Tutti gli articoli su siciliani

Canciari Nenti, la nuova canzone degli Strummula

Scritto da: il 02.08.09 — 0 Commenti
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=TqH4wmEvzXw[/youtube] Ecco il video di "Canciari Nenti"  l'ultimo lavoro discografico targato Strummula, eccezionale band catanese. Il video è dedicato a tutto quello che succede e che può cambiare nel nostro Paese. Buon ascolto e buona visione :-)

Appello per “I Siciliani”

Scritto da: il 02.07.09 — 0 Commenti
Da UCUNTU.org Dopo l’assassinio mafioso di Giuseppe Fava, il 5 gennaio 1984, i redattori de I Si­ciliani scelsero di non sbandarsi, di te­nere aperto il giornale e di portare avanti per molti anni la cooperativa giornalisti­ca fon­data dal loro direttore, affrontando un tem­po di sacrifici durissimi in nome della lotta alla mafia e della libera informazio­ne. Anni di rischi personali, di sti­pendi (mai) pagati, di solitudine istitu­zionale (non una pagina di pubblici­tà per cinque anni!) Oggi, a un quarto di secolo dalla morte di Fava, alcuni di loro (Graziella Proto, Ele­na Brancati, Claudio Fava, Rosario Lanza e Lillo Venezia, membri allora del CdA della cooperativa) rischiano di per­dere le loro case per il puntiglio di una sentenza di fal­limento che si presenta - venticinque anni dopo - a reclamare il dovuto sui po­veri de­biti della cooperati­va. Il precetto di pignoramento è stato già no­tificato, senza curarsi d’attendere nemme­no la sentenza d’appello. Per pa­radosso, il creditore principale, l’Ircac, è un ente re­gionale disciolto da anni. E’ chiaro che non si tratta di vicende perso­nali: la redazione de I Siciliani in que­gli anni rappresentò molto di più che se stes­sa, in un contesto estremamente dif­ficile e rischioso. Da soli, quei giovani giornalisti diedero voce udibile e forte alla Sicilia onesta, alle decine di migliaia di siciliani che non si rassegnavano a convivere con la mafia. Il loro torto fu quello di non dar spazio al dolore per la morte del direttore, di non chiudere il giornale, di non accetta­re facili e comodi ripieghi professionali ma di andare avanti. Quel torto di coerenza, per il tri­bunale fal­limentare vale oggi quasi cen­tomila euro, tra interessi, more e spese. Centomila euro che la giustizia catanese, con imbarazzan­te ostinazione, pretende adesso di incassa­re per mano degli uffi­ciali giudiziari. Ci saranno momenti e luoghi per appro­fondire questa vicenda, per scrutarne ra­gioni ...

Premio Nazionale G. Fava 2009

Scritto da: il 03.01.09 — 2 Commenti
“Nient’altro che la verità, scritture e immagini contro la mafia” 5 gennaio 1984 -2009 La memoria ritrovata. Giuseppe Fava 25 anni dopo. Il premio Fava e le iniziative collegate aprono ampi spazi di sollecitazioni, per i giovani e per tutti quelli che vedono in Giuseppe Fava un acuto testimone del suo tempo,un profondo conoscitore della società siciliana, un esempio insostituibile di coscienza antimafiosa. 03-01-2009 PALAZZOLO ACREIDE (Sala ex Biblioteca Comunale): “Come fare informazione oggi: la sfida dei nuovi media  rispetto a quelli tradizionali” ore 10:00-11:00 Renato Camarda per Catania pOssibile: Workshop sui giornali stampati ore 11:00-12:00 Giuseppe Castiglia per Giro di Vite: Workshop sui giornali online ore 12:00-13:00 Redazione StepOne: Workshop sui giornali online ore 15:00-16:30 Carlo Ruta, Storico e Giornalista d’Inchiesta che inoltre per "Libera" collabora con Libera Informazione e Narcomafie, e Riccardo Orioles Redattore de “I Siciliani di G. Fava” ore 16:30-18:30 Freaknet Medialab - Poetry Hacklab - Dyne.org con gli hacker  “asbesto”, “ram”, “jaromil” : Workshop sulla libertà in rete : cultura open source, blog, chat, facebook, radio: pirata, online, e libera, Telestreet – TV di strada ore 18:30-20:00 Tele Jato: Pino Maniaci, Salvo Vitale, Letizia Maniaci: Workshop su Web TV CATANIA (Teatro Brancati  via Sabotino) ore 20.30 Anteprima nazionale della puntata dedicata a Giuseppe Fava della trasmissione La Storia siamo noi, diretta da G. Minoli 04-01-2009 PALAZZOLO ACREIDE (Sala Consiliare Comunale): “Premio Fava tra giornalismo e cinema” ore 17:30 Proiezione dei momenti più salienti del film documentario “Biutiful Cauntri” e “Il Petrolchimico sul mare” ore 18:30 Consegna del Premio Giovani G. Fava ai Registi di “Biutiful Cauntri” e dibattito con la presenza di : - Peppe Ruggiero, Andrea D’Ambrosio e Esmeralda Calabria, Registi “Biutiful Cauntri” - Tele Jato: Pino Maniaci, Salvo Vitale, Letizia Maniaci - Elena Fava, Presidente della Fondazione - Claudio Fava figlio di Giuseppe Fava, scrittore e giornalista Coordina Antonio Roccuzzo, storico giornalista de “I Siciliani” CATANIA (Teatro Brancati  via Sabotino) ore 20.30 Anteprima nazionale della puntata dedicata a Giuseppe Fava della trasmissione La ...

Laboratorio di giornalismo, gratis, al GAPA

Scritto da: il 03.11.08 — 3 Commenti
Un laboratorio di Giornalismo tenuto da due professionisti e anche gratuito. Una opportunità unica, anche per chi come me studia Scienze della Comunicazione e collabora con un buon numero di quotidiani e siti locali: i giornalisti professionisti, e i buoni maestri, a Catania sono mosche bianche. Quando poi uno dei due è il mitico Riccardo Orioles non si può che correre ad iscriversi. In questo caso basta una email, (ma se proprio non l'avete - ne dubito visto che leggete il blog - provate a presentarvi alla prima lezione) LABORATORIO DI GIORNALISMO - > per adesioni scrivere a rredazione@gmail.com Tutte le lezioni si terranno al GAPA, Via Cordai 47 - Catania, alle ore 19.00 in punto, dal 4 al 17 dicembre ogni martedì e mercoledì Gli incontri Novembre Martedì 4 Mercoledì 5 Martedì 11 Mercoledì 12 Martedì 18 Mercoledì 19 Martedì 25 Mercoledì 26 Dicembre Martedì 2 Mercoledì 3 Martedì 9 Mercoledì 10 Martedì 16 Mercoledì 17 I professori Martedì Riccardo Orioles Mercoledì Gianfranco Faillaci Gli argomenti Le lezioni avranno una durata di un'ora e mezza. Parleranno di cronaca nera e cronaca giudiziaria, il punto titolo, un po' di storia del mestiere, come si scrive un servizio giornalistico, l'inchiesta e il  reportage. Il simbolo del laboratorio. "Zorro Giornalista", è stato disegnato da Mauro Biani. Il corso è gratuito salvo le spese (fotocopie etc..) COME RAGGIUNGERE IL GAPA da alcuni luoghi di cui ho parlato in questi mesi sul Blog Da Piazza Duomo (sede del Comune di Catania) Da Piazza Dante (sede della Facoltà di Lettere, dove studia Miss Italia 2008...) Da Piazza dell'Elefante (unica piazza di Librino) Da via Siena 1 (sede di CittàInsieme) Da ricevitoria Giunta viale Mario Rapisardi (dove hanno vinto 100 milioni di euro) Da Aci Sant'Antonio ( città di bloggers) Da Partinico (città di TeleJato) Da Marsala (ne ho parlato nel secondo post)

Strummula

Scritto da: il 08.06.08 — 1 Commento
[youtube c6Z18tY9eok] Non li conoscevo, ma sono eccezionali: gli Strummula, band catanese. Il video sopra, è la canzone Semu Siciliani davvero trascinante e che può darvi l'idea della bravura... Ma la bravura, anzi la maestria di questo gruppo la si può apprezzare solo dal vivo, merito di musicisti come (ma è un esempio, sono tutti dei maestri) Dino Fiorenza, uno dei bassisti italiani più famosi nel mondo. Ma merito anche della cantante, Giovanna Manola che, nonostante ieri sera alla Festa Multietnica Caritas sia stata affiancata e sostituita in molti brani da una collega (aveva un calo di voce), ha dato prova della sua abilità. Gli Strummula hanno fatto emozionare e strappato lunghi applausi a un pubblico vasto (più di 600 spettatori) dai gusti certamente variegati e tutt'altro che preparato a questo mix di musica folk e rock. Gli Strummula sono: Mimmo Aiola - chitarre, voce Dino Fiorenza - basso Francesco Giuffrida - chitarra, voce Giovanna Manola - voce Salvo Pirrotta - violino Giuseppe Scalia - batteria Angelo Strano - percussioni Per informazioni, potete andare sul sito www.strummula.it e anche su myspace PS: Mashallah
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple