Tutti gli articoli su numonyx

Lavoro – Cesame Numonyx Sicurezza

Scritto da: il 27.06.08 — 1 Commento
[youtube IueWSpwQdyU] Cassa integrazione per gli operai Cesame. Problemi irrisolti per i lavoratori ST passati a Numonyx, nonostante gli accordi presi con l'azienda e lo Stato. Mentre i sindacati oggi a Catania si interrogano sul problema sicurezza sul posto di lavoro con una manifestazione nazionale.  Insomma, c'è una emergenza lavoro, ma l'opinione pubblica ha riscoperto che esiste ancora una classe operaia in Italia e in Sicilia solo in questi ultimi mesi, davvero tragici. Ma gli operai provano a farsi sentire da tempo, da anni hanno gli stessi problemi. Ed è per questo che riporto un articolo di Graziella Proto, preso da Casablanca del Maggio 2007. Casablanca usciva ogni mese ed oggi non esiste più, ma ha fatto nel suo anno e mezzo di vita il miglior giornalismo di inchiesta catanese, e spesso ha parlato prima di ogni altro di temi importanti e gravi che oggi campeggiano sulle prime pagine dei  giornali. L'articolo che segue parla di Cesame, Conad e Coem.  Buona lettura. "Ci volete alla fame? E noi occupiamo!" di Graziella Proto "Ma la classe operaia esiste ancora?" si chiedono pensosamente politici e intervistatori. Noi non lo sappiamo: fatto sta che - ad esempio - a Catania centinaia di lavoratori, di aziende diverse, stanno occupando da quasi due mesi Provincia e Comune. Giornali e tv non li vedono: ma ci sono. Sono gli ex dipendenti della Conad, della Coem, della Cesame. La città intorno a loro, rincretinita dalla crisi e da Ciancio, tace. Ma loro gridano forte. "Le banche ci chiudono le porte in faccia se non hai busta paga non sei nessuno”. “Abbiamo cercato di stare alla larga dagli usurai, ci facciamo prestare pochi soldi dai parenti, dagli amici, da persone insomma che si fidano di noi”. “E però, dopo sei mesi senza un centesimo cosa bisogna fare? Far morire di fame le famiglie ...

Il modulo M6 non è prioritario per Numonyx

Scritto da: il 20.05.08 — 0 Commenti
Doccia fredda per l'Etna Valley. Numonyx, la nuova società per la produzione di memorie Flash frutto di una joint-venture fra St Microlelectronics e Intel, ha dichiarato infatti che non è prioritario il modulo M6 nei propri piani. Numonyx avrebbe dovuto occupare l'impianto produttivo modulo M6, al centro delle questioni sindacali degli ultimi anni, mai completato. Nel nuovo impianto, stando al protocollo d'intesa siglato nel'estate 2007 fra St, governo e lavoratori, dovrebbero essere avviate 500 nuove assunzioni. A questo punto, rischiano di saltare. Vi riporto la notizia di agenzia (ANSA) - PALERMO, 19 MAG - L'avvio di M6, il modulo di StMicroeletronics a Catania destinato alla produzione di memorie flash, non rientra per il momento nei programmi di Numonyx, la società nel settore dei semiconduttori costituita nel marzo scorso oltre che da STM anche da Intel e Francisco partners. E' quanto emerso a conclusione di un incontro, che si è svolto al Ministero dello sviluppo economico, con i vertici di Stmicroletronics e Numonyx, che hanno comunicato la decisione ai rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil presenti al tavolo. STM ha già investito nel progetto 300 milioni di euro sui 2 miliardi previsti. Il modulo M6 doveva rientrare tra gli asset scorporati dal gruppo per diventare un polo autonomo interamente dedicato alle memorie Flash. (ANSA)
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple