Tutti gli articoli su regolamento attuativo

Istituti di partecipazione popolare: finalmente attivi, dopo 15 anni

Scritto da: il 26.10.10 — 0 Commenti
Il Consiglio comunale di Catania ha approvato ieri sera all'unanimità il regolamento attuativo sugli istituti di partecipazione popolare redatto da un gruppo di cittadini. In aula si fa notare che l'amministrazone è assente: Stancanelli, dopo aver portato avanti gli "Stati Generali" si sarà dimenticato della "partecipazione" dei cittadini? In attesa che l'amministrazione comunale trovi lo spazio in bilancio per garantire questi nuovi diritti ai catanesi, riporto la nota del comitato "Noi decidiamo", che ha scritto il regolamento approvati ieri, riguardo questa importantissima vittoria. «DOPO 15 ANNI, FINALMENTE I CATANESI POTRANNO ESERCITARE PIENAMENTE I LORO DIRITTI DI CITTADINI» Con grande orgoglio il Comitato Noi Decidiamo è felice di annunciare a tutti i cittadini catanesi che dopo quindici anni di attesa il regolamento attuativo degli istituti di partecipazione diretta dei cittadini previsti dallo Statuto è stato finalmente approvato dal Consiglio comunale. Con voto unanime, l’Assise cittadina ha ieri sera espresso voto favorevole alla nostra proposta di regolamento presentata un anno e mezzo fa sotto forma di petizione e recepita poi da alcuni consiglieri comunali. Nel 2007 un gruppo di cittadini si erano riuniti nel Comitato “Noi Decidiamo” con l’obiettivo di ottenere l’attuazione dei loro diritti (diritto di petizione, di istanza, di udienza, di consultazione popolare, di referendum consultivo/propositivo/abrogativo) e dopo più di tre anni di duro lavoro finalmente il risultato è stato raggiunto. Con viva commozione i membri del Comitato consegnano virtualmente questo regolamento attuativo ai loro concittadini, affinché possano usufruirne per fare pesare la loro opinione nella risoluzione dei problemi della città, per vivere attivamente le scelte che li riguardano, per realizzare finalmente un serio ed attivo contributo alla crescita civica di Catania. La vera sfida inizia proprio adesso.

«Vogliamo quello che ci spetta»

Scritto da: il 25.07.09 — 0 Commenti
In seguito alla nomina di nuovi componenti della Commissione XI "Statuto e Regolamenti", il Comitato Noi Decidiamo invita la stessa, unitamente al suo Presidente Lanfranco Zappalà, a calendarizzare presto i lavori inerenti alla disamina e discussione della proposta di regolamento attuativo dello Statuto Comunale per la parte relativa ai diritti dei cittadini, proposta elaborata due anni fa dal Comitato "Noi Decidiamo" e fatta propria dal gruppo consiliare PD che, nel mese di marzo, ha in proposito presentato una proposta di delibera. Tale atto, dopo essere stato oggetto di parere ad opera della Direzione Affari Legali (protocollo no. 122971 del 26 maggio 2009), è ormai pronto per approdare nella competente Commissione Statuto e Regolamenti. Nello stesso mese di marzo, il Comitato Noi Decidiamo aveva depositato (protocollo no. 57242 del 10 marzo 2009) una petizione ex art. 44, co. 1, St. sull'attuazione dello Statuto comunale per la parte che riguarda gli strumenti di partecipazione diretta dei cittadini, indirizzata al Presidente del Consiglio Comunale, al Presidente della Commissione Statuto e Regolamenti, al Segretario Generale, contenente la proposta di regolamento attuativo di cui sopra e firmata da 800 cittadini catanesi. Il Comitato Noi Decidiamo auspica pertanto che la proposta di delibera approdi in Commissione Statuto e Regolamenti già agli inizi del mese di Settembre convocando i primi artefici della proposta medesima. Nello stesso tempo il Comitato auspica l'indizione di un'apposita seduta del Consiglio Comunale per l'audizione dei primi firmatari della petizione, così come prevede l'art. 44 co. 4 dello Statuto del Comune di Catania secondo cui «le petizioni devono essere esaminate in apposita seduta consiliare, da tenersi almeno ogni tre mesi e in caso d'inosservanza del predetto termine, ciascun consigliere può chiedere al Presidente del Consiglio Comunale l'inserimento della petizione nell'ordine del giorno della successiva seduta del Consiglio». Comitato Noi Decidiamo Per  info: Tel. 3406892762 – Email. noidecidiamo@gmail.com – Web. www.noidecidiamo.tk

Tre proposte semplici semplici

Scritto da: il 01.10.08 — 1 Commento
Dopo il provvedimento tappabuchi di ieri, 140 milioni di euro dal Cipe, posto oggi un comunicato stampa congiunto di Cittàinsieme Giovani e dei Grilli dell'Etna. Dopo l'ultimo viaggio a Roma del Sindaco di Catania Raffaele Stancanelli, abbiamo appreso l'intenzione da parte dell'amministrazione di coinvolgere tutte le forze politiche, sociali e produttive per far ripartire Catania e risollevarla dal grave stato in cui è stata lasciata dalla precedente amministrazione. Numerosi consiglieri comunali, appartenenti a diversi schieramenti, hanno dichiarato che occorre dare un forte segno di discontinuità, anche con piccoli provvedimenti economici o addirittura gratuiti. Con questo spirito, pur essendo consapevoli che il disastro finanziario del Comune non è dovuto ad eventi calamitosi naturali ma all'azione degli amministratori che hanno governato Catania negli ultimi sei/otto anni, volendo fare comunque la nostra parte in quanto forze sociali, vogliamo proporre all'intero Consiglio Comunale e al Sindaco delle importanti misure per facilitare l'interazione e la partecipazione della cittadinanza alla cosa pubblica. Per questo chiediamo di aprire una nuova stagione a Catania, approvando il prima possibile provvedimenti che permettano in tempi brevi di attuare le seguenti proposte: L'emanazione del regolamento attuativo degli strumenti di partecipazione cittadina previsti dallo Statuto del Comune. In proposito è opportuno sottolineare come il comitato "Noi Decidiamo", di cui entrambe le nostre associazioni fanno parte, ha già fatto una proposta di regolamento che aspetta solo di essere approvata dal Consiglio Comunale. Con riferimento al contratto con l'azienda che si occupa della ripresa dei Consigli Comunali, l'integrazione del servizio di diretta streaming su internet delle sedute attraverso il sito del Comune di Catania. Questo senza prevedere oneri aggiuntivi per il Comune, tenendo conto dell'ormai palese importanza degli strumenti informatici nell'attività amministrativa e dell'essenzialità di tale servizio nell'ambito di tale tipologia di contratto. L'inserimento, all'interno del sito internet del Comune di Catania, di un servizio di mailing-list libero e gratuito ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple