente allagato nel mese di gennaio 2009 (foto da cellulare)"][/caption] Ricevo da Antonio Condorelli, A quindici giorni di distanza dalla messa in onda de I VICERE' Report torna a parlare di Catania con un aggiornamento. L'appuntamento è domenica 29 marzo su Rai Tre alle 21.30 Tento di fare una previsione: si parlerà dei lavori nel Villaggio Santa Maria Goretti, dove di recente si è recato il sindaco Stancanelli per annunciare la fine dei lavori di ripulitura dei canali Forcile e Acquicella. Come ricorderete, nel servizio di Report su Catania abbiamo visto cosa succede al Villaggio Goretti: diventa una vera e propria LAGUNA, con persone che girano per le stradine del Villaggio letteralmente in barca. I lavori erano quindi urgenti e necessari, e per effettuarli, come dichiarato dall'amministrazione comunale, sono stati stanziati SOLO 100 mila euro  Staremo a vedere se ci sono stati ritardi e se la cifra è proprio esatta...

Convegno annuale Caritas “Dalla parte degli ultimi… in tempi di crisi” + concerto

Scritto da: il 20.03.09 — 2 Commenti
Domani 21 marzo giornata piena per la Caritas presso Le Ciminiere: la mattina alle ore 9.30 (fino alle 12.00) si svolgerà l'annuale convegno diocesano della Caritas di Catania al quale prenderanno parte l'On. Raffaele Stancanelli - Sindaco di Catania, l'On. Giuseppe Castiglione- Presidente della Provincia Regionale di Catania, Il Prof. Carlo Pennisi- Ordinario di Sociologia dell'Università di Catania, Dott. Gerard Pokruszynski, console generale della Repubblica di Polonia e infine anche un certo Leandro Perrotta (un blogger catanese), che è stato invitato per offrire degli spunti sul tema "giovani e periferia", cercando di dare un contributo al dibattito senza  cadere nella forte tentazione di iniziare polemiche con i politici in sala, perché sarebbero sterili... La sera impegno più leggero: sempre alla Ciminiere alle ore 21.00 Tinturia e Carlo Muratori in concerto, sempre per la Caritas, con biglietto a prezzo di 10€. Lo potete ancora acquistare domani al convegno... Info in questo post.

Giorni di apertura e chiusura esercizi commerciali a Catania

Scritto da: il 24.02.09 — 0 Commenti
Un'utile informazione di servizio: giorno 20 febbraio con un'ordinanza del sindaco Stancanelli sono stati fissati i nuovi orari di apertura e chiusura al pubblico, delle domeniche e dei giorni festivi, per gli "esercizi di vendita al minuto in sede stabile" (cioè, tutti i negozi non all'ingrosso, escluse le bancarelle degli ambulanti...) per il periodo marzo- giugno 2009. I negozi sceglono liberamente il loro orario di apertura e chiusura all’interno della fascia compresa tra le sette del mattino e le ore ventidue. L’orario scelto, che può anche essere continuativo, non deve superare le dodici ore giornaliere. Chiusure obbligatorie: Per il settore alimentare questo sono il 13 aprile e l’ 1 maggio, mentre l’apertura nella mezza giornata antimeridiana può essere effettuata il 12  e 25 aprile e il  5 giugno. Per il settore non alimentare, invece è prevista la chiusura per l’intera giornata del 12, 13 e 25 aprile e l’1 maggio. I commercianti hanno l’obbligo di esporre, ben visibile, un cartello con indicati gli orari di apertura e chiusura scelti compresa l'eventuale deroga alle chiusure domenicali. Per saperne di più, vi rimando al sito internet del Comune di Catania

Tre video sulla Vita di Strada a Catania

Scritto da: il 31.01.09 — 0 Commenti
Oltre ad aver intervistato il Sindaco Stancanelli per chiedere quali saranno in pratica gli “aiuti per il disagio abitativo e per i senza fissa dimora”, la redazione di Telestrada ha realizzato due reportage per illustrare la vita dei senza fissa dimora nella nostra città. Il primo di chiama "Una notte con l'unità di strada" e illustra il lavoro che ogni giorno fanno i volontarid ella Caritas per portare un po' di aiuto ai tantissimi senza tetto... [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=sLLlxbveR98&eurl=http://www.telestrada.it/2008/12/18/una-notte-con-lunita-di-strada/&feature=player_embedded[/youtube] Il secondo si chiama invece semplicemente "Vita di Strada", ed è diviso in due parti. Ecco la prima [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=UkHzJremkns&eurl=http://www.telestrada.it/2009/01/25/vita-di-strada-parte-prima/&feature=player_embedded[/youtube] Dopo aver intervistato il Sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, sulla situazione delle strutture e dei servizi pubblici per i senza casa a Catania, Filippo questa volta è andato in giro per la città chiedendo ai diretti interessati quali azioni possono essere create per migliorare le condizioni di vita di chi non possiede una fissa dimora. Ed ecco di seguito la seconda parte, nella quale Filippo ascolta invece le opinioni della "gente comune" sul tema della Vita di Strada [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Tlr1h3FVYqo&eurl=http://www.telestrada.it/2009/01/26/306/&feature=player_embedded[/youtube] Per vedere tutti gli altri video collegatevi al sito WWW.TELESTRADA.IT

Il Sindaco Stancanelli e i senza fissa dimora…

Scritto da: il 31.01.09 — 1 Commento
[HTML1] Il sindaco Stancanelli ha recentemente dichiarato che ci saranno "aiuti per il disagio abitativo e per i senza fissa dimora"... Nell'intervista al sindaco Raffaele Stancanelli che potete vedere nel video sopra, realizzata da Filippo redattore di strada di Telestrada, il Sindaco di Catania fa alcune promesse che si spera vengano mantenute, visto che a Catania, a parte quelle Caritas, non esistono mense per i poveri e dormitori pubblici... Il 31 dicembre 2008 conferenza stampa per illustrare i primi sei mesi di sindacatura. Ecco un comunicato del Comune che sintetizza quanto detto dal sindaco in quell'occasione “Soddisfatto e moderatamente fiducioso” si dice così il sindaco Raffaele Stancanelli che, nel corso di un incontro con i giornalisti, ha tracciato stamani lo stato generale del Comune a sei mesi dalla sua elezione. Il primo cittadino, attorniato dagli assessori della sua Giunta, ha tracciato, punto per punto, la situazione relativa al bilancio al personale, ai provvedimenti in corso e da prendere. Casse comunali. Il debito iniziale all’ insediamento di Stancanelli che ammontava a 357 milioni circa, più i 100 milioni di euro delle partecipate, è passato a 220 milioni di euro, a questi vanno aggiunti 46 milioni di euro circa di anticipazioni con scadenza a novembre e il disavanzo dell’Amt.” Abbiamo- ha detto Stancanelli- soddisfatto i pagamenti degli arretrati alle cooperative sociali per 20 milioni circa, circa 5 milioni di euro sono andati ai titolari delle discariche che avevano un credito di 17 milioni circa e circa 4 milioni sono andati al raggruppamento temporaneo di imprese per l’illuminazione. Questo vantava un credito di 21 milioni circa iniziali”. Tutto è stato pagato con i flussi di cassa e le economie fatte tagliando tutte le spese non necessarie. I 140 milioni, destinati a Catania dal Governo, andranno a fare cassa il prossimo anno. Il bilancio preventivo sarà ...

Catania è ancora la città dei buchi

Scritto da: il 06.01.09 — 4 Commenti
Il 2009 è iniziato da appena 6 giorni, ma ho già forato 2 volte: la mia povera Twingo, non nuova a simili traumi, è stata soggetta a scosse sismiche di magnitudo dieci della scala Scaffer (corrispondente per i buchi nelle strade della scala Richter) prima in via Acquicella, di fronte al Cimitero, e poi in Via Domenico Tempio, di fronte al Porto. La ruota di scorta si alterna con l'anteriore sinistra, da qualche giorno, sembra un balletto, che mi è costato pochi euro (fortunatamente i gommisti catanesi sono economici), ma tanta fatica. Sotto la pioggia in due strade molto trafficate, anche di notte, a cambiare una ruota, senza illuminazione sufficiente. Così, tanto per iniziare bene l'anno, vi ripropongo il video "Catania intuppa Catania" di Mattia Serpotta [HTML1] Magari riconoscete qualche buca storica (come quelle segnalate dagli amici di Step1 nel lontano marzo 2007...)... Cari lettori, infine lancio un appello: segnalate i buchi, le scaffe, i crateri che vedete in giro per Catania. Se avete foto, mandate pure all'email che trovate nella pagina INFO in alto, oppure... Provate il servizio in versione BETA da circa un anno  su SCAFFE.NET. Signor Sindaco, ma quando li intuppiamo sti puttusi?

Stancanelli vs Licandro ecco i video

Scritto da: il 21.11.08 — 3 Commenti
... perché a Catania c'è il 5, il 10, il 20, il 30% di mafiosi che votano PDL. Ma l'altro 50% è fatto da persone perbene! ASPETTATEMI AL VARCO, INSEGUITEMI! VOI VOLETE CATANIA RIDOTTA COSI' PER CONTINUARE A LAMENTARVI! Quelle sopra sono le ormai celebri frasi rivolte dal sindaco Stancanelli alla folla di persone accorsa nella sede di Cittàinsieme due settimana fa per assistere al dibattito sul dissesto, incontro che lo vedeva discutere "contro" (ma fino a un certo punto) l'ex parlamentare Orazio Licandro. Finalmente ecco i video online, buona visione! [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=kWFxTt69tYs[/youtube] Di seguito i link a tutte le parti del video. - Parte 1 - Parte 2 - Parte 3 - Parte 4 - Parte 5 - Parte 6 - Parte 7 - Parte 8 - Parte 9 - Parte 10 - Parte 11 - Parte 12 - Parte 13 PS: la testa con pochi capelli in primo piano appartiene a me, il vostro blogger preferito, e non sta li per caso (ero intento a manovrare un'altra videocameta per trasmettere in streaming)
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple