Tutti gli articoli su Informazione

Maltempo, buchi, voragini e spiaggia di Li Cuti sparita fra le onde…

Scritto da: il 15.01.09 — 1 Commento
Qualche giorno fa vi avevo raccontato delle mie disavventure automobilistiche, causate dai buchi nelle strade... Da quel post sono passati 9 giorni, e Catania ha subito alcuni giorni di straordinario maltempo. Le conseguenze sono evidenti a tutti: la situazione delle strade è di molto peggiorata, nonostante fosse già pessima. Avrei voluto fare qualche foto, ma non avendo (più) un cellulare con fotocamera, ho dovuto rinunciare alla memoria fotografica. Fortunatamente ci hanno pensato Telecolor e Antenna Sicilia , notissime (anche per le vertenze dei giornalisti contro l'editore, il "solito" Mario Ciancio protagonista assoluto della vita catanese) e "storiche" tv catanesi facenti parte del gruppo de "La Sicilia" (hanno infatti lo stesso canale youtube), a condividere online degli ottimi servizi sul maltempo a Catania... Non mi lascio scappare l'occasione, e ve li propongo di seguito. Sono 4 video [youtube]http://it.youtube.com/watch?v=UKetlxqF16c[/youtube] [youtube]http://it.youtube.com/watch?v=qsOAkiTFSmw[/youtube] [youtube]http://it.youtube.com/watch?v=U5AD1Hq1Wyk[/youtube] [youtube]http://it.youtube.com/watch?v=WMwrFYWV4-w[/youtube]

Per “La Sicilia” la rapina è comunque a Librino

Scritto da: il 15.01.09 — 0 Commenti
"Poliziotto sventa rapina a Librino" è il titolo di un articolo a data del 14 gennaio su la Sicilia Web... Peccato che l'episodio sia avvenuto in via Vagliasindi, ad almeno 6 km da Librino, in pieno centro cittadino... La notizia vera, come ci ricordano gli amici de La Periferica, è che un poliziotto di Librino libero da servizio, ha sventato una rapina. Un grande atto di coraggio quindi, che meriterebbe tantissimi elogi. Come si fa a trasformare una nota positiva nell'ennesimo articolo "ghettizzante" per il quartiere più malfamato della Città di Catania? Fra l'altro non su un giornaletto qualunque, ma sul sito del più venduto e influente quotidiano della Sicilia orientale, che conta certamente parecchie migliaia di visite quotidiane... La risposta al perché di questo grossolano errore cerca di darcela sempre La Periferica nell'articolo che segue. Certo il lavoro al desk per un giornalista deve essere poco gratificante: ore ed ore scorrendo notizie rigirate dalle agenzie, spesso poco interessanti, da selezionare e inserire troppo spesso con un copia-incolla direttamente sul sito. Quando però le notizie di agenzia contengono nello stesso paragrafo le parole “rapina” e “Librino”, scatta subito un meccanismo di interesse, e la notizia viene inserita immediatamente tra le news degne di nota. Evidentemente, a volte, senza nemmeno leggere bene ciò che contiene. E’ ciò che è accaduto ieri alla redazione on line de La Sicilia: possiamo presumere che l’annoiato redattore all’arrivo di una notizia che in qualche modo riguardava il quartiere di Librino, abbia immediatamente postato la notizia, affibbiandole questo bel titolo: Poliziotto sventa rapina a Librino. Leggendo il testo del comunicato pubblicato, risulta però immediato e lampante l’errore... segue

Lavori in corso

Scritto da: il 05.01.09 — 1 Commento
1984-2009 - NON E' FINITA LA LOTTA DI GIUSEPPE FAVA Lavori in corso web giornali quartieri Lunedì 5 gennaio alle ore 20.30 nel ricordo del "giornalismo di domani" fortemente voluto a Catania da Giuseppe Fava – di cui ricorre il venticinquesimo anniversario dalla morte – si terrà nei locali di CittàInsieme in via Siena 1 a Catania un incontro operativo dei giornalisti di base e di tutti i cittadini interessati alla libera informazione, per mettere in rete le esperienze di giornali di quartiere, informazione universitaria e di settimanali gratuiti spontaneamente nati a Catania ed attivi da tempo. Un libero scambio di idee, informazioni e proposte pratiche per costruire insieme la strada dell'informazione libera. Relatori del dibattito saranno giornalisti de La Periferica, I Cordai, Step1, uCuntu, Casablanca, Catania Possibile, Liberainformazione, ma ampio spazio verrà riservato ai contributi di tutti gli intervenuti. "Vogliamo che tutte queste risposte comincino a interagire fra loro. Abbiamo lavorato moltissimo, in questi due anni. Adesso, cominceremo a coordinarci.". Ospiti "speciali" sarano Pino Maniaci di Telejato e Carlo Ruta

Radio Zammù 13 ore no stop!

Scritto da: il 23.12.08 — 0 Commenti
[HTML2] Dopo l'appello "Non spegneteci i microfoni", Radio Zammù passa all'attacco: per dimostrare che la Radio Universitaria è una cosa seria, lo staff della radio si tuffa in una diretta 13 ore no stop. Una vera e propria maratona dalle 7.30 alle 21. Collegatevi subito al 101.00 fm, non si sa mai che l'anno prossimo non potremo più farlo!!!

Appello di Zammù “Non spegneteci i microfoni”

Scritto da: il 20.12.08 — 2 Commenti
Non spegneteci i microfoni! Il 31 dicembre si conclude il progetto "Il Linceo" su cui è stata finanziata Radio Zammù da un anno e mezzo a questa parte. Quelle risorse, in primo luogo, hanno permesso alla radio dell'Università di Catania di fare il grande balzo sull'etere e poter essere trasmessa in modulazione di frequenza. Ma quelle risorse hanno anche permesso il funzionamento dello staff che lavora in radio e l'attività redazionale. Risorse necessarie e vitali per permettere a Radio Zammù di andare avanti, pur tra tante difficoltà. Che succederà ora? Radio Zammù non ha nessuna intenzione di mollare, aiutateci a sostenere la nostra causa: occorre trovare nuove risorse. Chi è disposto a sostenere Radio Zammù? Facciamoci, fatevi sentire. Inviate una mail a info@radiozammu.it per aiutarci ad andare avanti! Grazie
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple