Tutti gli articoli su lavoratori

GAPA e Libera organizzano “a scampagnata do primu maggiu”

Scritto da: il 30.04.09 — 0 Commenti
Se ancora non avete deciso cosa farete domani per la Festa dei lavoratori, vi segnalo che l'associazione GAPA e LIBERA Catania domani organizzano la Festa dei lavoratori e delle lavoratrici per non dimenticare la strage di Portella della Ginestra Venerdì primo maggio 2009 dalle ore 10:00 in poi “ a scampagnata do primu maggiu ” Nel ricordo di Portella della Ginestra, in Contrada Casa Bianca, nel territorio del comune di Belpasso, a 4 Km da Sigonella, terra confiscata alla mafia. Festa dei lavoratori e delle lavoratrici (ma anche dei disoccupati, dei licenziati, dei casalinghi e delle casalinghe, studenti, ..) tra buona musica e soprattutto buon cibo e buon vino che ognugno di noi porterà per se e condividerà con altri per stare insieme fino al tramonto. Ricordare per non dimenticare Portella della Ginestra (1947-2009), dove uomini e donne, contadini e lavoratori furono uccisi dalla mafia per conto dei latifondisti e fascisti. Per info: gapa 3481223253 LIBERA Associazioni, nomi e numeri contro le mafie - Coordinamento Provinciale di Catania - www.libera.it catania@libera.it Belpasso a quanto sembra domani sarà il centro del primo maggio catanese.

60 LSU catanesi non ricevono lo stipendio da 2 mesi: domani protesteranno a Roma

Scritto da: il 23.02.09 — 2 Commenti
Domani 24 febbraio a Roma davanti al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, manifesteranno i lavoratori addetti ai servizi di pulizia del settore scolastico. Ci saranno anche 60 lavoratori catanesi, che assunti come LSU, Lavoratori Socialmente Utili e poi teoricamente"stabilizzati" all'interno delle strutture scolastiche con accordi con il Ministero dell'Istruzione, si vedono con il serio rischio di perdere il posto di lavoro. La manifestazione è organizzata dalla Filcams CGIL, cioè la Federazione Italiana Commercio Turismo e Servizi. Insomma, ecco l'ennesima crisi nel mercato del lavoro catanese... La Filcams Catania ha mandato il comunicato che segue E’ incertezza per 60 ex Lsu catanesi stabilizzati, da due mesi senza stipendio. La protesta su base nazionale. Martedì 24 manifestazione a Roma. E’ tempo di incertezza e di proteste per una sessantina di ex lavoratori socialmente utili stabilizzati a livello nazionale negli anni scorsi (sono 1100 in tutta la Sicilia) e ora impiegati in varie scuole della provincia di Catania. Da due mesi non ricevono stipendio, ma quel che preoccupa sono le prospettive: il Governo nazionale ha scelto di non rifinanziare le attività per cui sono stati assunti e, nel frattempo, sono già state attivate le prime procedure di licenziamento su scala nazionale. Per martedì 24 è previsto una manifestazione a Roma davanti al Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca in Viale Trastevere. A organizzarla la Filcams Cgil. “Il sindacato non ha avuto alcuna risposta da parte del Ministero dell’Istruzione e questo provoca un clima di incertezza che ricade anche sui lavoratori catanesi – spiega Luisa Albanella, segretario provinciale della Filcams Cgil- Non possiamo che prendere atto del non rifinanziamento dei 260 milioni di euro che servirebbero per assicurare l’impiego a questi lavoratori e il grande stato di crisi e disagio che si sta riscontrando in queste ore nei luoghi di lavoro. Confermiamo dunque lo stato di ...

L’ASL3 farà dei corsi di formazione per MANAGER DELLA SICUREZZA

Scritto da: il 04.12.08 — 1 Commento
Mi è arrivato questo comunicato dell'ASL3, ovvero l'Azienda Unità Sanitaria Locale numero 3. Il comunicato è "un comunicato", quindi è molto auoreferenziale come da prassi, ma contiene un'informazione che, in questo anno 2008 è stato tragico per il numero di morti sui posti di lavoro, è da mettere in rilievo: è stata creata una guida per “Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione aziendale”, e partiranno dei corsi per formare delle figure professionali esperte di sicurezza nei posti di lavoro. per informazioni ulteriori, telefonate ai numeri 095/2540140-141-139, ma prima legette il comunicato di seguito Asl3 e Cpt insieme per presentare la guida a supporto della prevenzione in azienda “Ridurre notevolmente l’incidenza delle morti bianche è il primo obiettivo che l’Asl3 intende raggiungere: troppe vittime, infatti, hanno subito le conseguenze di aziende poco attente alla salute dei loro lavoratori. A Catania negli ultimi anni il numero dei morti si è ridotto e con i nuovi strumenti di prevenzione dei rischi sarà possibile ottenere risultati positivi anche in futuro” queste le parole del direttore generale Antonio Scavone che oggi, in conferenza stampa, ha presentato la guida per “Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione aziendale”, uno strumento da integrare nelle aziende per garantire la sicurezza degli utenti sul posto di lavoro. Nella sede generale erano presenti anche il direttore sanitario dell’Asl3 Annunziata Sciacca, il direttore amministrativo dell’Asl3 Rosaria D’Ippolito, il presidente del Comitato paritetico territoriale (Cpt) ing. Giuseppe Piana, il direttore Cpt Francesco Moretto, il direttore settore igiene e sanità pubblica dott. Domenico Barbagallo, il responsabile Unità operativa assistenza informazione, formazione, educazione alla sicurezza sul lavoro dell’Asl3 l’ing. Antonio Leonardi. La guida per “Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione aziendale” è stata realizzata dall’Asl3 di Catania e dal Cpt – il Comitato per la prevenzione infortuni, l’igiene e l’ambiente di lavoro, costituito ...

Le miniere di Floristella e Grottacalda

Scritto da: il 20.11.08 — 0 Commenti
Torniamo a parlare di escursioni, e del gruppo FAI giovani di Catania che ha visitato le miniere di Floristella, che si trovano in provincia di Enna nel territorio di Valguarnera Caropepe. Queste miniere sono fra l'altro storicamente legate alla famiglia Pennisi di Acireale. Ecco un resoconto di questa esperienza. Si sono svolte lo scorso fine settimana due interessanti manifestazioni, che affrontavano entrambe il tema del lavoro minorile in miniera, entrambe nell’ambito del programma del Gruppo Giovani della Delegazione FAI di Catania. Venerdì 14 è stata proposta ai soci la proiezione del film di Aurelio Grimaldi “La discesa di Aclà a Floristella”, che mostra in maniera molto realistica la drammatica realtà della vita nelle miniere. Una realtà fatta di disperazione e miseria che, spesso, avevano il sopravvento anche sui più sacri affetti familiari, portando a pratiche tremende ai nostri occhi, come quella del cosiddetto soccorso morto in base al quale i genitori cedevano il figlio, verso i 6 anni, al picconatore, ricevendone in cambio 500 lire. Questi carusi svolgevano un lavoro durissimo, facendo avanti e indietro attraverso i canali che dalle profondità della miniera risalivano verso l'esterno, portando una gerla che poteva pesare fino a 25 Kg, piena del materiale scavato. E’ questo uno di quei film per i quali è assolutamente impossibile fare un commento a caldo, perché le parole muoiono in gola, per lo sgomento che lascia nell'anima la visione di certe scene di violenza e degrado, sapendo che non si tratta di finzione ma di fatti e comportamenti che rientravano nella quotidianità per tante famiglie siciliane fino a pochi decenni fa. La seconda tappa di questo percorso, domenica 16, ha avuto come meta il Parco Minerario Floristella Grottacalda, nei pressi di Valguarnera. Il folto gruppo, arricchito dalla presenza della prof. Antonella Mandalà, capodelegazione FAI di Catania, del delegato ing. Giovanni Condorelli, dei componenti del Gruppo Giovani – la dott.ssa Marina Cafà, ...

Una riflessione sul caso Cesame da un agente all’estero

Scritto da: il 24.09.08 — 2 Commenti
Riprendo una vicenda di cui mi sono occupato in un post del 23 maggio, ovvero la situazione precaria della Cesame. Qualche giorno fa in quello stesso post ho ricevuto un commento di Alessio, ex agente all'estero della Cesame, che dà la sua visione dei fatti sul "caso" della ex ditta di sanitari più grossa d'Italia. Eccola: Gentili lettori, vi scrivo dall´estero e in veste di un agente che per mesi ha cercato di lanciare la CESAME sul mercato tedesco senza oneri alcuni. Non sono stato supportato dalla dirigenza, dagli addetti ne dagli responsabili. C´era una sola persona che mi sosteneva ma non ha mai potuto darmi delle risposte efficienti probabilmente perché al corrente delle difficoltá dirigenziali. Comunque, qui si scherza con delle vite, con l´immagine del paese, con il futuro di tanti che puntavano sull´azienda. Il colmo poi, CESAME come sponsor ufficiale del Catania Calcio. CESAME un´azienda con riconoscimenti internazionali, i quali dirigenti sono latitanti. È ovvio, che per chi vive sul posto teme per l´occupazione e per l´economia. Ma per noi, che viviamo all´estero e che veniamo confrontati quotidianamente con scandali del genere soffriamo non solo la vergogna per la nostra patria, ma veniamo confrontati con i pregiudizi riguardanti l´atteggiamento a loro parere tipicamente siciliano. Siamo siciliani, si, ma siamo siciliani seri, che amano fare il loro lavoro e che ci tengono a dimostrare che essere siciliani non significa solamente essere criminali, corrotti,fannulloni, scanzafatiche, menefreghisti. Si, é questa l´immagine che la gente fuori dalla Sicilia ha di noi, e con queste azioni non facciamo altro che alimentare la loro immaginazione. Qui non parlo solamente come uno deluso dall´azienda, che ha cercato di candidarsi come agente per l´estero, ma come una persona altruista che pensa anche a curare le sue origini. Non ero mai convinto dai prodotti dell´azienda, si vedeva che qualcosa ...

Morti Bianche – domani protesta sindacale a Catania

Scritto da: il 26.06.08 — 2 Commenti
Domani 27 Giugno sarà una giornata pienissima di eventi mondani culturali e di "intrattenimento" a Catania: Festa d'Estate, Blog Cena, premiazione di "Raccontare il Monastero, presentazione del documentario su San Crstoforo. Ma in questo giorno che già avevo mentalmente dedicato totalmente allo svago, ii sindacati richiamano l'attenzione su un tema serio, urgente, gravissimo e importantissimo: le morti bianche. Domani alle 10 in Viale Africa ci sarà una grande manifestazione unitaria di CGIL CISL e UIL CGIL, CISL, UIL A LOMBARDO, “SUBITO PRIME INIZIATIVE”. VENERDI’ A CATANIA LA MANIFESTAZIONE CON EPIFANI, BONANNI E ANGELETTI Palermo, 25 giugno - I segretari di Cgil Cisl e Uil siciliane, Italo Tripi, Maurizio Bernava e Claudio Barone, chiedono al presidente della Regione, Raffaele Lombardo, “una nuova convocazione in tempi stretti sui temi della sicurezza e della legalità nei luoghi di lavoro, per mettere in cantiere le prime iniziative”. All’indomani della mobilitazione nelle nove province dell’Isola e a due giorni dalla manifestazione contro le morti bianche, che si svolgera’ venerdi’ mattina a Catania (alle 10 alle “Ciminiere”, in viale Africa) con la partecipazione dei leader nazionali Epifani, Bonanni e Angeletti, i segretari di Cgil, Cisl e Uil regionali ritornano sulla necessita’ che il governo nazionale dia immediata applicazione al testo unico sulla sicurezza, attraverso i decreti attuativi. Al presidente della Regione, Tripi, Bernava e Barone ricordano invece “gli impegni presi all’indomani della strage di Mineo: la definizione del piano per l’utilizzo di parte delle risorse previste dal testo unico e lo stanziamento in piu’ di risorse regionali per interventi di prevenzione, informazione e formazione, il potenziamento degli organici degli ispettori del lavoro, l’incremento dei controlli dall’attuale 5% almeno al 30%, la verifica del ruolo delle Asl per la prevenzione”. I sindacati ritengono poi necessaria una “dura lotta al malaffare in economia perché incidenti e tragedie sono spesso l’altra ...

Continua la protesta dei lavoratori Cesame

Scritto da: il 21.05.08 — 8 Commenti
Oggi in piazza Duomo a Catania protesta dei lavoratori Cesame, ex azienda leader nel settore dei sanitari. Protesta silenziosa ma efficace, perchè ha causato un vero e proprio blocco del traffico cittadino, e se a questo aggiungiamo che oggi è l'ultimo giorno per presentare le liste per le prossime elezioni comunali,proprio in sala consiliare a Palazzo degli Elefanti, possiamo stare certi che questa volta la protesta si farà "sentire". Di seguito i link ad alcune news che riassumono gli ultimi sviluppi della vicenda: Dipendenti Cesame, domani la fine dell'occupazione Cesame, rinviato a domani incontro con viceministro D'Antoni Cesame, operai protestano sulla torre Senza stipendio da 4 mesi, presidio dei lavoratori Cesame in via Etnea Cesame, sindacati scrivono a ministro Scajola e a Lombardo Protesta dei dipendenti Cesame
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple