Tutti gli articoli su filosofia

Oggi è il Linux Day! Ma non a Catania…

Scritto da: il 25.10.08 — 2 Commenti
Oggi, 25 ottobre 2008, in tutta Italia si svolge il Linux Day. Cos'è il Linux Day? Il Linux Day è una manifestazione nazionale articolata in eventi locali che ha lo scopo di promuovere Linux e il software libero. Il Linux Day è promosso da ILS (Italian Linux Society) e organizzato localmente dai LUG italiani e dagli altri gruppi che condividono le finalità della manifestazione. Questa manifestazione si svolge ormai dal 2001, e da manifestazione per soli "hacker", ingegneri informatici e "smanettoni", si è trasformata negli anni in un evento nazionale per tutti, con particolare accento posto sui vantaggi del software libero. Insomma da conferenza per iniziati alla "setta Linux" è diventata una giornata di "promozione del mercato del software libero", con gli evidenti vantaggi che questo comporta in termini di numero di visitatori e di persone che si avvicinano al mondo dell'open source. Del resto le ultime distribuzioni Linux (come la famosissima Ubuntu) sono talmente semplici da installare ed usare che praticamente nessuna competenza tecnica è richiesta, esattamente come avviene per Windows e Mac Os X. Anzi, quasi sempre Linux è più semplice da usare e configurare rispetto ai due più famosi sistemi operativi commerciali. E proprio qui entra l'oggetto di questo post: quest'anno non si svolgerà il Linux Day a Catania! La motivazione è semplice: secondo il LUG (Linux User Group) catanese questa "visione" di Linux, orientata sulla sua facilità d'uso e gestione, se da un lato avvicina sempre nuovi utenti, dall'altro non li "fideizza" alla causa del software libero, ma questo viene scelto per mera convenienza: se Linux si utilizza solo perché è gratis e facile da usare, in futuro non appena diverrà più conveniente (e spesso, considerando il software pirata, per molti utenti lo è) e più evoluto il software commerciale gli utenti abbandoneranno Linux. Probabilmente dimenticandosene per sempre. Ecco ...

La temporalità tra scienza e filosofia – Catania

Scritto da: il 29.09.08 — 3 Commenti
Dalla collaborazione tra Sitosophia, il sito degli studenti di filosofia di Catania, e la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Catania ecco nascere una interessante iniziativa riguardo ad uno degli argomenti più affascinanti: il tempo. Ovviamente non in senso meteorologico. La giornata di studio, organizzata per giovedì 2 ottobre, si terrà nel Coro di Notte del Monastero dei Benedettini a partire dalle 9:30, e avrà per titolo "La temporalità tra scienza e filosofia". Eccovi un estratto del testo di presentazione: La temporalità è il modo forse più profondo di declinare, a un tempo, la soggettività umana e il modo in cui essa descrive il mondo che la circonda. Misurare il tempo o appropriarsene sono solo due degli aspetti che è possibile cogliere nella vasta gamma di sfumature che la nozione di temporalità racchiude in sé. Tanto la scienza quanto la filosofia – sia quando agiscono all’unisono che quando avanzano per vie distanti – fanno largo uso di tale nozione, dalla quale spesso si trovano a dover partire. L’incontro intende infatti affrontare il vastissimo campo di studi che riguarda la temporalità vagliandone una piccola parte, ma da punti di vista quanto più possibile diversi. Ed ecco che suddivisioni formali, come quella tra filosofia analitica e continentale, tendono ad essere superate per una comprensione del fenomeno temporale quanto più variegata possibile. Nel dibattito/studio interverranno vari docenti dell'Università: il Prof. Sandro Nannini, il Prof. Giovanni Camardi, il Prof. Marco Mazzone, il Prof. Alberto Giovanni Biuso e il Prof. Giuseppe Raciti. Il programma completo è disponibile sul sito di Sitosophia, oppure sulla brochure (parte prima e parte seconda), ma se aveste bisogno di maggiori informazioni potete sempre mandare una mail agli studenti organizzatori (all'indirizzo info@sitosophia.org).

Lezione sul Sacro a Catania

Scritto da: il 05.09.08 — 0 Commenti
Stasera (venerdì 5 settembre) a Catania alle 20.30 il prof. Alberto G. Biuso terrà una lezione Sul Sacro. Sede dell'incontro sarà l'Associazione Culturale MarranzAtomo in via Teatro Massimo 17. Promuove l'evento l'Associazione Madredea. Il punto di vista da cui sarà analizzato l'argomento è quello di una filosofia consapevole dell'unità di tutte le cose, di un panteismo che è la radice anche del pensiero greco oltre che di quello delle culture orientali. Qualche informazione in più sul relatore: Alberto Giovanni Biuso insegna Filosofia della mente nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania. È collaboratore, redattore e membro del Comitato scientifico di numerose Riviste. Ha pubblicato diversi volumi: L'antropologia di Nietzsche (Morano, 1995), Contro il Sessantotto (Guida, 1998), Antropologia e Filosofia (Guida, 2000), Cyborgsofia. Introduzione alla filosofia del computer (Il Pozzo di Giacobbe, 2004), Nomadismo e benedizione. Ciò che bisogna sapere prima di leggere Nietzsche (DG Editore, 2006). È autore della raccolta poetica Inni alla Luce (Petite Plaisance 2006). A breve pubblicherà un saggio dal titolo Dispositivi semantici.
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple