Tutti gli articoli su riva

Il Consiglio Comunale dorme? – ecco i video…

Scritto da: il 12.03.09 — 1 Commento
Dopo averlo trasmesso in diretta, sono ora disponibili i video dell'incontro sullo stato del Consiglio comunale tenutosi a Cittàinsieme il 2 febbraio e che era intitolato molto appropriatamente "Il Consiglio comunale dorme?" visto che da quando si è insediato (agosto 2008) fino al 2 marzo si era rinunito solo 13 volte... All'incontro hanno partecipato i consiglieri comunanali D'Agata e Musumeci e l'assessore Riva. [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=imiYtQZhtdQ[/youtube] Di seguito i link alle singole parti del video dell'incontro e un'interessante presentazione sul Consiglio comunale sempre a cura di Cittàinsieme Singoli video - Parte 1 - Parte 2 - Parte 3 - Parte 4 - Parte 5 - Parte 6 - Parte 7 - Parte 8 - Parte 9 - Parte 10 - Partd 11 - Parte 12 - Parte 13 - Partd 14 - Parte 15 [HTML1]

Il Consiglio Comunale dorme? Live Streaming da Cittàinsieme

Scritto da: il 02.03.09 — 1 Commento
Come anticipato pochi giorni fa, oggi 2 marzo diretta Live streaming con Mogulus dal salone di Cittàinsieme, in via Siena 1 a Catania. Per parlare del Consiglio comunale, sono ospiti i consiglieri D'Agata e Musumeci e l'assessore per i rapporti con il Consiglio comunale Riva. LA DIRETTA E' FINITA ALLE ORE 23 SEGUE IL RESOCONTO DELL'INCONTRO Numerosa e partecipata lunedì 2 marzo l’assemblea di Cittainsieme sul Consiglio comunale. “Perché il Consiglio comunale dorme mentre Catania è allo sbando? Perché il Consiglio comunale si riunisce solo una volta al mese? Di chi è la colpa? Così recitava il volantino che annunciava l’incontro diretto da Fabio Viola, al quale hanno partecipato Saro D’Agata, consigliere comunale del PD, Nello Musumeci, consigliere comunale de La Destra-AS e Gaetano Riva, assessore ai rapporti col Consiglio comunale. Due le tesi contrapposte: da una parte l’assessore Riva secondo il quale, l’amministrazione che sta lavorando intensamente, ha già trasmesso al Consiglio comunale tutte quelle consegne che lo metterebbero in grado di funzionare, dall’altra la tesi di D’Agata e Musumeci, che hanno descritto con dovizia di particolari, un Consiglio comunale, costretto all’inerzia dalla inefficienza della Giunta e soprattutto dal sindaco per il quale, come afferma Musumeci, “il Consiglio comunale è addirittura una sorta di impaccio” Un Consiglio comunale tenuto all’oscuro di tutto (l’on. Musumeci espone una lunga lista di “non sappiamo”, costretto dalla mancanza di progettazione ad una inerzia forzata). Molti interventi da parte del pubblico hanno vivacizzato il dibattito che si è concluso con un appello da parte del Comitato Noi Decidiamo ai consiglieri presenti di prodigarsi per l’approvazione dei regolamenti che permetterebbero il funzionamento dello Statuto, rimasto per 15 anni lettera morta, e la effettiva partecipazione dei cittadini alla politica della città. Salvatore Resca, CittàInsieme Catania, 3 marzo 2009 [HTML1]

Catania allo sbando e il Consiglio Comunale dorme?

Scritto da: il 28.02.09 — 1 Commento
CATANIA è allo SBANDO E il CONSIGLIO COMUNALE DORME. PERCHE’? Il CONSIGLIO COMUNALE si riunisce SOLO UNA VOLTA AL MESE. DI CHI E’ LA COLPA? LUNEDI’ 2 MARZO ore 20.15 LO SCOPRIREMO INSIEME A: Saro D’Agata - consigliere comunale (Partito Democratico) Nello Musumeci - consigliere comunale (La Destra - AS) Gaetano Riva - assessore ai rapporti col consiglio comunale in Via Siena, 1 Catania incontro in diretta su www.cittainsieme.it Come segnalato in vari post, l'attività del Consiglio Comunale catanese è tutt'altro che "frenetica": la media è di poco più di una seduta al mese. Perché? L'associazione Cittàinsieme ha organizzato un incontro con due consiglieri di opposizione (D'Agata e Musumeci) e l'assessore comunale per il rapporto con il Consiglio (Riva) per capire cosa si fa all'interno di Palazzo degli Elefanti per superare la crisi... Il recente caso dei "furbetti del gettone di presenza" fa comunque pensare molto: se il Consiglio comunale fa poche sedute, con la nuova legge regionale (che paga i consiglieri in base alle presenze e non più con uno "stipendio fisso") le attività delle varie Commissioni consiliari sembrano aumentate... Le risposte ai (legittimi) dubbi si spera che vengano date in numero sufficiente nel corso dell'assemblea...

Rassegna Stampa 3 – le “tegole” su Stancanelli

Scritto da: il 10.11.08 — 0 Commenti
Parte 3 della piccola rassegna stampa odierna. Il terzo articolo è di Carlo Lo Re, su "The Lo Re Report", e ha un titolo chilometrico Canone di depurazione, vicenda BdS, resa sul Consuntivo 2007, i 140 milioni del Cipe ancora in viaggio, rimpasto in giunta: i laterizi infiniti sulla testa di Raffaele Stancanelli. Come da titolo, un mix delle tante "tegole" che sono pronte ad abbattersi sulla testa del sindaco Stancanelli, che ha lanciato la "sfida" del risanamento entro dicembre (altrimenti partirà la procedura di dissesto). Di seguito un riassunto schematizzato... Piovono laterizi sulla testa di Stancanelli: 1 - Canone di depurazione nella bolletta dell'acqua: una recente sentenza della Corte Costituzionale ne dichiara illegittima la presenza in bolletta quando, come a Catania, non c'è traccia della depurazione! Si prevedono migliaia di ricorsi con crisi di bilancio in corso... 2 - Consuntivo 2007, 'è arrivato il commissario regionale, Letizia Di Liberti, che si occuperà di redigerlo al posto del Consiglio Comunale... 3 - Indagine della Guardia di Finanza su «gravi anomalie» nella gestione del servizio di tesoreria del Comune di Catania tra il 1997 e il 2001. 4 - I 140 milioni di euro di finanziamento Cipe febbrilmente attesi dal Comune di Catania, in realtà non sono ancora arrivati! La legge n. 1083, al momento in discussione al Senato, deve convertire il decreto n. 154 del 7 ottobre 2008 e fare (finalmente!!!) arrivare a Catania i tanto attesi denari statali. Il decreto scade il 6 dicembre, quindi non c'è molto tempo. 5 - Rimescolamento nella giunta e nelle direzioni del Comune: il sindaco sembrerebbe essere alla ricerca di un nuovo assessore al Bilancio. Gaetano Riva è dato infatti in partenza da Palazzo dei Chierici,  presso l’assessorato al Personale. E per il Bilancio? Stancanelli starebbe valutando delle opzioni. Secondo alcuni anche quella di un Tafuri bis. Poco credibile, in verità. Carmelo ...

Giunta comunale: Stancanelli assegna le deleghe

Scritto da: il 09.08.08 — 2 Commenti
Dopo aver dato l'elenco dei nomi degli assessori comunali ma senza specificarne le deleghe, giorno 6 Agosto il sindaco Stancanelli le ha finalmente rese note. Come avevo già scritto, nessuna donna in Giunta,ma del resto anche la Giunta provinciale è "maschio 100%". Da notare inoltre l'assegnazione a Gaetano Riva, già presidente della Commissione Bilancio, del delicatissimo e chiaccherato (per via dell'immenso buco, ne parla l'Espresso proprio questa settimana)  assessorato che fu di Tafuri nella scorsa amministrazione. Auguro un grande "in bocca al lupo" a questa Giunta: non sarà facile essere all'altezza del duro lavoro da fare per risolvere la gravissima crisi di Catania. Ecco di seguito la lista come appare dal comunicato del Comune. Il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli, presiedendo la prima riunione della giunta municipale, ha assegnato le deleghe a ciascuno degli undici assessori precedentemente nominati. In dettaglio le competenze dell'esecutivo comunale risultano così distribuite: Gaetano Riva, commercialista: Bilancio, finanze, programmazione tributi, statistica, entrate, investimenti, programmazione negoziata, pianificazione econtrollo di gestione, riorganizzazione economica, rapporti con il Consiglio. Fabio Fatuzzo, insegnante: Cultura, biblioteche, rapporti con l'Università, gestione musei, politiche giovanili. Domenico Mignemi, dirigente pubblico; Ecologia, ambiente e nettezza urbana, parchi naturali, rapporti con l'Ato rifiuti Ct 4, progetto animali. Giuseppe Arcidiacono, medico cardiologo: Patrimonio, ufficio casa, edilizia popolare e convenzionata, espropri ed occupazione, affitti speciali e locazioni, gestioni immobili confiscati, ufficio stralcio ex ufficio speciale per l'emergenza traffico e sicurezza sismica. Angelo Sicali, insegnante: Aziende partecipate, Manutenzioni, manutenzione edifici scolastici, manutenzione edifici comunali, manutenzione strade, servizi cimiteriali, autoparco e verde pubblico. Mario Chisari, medico legale: Attività produttive, sviluppo economico, politiche del commercio, mercati, industria, agricoltura, innovazione, esternalizzazione, internazionalizzazione. Sebastiano Arcidiacono, insegnante: Politiche scolastiche, scuola materna, asili nido, attività parascolastiche, attività di orientamento scolastico, prevenzione ed educazione alla salute, edilizia scolastica, formazione, city lab. Antonio Scalia, commercialista: ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple