Tutti gli articoli su prefetto

La biografia del Prefetto di Catania

Scritto da: il 26.06.09 — 1 Commento
Quella che segue è la biografia del Prefetto di Catania: ---------- Ultima modifica il 02/03/2009 alle 09:53:14 fonte istituzionale A Catania manca il Prefetto da 6 mesi

Addiopizzo Catania scrive al sindaco riguardo ai beni confiscati

Scritto da: il 04.06.09 — 2 Commenti
Lettera aperta al Sindaco Stancanelli Gentile signor Sindaco,il 25 maggio Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia, ai microfoni di Canale 5 ha dichiarato con orgoglio che a Buccinasco un immobile confiscato alla 'ndrangheta è stato convertito in un asilo capace di ospitare 60 bambini.Il presidente della regione Lombardia ha sottolineato con soddisfazione questo importante risultato voluto e realizzato in pochissimo tempo. Questo succede in Lombardia, appunto. Catania accade, invece, che un immobile confiscato alla mafia da un anno attende di essere consegnato ad Addioppizzo Catania e a Libera e questo nonostante la nostra associazione sia attualmente senza una sede propria, nonostante l'impegno profuso all'epoca dal prefetto Finazzo e dal suo staff, nonostante il presidente Lo Bello si sia dichiarato disponibile a rinunciare all'ipoteca che grava sull'immobile in questione qualora effettivamente assegnato alle due associazioni. Poche banali clausole di un altrettanto banale contratto di comodato d'uso vanificano, di fatto, il lavoro di quanti credono nella legalità e lottano ogni giorno per rendere migliore questa nostra terra.Noi riteniamo che il riscatto e la rinascita di questa città passino anche attraverso piccoli gesti concreti dall'alto valore simbolico.Dare la possibilità a due associazioni di usufruire di un immobile confiscato alla mafia in un quartiere come Picanello sarebbe un segnale forte ed importante da parte di questa amministrazione comunale.Per questo siamo sicuri che tale richiesta non sarà seguita da un fragoroso silenzio.

Addiopizzo Catania – al via il Consumo Critico

Scritto da: il 30.09.08 — 2 Commenti
Oggi 30 Settembre, alle ore 9:30, presso la Prefettura di Catania, AddioPizzo Catania presenterà il progetto cardine della sua attività, ovvero il "Consumo Critico": verranno mostrate le duemilaseicentoventicinque firme raccolte tra i consumatori a sostegno dell'iniziativa, firme raccolte nei due anni di attività del gruppo catanese di AddioPizzo. Alla conferenza stampa parteciperanno Addiopizzo Catania, Edoardo Zaffuto di Addiopizzo Palermo per raccontare le tappe e i risultati positivi dello stesso progetto a Palermo, alcuni imprenditori del palermitano e del catanese tra cui Andrea Vecchio, come testimonianza di un cambiamento possibile, Enrico Colajanni, presidente di Libero Futuro, la prima associazione antiracket palermitana. Interverranno inoltre Giovanni Finazzo, Prefetto di Catania e Vincenzo D'Agata, Procuratore della Repubblica di Catania. Consumo Critico Con questo progetto ci proponiamo di sostenere gli esercenti che non si sottomettono al racket delle estorsioni, creando una rete di consumatori consapevoli che si impegnano a rivolgersi agli esercizi commerciali liberi dal pizzo, eliminando così la possibilità di isolamento di chi fa una scelta difficile ma giusta, e incoraggiare chi non ha ancora denunciato. L'iniziativa, che si fonda sulla premessa che ogni cittadino è anche un consumatore e se compra da chi paga il pizzo finanzia la mafia, si articola in due fasi: 1. raccolta firme dei cittadini (abbiamo già raccolto migliaia di firme!) 2. redazione della lista dei commercianti "pizzo-free" da presentare ai cittadini L'associazione ha anche promosso la formazione di una commissione di garanzia, con il compito di controllare che i commercianti che aderiscono al progetto non paghino il pizzo.
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple