Tutti gli articoli su salute

4 km di corsa per il Centro storico di Catania – domenica 29 marzo

Scritto da: il 26.03.09 — 0 Commenti
"Corri Catania" è una corsa non competitiva che domenica 29 marzo si svolgerà a Catania. Prenderà il via alle ore 10 in Piazza Vittorio Emanuele (meglio conosciuta come Piazza Umberto), e i 4 chilometri del percorso (vedere immagine) si snoderanno per le vie del centro storico: dalla partenza si prosegue per Via Umberto, Via Etnea, Piazza Università, Via Vittorio Emanuele II, Via Rabbordone, Via Francesco Crispi, Via Umberto e arrivo in Piazza Vittorio Emanuele. Anni fa veniva organizzata in questo periodo la "Marcialonga di Primavera", e una iniziativa simile è una lieta notizia: la corsa è una  buona occasione per rivedere (non per forza correndo, anche passeggiando) il nostro centro storico normalmente invaso dalle auto, percorrerlo in una bella domenica primaverile divertendosi, in maniera sana e "sportiva". Per partecipare alla manifestazione, bisogna acquistare la pettorina con il numero al costo di 3 euro, soldi che verranno destinati a un progetto di solidarietà (spiegato di seguito). Scopo della Corri Catania è quello di promuovere la pratica sportiva e, insieme, fare solidarietà. La manifestazione, infatti, ha come obiettivo quello di raccogliere fondi, attraverso la vendita del pettorale di gara al costo di 3 euro, per il sostegno di un progetto di solidarietà da realizzarsi nel reparto di Pediatria del Policlinico di Catania, in particolare per la realizzazione di un’area verde attrezzata a parco giochi destinata ai bambini ricoverati. Le pettorine di partecipazione possono essere acquistate presso i "Corri Catania Point": Ragazzini Generali di Via Umberto 38; Palestre Altair di Via Pantano 38; Bar Prestipino c/o Centro Commerciale Etnapolis Sabato 28 (dalle 10 alle13 e dalle 16 alle 20) e Domenica 29 (dalle 8.30 alle 9.30) al Corri catania Village allestito in piazza Umberto (Piazza Vittorio Emanuele III).

Produzioni dal basso – video inchiesta “Morire a Lentini”

Scritto da: il 20.02.09 — 0 Commenti
Cari lettori di 095, oggi vi segnalo un evento, che si svolgerà a Catania giorno 24 febbraio ma che riguarda una cittadina, Lentini, che ufficialmente non è nella provincia di Catania, pur essendo a "due passi" dalla nostra amata città. L'evento è la presentazione dell'inchiesta "Morire a Lentini" martedì 24 febbraio alle 19.00, presso l'Auditorium della Facoltà di Lettere di Catania, in Piazza Dante. Perché a Lentini "si muore"? La spiegazione è nelle parole della giornalista Natya Migliori, che ha curato l'inchiesta e dalla quale, in collaborazione con Gemini Movie è partita l'idea di farne una "produzione dal basso". da più di un anno, seguo come giornalista indipendente l'allarmante vicenda dell'alto numero di casi di leucemia (circa 4 volte il tasso nazionale) che da vent'anni sconvolge la piccola cittadina di Lentini, in provincia di Siracusa.. Casi, in gran parte mortali, conseguenti allo schianto e all'incendio, nei primi anni '80, di un aereo della base militare di Sigonella, zavorrato di uranio impoverito. Grazie alla casa di produzione catanese Gemini Movie Production, la vicenda diverrà una video inchiesta. Ma non solo. Quello che ci proponiamo di fare è mettere un primo tassello per rompere quella barriera di silenzio che da vent'anni pesa sui fatti di Lentini, rendendoli, se è possibile, ancora più intollerabili. Per questo motivo, "Morire a Lentini"  nasce come progetto di "Produzione dal basso", a cui ognuno può partecipare attraverso la prenotazione di una o più copie del lavoro. Non si tratta di una semplice campagna di finanziamento. L'obiettivo è infatti creare una rete di rapporti che al contempo si faccia sostenitrice, divulgatrice e co-finanziatrice del progetto. La morte di cui parla il video quindi è la leucemia, che colpisce gli abitani di Lentini con un tasso 4 volte superiore alla media nazionale. “MORIRE A LENTINI”. Una video inchiesta prodotta DAL BASSO CON LA REGIA DI GIACOMO GRASSO, A CURA DI NATYA MIGLIORI. Cosa ...

L’ASL3 farà dei corsi di formazione per MANAGER DELLA SICUREZZA

Scritto da: il 04.12.08 — 1 Commento
Mi è arrivato questo comunicato dell'ASL3, ovvero l'Azienda Unità Sanitaria Locale numero 3. Il comunicato è "un comunicato", quindi è molto auoreferenziale come da prassi, ma contiene un'informazione che, in questo anno 2008 è stato tragico per il numero di morti sui posti di lavoro, è da mettere in rilievo: è stata creata una guida per “Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione aziendale”, e partiranno dei corsi per formare delle figure professionali esperte di sicurezza nei posti di lavoro. per informazioni ulteriori, telefonate ai numeri 095/2540140-141-139, ma prima legette il comunicato di seguito Asl3 e Cpt insieme per presentare la guida a supporto della prevenzione in azienda “Ridurre notevolmente l’incidenza delle morti bianche è il primo obiettivo che l’Asl3 intende raggiungere: troppe vittime, infatti, hanno subito le conseguenze di aziende poco attente alla salute dei loro lavoratori. A Catania negli ultimi anni il numero dei morti si è ridotto e con i nuovi strumenti di prevenzione dei rischi sarà possibile ottenere risultati positivi anche in futuro” queste le parole del direttore generale Antonio Scavone che oggi, in conferenza stampa, ha presentato la guida per “Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione aziendale”, uno strumento da integrare nelle aziende per garantire la sicurezza degli utenti sul posto di lavoro. Nella sede generale erano presenti anche il direttore sanitario dell’Asl3 Annunziata Sciacca, il direttore amministrativo dell’Asl3 Rosaria D’Ippolito, il presidente del Comitato paritetico territoriale (Cpt) ing. Giuseppe Piana, il direttore Cpt Francesco Moretto, il direttore settore igiene e sanità pubblica dott. Domenico Barbagallo, il responsabile Unità operativa assistenza informazione, formazione, educazione alla sicurezza sul lavoro dell’Asl3 l’ing. Antonio Leonardi. La guida per “Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione aziendale” è stata realizzata dall’Asl3 di Catania e dal Cpt – il Comitato per la prevenzione infortuni, l’igiene e l’ambiente di lavoro, costituito ...

Settimana della salute – educare informando

Scritto da: il 22.10.08 — 0 Commenti
È stata presentata oggi, mercoledì 22 ottobre presso la sede dell’Asl3 Catania, la settima edizione della Settimana della salute, creata in collaborazione da Asl3 e Aies (Associazione italiana educazione sanitaria) . Partendo dall’idea che “educare è meglio che curare” la Settimana della salute punta su diritti fondamentali come quello alla documentazione sanitaria, alla protezione, alla certezza e alla fiducia, intorno ai quali ruota l’intera manifestazione. La giornata di apertura dell’evento, si svolgerà presso la sala convegni del Distretto sanitario di Caltagirone, e si trasferirà alle Ciminiere da lunedì 27 a venerdì 31 ottobre. Verrà posta l’attenzione su tematiche socio-sanitarie di grande attualità, che saranno opportunamente affrontate attraverso workshop, convegni e meeting con gli specialisti del settore, con l'intento di indirizzare gli utenti verso uno stile di vita sano e corretto. Bioetica, promozione del benessere, metodologie innovative pedagogiche, progetti di prevenzione sulle biofattorie didattiche, peer education: questi i temi trattati che saranno approfonditi "Con la stessa cura con cui si organizzeranno incontri specifici sulla sicurezza stradale" come afferma il presidente dell'Aies Sicilia. Ci sarà anche un angolo dedicato alla multimedialità e alla comunicazione, con una rassegna di spot preventivi sull’Aids, nell’ambito del progetto “Alert Hiv”. L’iniziativa sarà anche “itinerante”: la città etnea sarà meta di numerosi seminari, innovativi laboratori che coinvolgeranno le scuole, dibattiti su temi quali la corretta alimentazione, i benefici dell’attività fisica, la gestazione, la salute mentale, il rapporto genitori-figli, che offriranno numerosi spunti di riflessione, creando un filo conduttore tra il cittadino e gli enti. In anteprima per i giovani detenuti dell’Istituto penitenziario minorile “Bicocca” di Catania, domani (giovedì 23 ottobre) - presso l’aula magna dell’Ipm - si terrà il laboratorio “Percorsi di promozione della salute rivolti ai giovani dell’Ipm”, finalizzato alla prevenzione contro il virus dell’Aids. Il programma completo.
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple