Tutti gli articoli su Libri

Presentazione di Cantautori italiani 1973-1983

Scritto da: il 29.11.08 — 0 Commenti
Segnalo anche qui da Liblog: Oggi pomeriggio alle 17 nel Centro Studi laboratorio d'arte di Catania, Mario Bonanno, autore del saggio Cantautori italiani 1973-1983, presenterà il libro conversando con i lettori che vorranno intervenire. Per maggiori dettagli vi riporto il comunicato stampa: Un decennio musicale ricco di passioni, dal 1973 al 1983, nel quale i protagonisti indiscussi del cantautorato italiano del calibro di De Andrè, Gaber, Branduardi, Guccini, Conte, Jannacci, Bennato, Dalla e tanti altri hanno segnato un’epoca irripetibile. Un “album di ricordi”, al quale il critico musicale Mario Bonanno ha dato vita nel suo nuovo saggio, dal titolo “Cantautori italiani 1973-1983”, uscito ad ottobre. La fotografia di una stagione focale per il cantautorato italiano, quando musica e parole erano l’essenza delle canzoni di allora. Alla presenza dell’autore, il nuovo saggio verrà presentato alla stampa sabato 29 Novembre, alle ore 17, presso il Centro Studi laboratorio d’arte, di via Caronda, 316/318, (alta) Catania. L’incontro, aperto a tutti, sarà presentato dalla giornalista Simona Pulvirenti. Interverranno Giancosimo Rizzo e Filippo Sava, rispettivamente direttore editoriale e presidente del CRES, Centro Ricerca Economica e Scientifica. Il volume, edito dal CRES, è stato stampato con il contributo dell’Assessorato ai Beni culturali, Ambientali e della Pubblica istruzione della Regione Sicilia, ed è distribuito gratuitamente.

La Carovana Antimafie – eventi del 29 novembre

Scritto da: il 28.11.08 — 0 Commenti
Sabato 29 novembre, alle ore 10.30, presso la Camera del Lavoro (via Crociferi 40), sarà presentata alla città la tappa catanese della Carovana Antimafie per i diritti, la democrazia e la giustizia sociale, promossa da ARCI, Libera e Avviso Pubblico, sostenuta dalla CGIL e dedicata quest’anno al 60° anniversario della Costituzione e della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: consiste in una serie di appuntamenti itineranti volti a sensibilizzare la popolazione sul tema della lotta alle mafie, e prevede diverse modalità di coinvolgimento: dal momento di riflessione allo spettacolo, dalla proiezione di film all' animazione per i più piccoli. Il fitto programma prende il via lo stesso pomeriggio, presso la libreria Cavallotto (corso Sicilia 91), alle 17.30 con “Aspettando la carovana…”: presentazione del libro Domani niente scuola di Andrea Bajani (Einaudi, 2008). Saranno presenti l'autore, Anna Bucca (presidente ARCI Sicilia), Marzia Finocchiaro e Tiziana Nobile (circolo South Media). L’appuntamento, per altro, sarà un’occasione per aprire lo sguardo su alcune problematiche: la realtà scolastica e il precariato, che troveranno ampio spazio anche negli incontri successivi della carovana. Andrea Bajani, infatti, che “vive e cambia lavoro a Torino”, dopo aver dedicato alla realtà dei giovani precari italiani il suo Mi spezzo ma non m'impiego (2006), è ritornato tra i banchi di scuola (a Torino, Firenze e Palermo) per raccontare, dal vivo, tre spericolate gite di classe, per creare un reportage, intenso e al tempo stesso asciutto, sugli adolescenti italiani, registrare sguardi e voci di diciottenni autentici che chiedono d’essere ascoltati, e letti. Il libro è uno spaccato su una generazione che troppo spesso ci si rifiuta di capire nonostante sia problematicamente affacciata su un mondo ancora più disorientato: quello degli adulti. Un mondo radicalmente cambiato e che siamo tutti chiamati ad interpretare. Si ringrazia SouthMedia per la segnalazione.

Meusa Book Launch – Le vie del libro, tra immagini e parole

Scritto da: il 29.10.08 — 0 Commenti
Prende il via oggi, e proseguirà nei prossimi due giorni, l’anteprima del progetto Meusa Book Launch. Le vie del libro, tra immagini e parole, a cura dell’officina culturale South Media. L’iniziativa è parte integrante del programma di “Ottobre Piovono Libri 2008”, campagna nazionale di promozione alla lettura ideata dall’Istituto Italiano del Libro e dal Ministero BB.CC. Alle 18.30 presso i locali de “La Casa della Città” (Dipartimento di Architettura e Urbanistica - Università degli Studi di Catania), via Etnea 742 dopo una breve presentazione del progetto-laboratorio, appuntamento con la proiezione del corto d’animazione “Le Train”, di Anne Laure Daffis & Léo Marchand, e del film, in prima visione, “Welcome Bucarest” di Claudio Giovannesi. Menzione Speciale all’ultima edizione del Bellaria Film Festival, “Welcome Bucarest” ritrae l’emblematica adolescenza di Alin Delbaci, diciassettenne rumeno che da tre anni frequenta l’Istituto Tecnico Industriale “Toscanelli” di Ostia, ed il suo vivere quotidianamente la propria identità di straniero seppur in un contesto, quello ostiense, assolutamente multietnico. Un documento scevro da astrattezze utopiche che rivela come l’integrazione, anche quando fortemente voluta, non è facile da realizzare ma consiste invece in un percorso di esperienza e di formazione che non può avere termine e che deve sempre coinvolgere entrambe le parti, quella autoctona e quella straniera. Domani pomeriggio, aperitivo letterario dedicato al racconto Dall’Atlante agli Appennini, storia d’infanzia e migrazioni: ne discuteranno l’autrice Maria Attanasio e il giornalista Farid Adly (Associazione Culturale Mediterraneo, Acquedolci, Messina) . A seguire la presentazione e la proiezione del trailers di “U stissu sangu - storie più a sud di Tunisi”: progetto di film documentario di Francesco Di Martino e Sebastiano Adernò. Sarà presente il regista. La serata conclusiva sarà dedicata al racconto di uno dei più noti romanzi di Leonardo Sciascia, Il giorno della civetta, a cura di Beatrice Monroy. Dal 29 al ...

Il primo Liblog Contest

Scritto da: il 08.10.08 — 2 Commenti
Nuovo Contest in arrivo, ma non si tratta del solito scontato iPhone! Partecipando a questo Contest potrete vincere un MoleXIIne, una copia dei “Corti - Prima Stagione” e un libro a scelta fra quelli nel catalogo XII. Tutti premi che faranno felici i lettori del miglior blog* dedicato alla lettura: Liblog che ha lanciato questa iniziativa in collaborazione con Edizioni XII. Attenti però perché uno (vince) per tutti, e tutti (rosicano) per uno. Per partecipare potete leggere le istruzioni dettagliate in questo post di Liblog. Perché partecipare a questo Contest? Innanzitutto per i premi! Vi sembrerà una motivazione venale, ma in realtà la possibilità di vincere un Contest che mette in palio qualcosa di interessante, una volta tanto, invece di attirare a partecipare milioni di utenti con un cellulare in palio... Non ha prezzo! Secondo: se siete degli appassionati della lettura e conoscete Liblog, non vi lascerete scappare l'occasione di partecipare al Contest, perché sapete benissimo che fra qualche tempo poter dire "Ho partecipato al primo Liblog Contest" potrebbe diventare motivo di vanto. Per partecipare avete tempo fino al 27 26 ottobre alle 11. *L'appellativo "miglior blog dedicato alla lettura" non è dovuto a motivazioni editoriali, ma semplicemente a una constatazione oggettiva. Se non ci credete, andate a leggerlo!!!

Festa dei Lettori 2008 – Masseria dei racconti 2.0

Scritto da: il 25.09.08 — 1 Commento
“Masseria dei racconti 2.0. Libri migranti per città aperte” è il titolo della seconda edizione cittadina della Festa dei Lettori, promossa dall’officina culturale South Media, in programma sabato 27 settembre, a partire dalle ore 18.00, presso l’Orto Botanico di Catania. Nel corso della serata dedicata alla lettura, e preceduta da una visita guidata all’Orto stesso, verrà presentato il libro Dall’Atlante agli Appennini, di Maria Attanasio. Ne parleranno l’autrice e l’artista tunisino Ramzi Harrabi. A seguire, mostra delle illustrazioni del libro, realizzate da Francesco Chiacchio, e reading con Ramzi Harrabi (voce, percussioni) e Ferruccio Cantorino (chitarra e basso). Edito da “Orecchio Acerbo” in occasione dell’Anno Europeo del Dialogo Interculturale, il libro narra la storia di Youssef, un ragazzino marocchino che arriva in Italia alla ricerca della madre: avventura che richiama direttamente alla memoria quella di Marco, il piccolo genovese protagonista del racconto Dagli Appennini alle Ande, il più famoso tra i “racconti mensili” del libro Cuore di Edmondo De Amicis, di cui ricorre il centenario della scomparsa (1846-1908). La Festa dei Lettori, ideata a livello nazionale nel 2005 dall’Associazione dei Presìdi del Libro, nasce con l’obiettivo di portare i libri e i lettori fuori dalle loro abituali dimore, incontro agli altri, in una dimensione ludica. Un’iniziativa che intende richiamare l’attenzione sul valore sociale e sul piacere della lettura. L’appuntamento, realizzato con il Patrocinio del C.R.I.E.A. e in collaborazione con la Casa della Città, costituisce anche l’anteprima di “Meusa Book Launch”: manifestazione letteraria che si svolgerà a Catania, a fine ottobre, per la campagna nazionale di promozione alla lettura “Ottobre Piovono Libri”, ideata e sostenuta dall’Istituto per il Libro e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

L’Isola che C’è

Scritto da: il 11.05.08 — 1 Commento
Su comunicazione di Addio Pizzo Catania, vi segnalo la presentazione del libro "L'isola che c'è" - La Sicilia che si ribella al pizzo - di Filippo Conticello Lunedì 12 maggio, ore 11:00 Aula Magna Santo Mazzarino Monastero dei BenedettiniFacoltà di Lettere e Filosofia Università di Catania Martedì 13 maggio, ore 19:00 Libreria Tertulia Via Michele Rapisardi 1, Catania L’associazione AddioPizzo Catania il 12 e il 13 maggio a fianco di Filippo Conticello per la presentazione del suo libro. Lunedì 12 nell’aula magna Santo Mazzarino, insieme all’autore, agli imprenditori Andrea Vecchio e Bruno Piazzese, ci sarà Salvo Fabio di AddioPizzo Catania. Il giorno dopo, 13 maggio, ore 19:00 presso la libreria Tertuli l’incontro sarà coordinato da Marco Benanti, direttore dell’Isola Possibile. Parteciperanno Adriana Guarnaccia, presidente dell’Associazione Antiracket catanese, gli imprenditori Filippo Casella e Antonio Romeo e Antonino Recupero di AddioPizzo Catania. Filippo Conticello, catanese di nascita e già vincitore del premio Siani 2007, presenta a Catania in due diversi appuntamenti il suo libro, \"L\'isola che c\'è – La Sicilia che si ribella al pizzo\" (prefazione di Tano Grasso), edito da Round Robin Editrice. Il 12 maggio, alle 11.00, sarà presente all\'Università, Facoltà di Lettere e Filosofia, Aula Magna Santo Mazzarino. Il 13 maggio, alle 19.00, presso la Libreria Tertullia (via Michele Rapisardi 1, angolo Piazza Teatro Massimo). Il primo incontro sarà un dialogo diretto con i giovani studenti che rappresentano meglio di qualunque parola la rinnovata stagione della lotta alla mafia, attraverso lo stesso entusiasmo e la voglia di reagire che hanno portato alla nascita del comitato Addiopizzo. Parteciperanno all\'evento: Andrea Vecchio e Bruno Piazzese (imprenditori vittime di estorsione), Salvo Fabio del Comitato Addiopizzo Catania. Coordina l\'evento il prof. Enrico Iachello, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia. L\'incontro presso la libreria Tertulia sarà l\'occasione per presentare ufficialmente alla cittadinanza il libro inchiesta di Conticello, un viaggio lungo il perimetro ...

Incontro con Aharon Shabtai a Catania

Scritto da: il 10.05.08 — 0 Commenti
Vi segnalo un importante evento che si terrà nei prossimi giorni nella nostra amata città, già segnalato dai nostri amici bibliofili del LiBlog. ARCI Catania e SOUTH MEDIA in collaborazione con Università di Catania Facoltà di Lingue e Letterature straniere presentano Incontro con Aharon Shabtai Lunedì 12 maggio 2008, alle ore 18,30, a Catania, presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, Aula di via Santa Maddalena 38/40, si terrà un incontro con uno dei maggiori poeti contemporanei di lingua ebraica, Aharon Shabtai. Intellettuale colto, irregolare, scandaloso, oppositore delle politiche israeliane nei territori palestinesi, Shabtai sarà in Sicilia ospite dell'ARCI e dell'officina culturale South Media, in occasione dell’uscita in Italia del suo primo libro italiano, “Politica”, tradotto dall'ebraico da Davide Mano con testi dello stesso Mano, di Egi Volterrani e Alfredo Tradardi e pubblicato dalla Multimedia Edizioni / Casa della poesia. Molte sue poesie politiche sono state pubblicate nel supplemento letterario settimanale del quotidiano israeliano Ha’aretz e hanno provocato lettere di sdegno all’editore e minacce di cancellare abbonamenti. La responsabilità principale di un poeta, secondo Shabtai, è — almeno a livello letterario — freschezza, attenzione e sorpresa. E quando le cose precipitano, lo scrittore responsabile non può non applicare questi valori al meno piacevole e forse il più scivoloso dei soggetti letterari — la politica e gli affari pubblici. “Nei tempi oscuri è possibile ancora cantare?” si domandava Bertolt Brecht. “Sì,” si rispondeva “bisognerà cantare dei tempi oscuri”. Il suo libro "J'Accuse", ha vinto il premio del PEN American Center. Rifacendosi alla famosa lettera in cui Emile Zola denunciava l’antisemitismo del governo francese durante l’affare Dreyfus, Shabtai accusa il suo paese di crimini contro l’umanità rifiutando di abbandonare la sua fede nei valori morali della società israeliana e di tacere di fronte agli atti di barbarie e di brutalità. La raccolta di Aharon Shabtai, "Politica" (la prima in Italia) ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple