Tutti gli articoli su Corso Martiri Libertà

Problemi Catanesi – Martiri della Libertà

Scritto da: il 22.06.08 — 3 Commenti
Al suo insediamento il nuovo sindaco ha assistito a scene di protesta veemente da parte degli operatori della nettezza urbana, che hanno rovesciato i rifiuti davanti Palazzo degli Elefanti. Un inizio che dice chiaramente che i grattacapi non mancheranno di certo al nuovo sindaco, ci sono decine di questioni che i catanesi pretendono che siano risolte: parliamo degli operatori delle società che svolgono servizi sociali per conto del comune (e non ricevono stipendio da mesi), degli  ex Cesame, la crisi della ST, e tante altre urgenze, unite ad alcune piaghe cittadine come la sicurezza stradale (che comprende illuminazione e buche), la sicurezza sul posto di lavoro, la pulizia ordinaria, la trasparenza e la comunicaizone ai cittadini, l'aumento dei crimini, le periferie senza un piano di sviluppo urbano. C'è anche una questione irrisolta da tutti i sindaci che si sono avvicendati al comune di Catania negli ultimi 50 anni: Corso Martiri della Libertà. Ma il commissario speciale, facente le funzioni del sindaco per poche settimane ha firmato l’accordo di transazione tra il Comune ed i proprietari delle aree di Corso Martiri della Libertà lasciando a bocca aperta molti catanesi. In quelle aree, 88.000 metri quadri abbandonati da sempre, dovrebbero sorgere uffici, centri commerciali, parcheggi, un albergo, un teatro, e a quanto si dice la nuova Questura. Fra molte polemiche e critiche, la più importante delle quali è che il commissario avrebbe di fatto scavalcato il ruolo del Consiglio Comunale prendendo questa decisione. In attesa di sapere cosa ne pensa (e cosa farà) il nuovo sindaco Raffaele Stancanelli, vi passo un interessantissimo link per approfondire la questione "San Berillo" : http://www.labpeat.dau.unict.it/periferie.htm Si tratta di una pagina del Laboratorio per la Progettazione Ecologica ed Ambientale del Territorio, facente capo al Dipartimento di Architettura e Urbanistica dell'Università di Catania. Troverete le introduzioni ad alcune tesi sul ...

Corso Martiri della Libertà, “ferita aperta” di Catania

Scritto da: il 31.05.08 — 5 Commenti
Sventramento, ISTICA, San Berillo Vecchio, San Berillo Nuovo. Parole che i catanesi conoscono bene. E meglio ancora conoscono lo stato di degrado del Corso Martiri della Libertà, asse viario che esiste da ormai 50 anni, e da 50 anni è in queste condizioni. Ieri però il Commissario straordinario Vincenzo Emanuele (che svolgerà le funzioni del Sindaco in attesa del risultato dele elezioni del 15 e 16 giugno), ha firmato l’accordo di transazione tra il Comune ed i proprietari delle aree di Corso Martiri della Libertà. In quelle aree, 88.000 metri quadri abbandonati da sempre (ovvero dallo Sventramento di San Berillo degli anni '50, che a discapito delle intenzioni produsse pochi benefici e moltissimi disastri) dovrebbero sorgere uffici, centri commerciali, parcheggi, un albergo, un teatro, e a quanto si dice la nuova Questura, anche se il progetto per costruirla a Librino è già pronto da molto tempo. Dopo 50 anni quindi sembra risolversi uno dei grandi problemi di Catania. Felicitazioni! In realtà l'operazione suscita molte perplessità. L'obiezione è abbastanza semplice: possibile che il Commissario in pochi mesi abbia risolto un problema di cui il Consiglio Comunale parla da 50 anni? E proprio il Consiglio non è stato interpellato sulla questione, tanto che il Difensore civico Francesco Siracusano ha affermato che la firma "può presentare gravissimi profili di illegittimità". Possiamo inserire questa nuova scelta in un quadro generale di "fermento edilizio", che coinvolge la città a tutti i livelli, dal il direttore-proprietario de "La Sicilia" alle cooperative edilizie. Quale sarà il volto di Catania, però, non lo sappiamo mancando da 40 anni un Piano Regolatore Generale. Alcuni interessanti link: La più grande speculazione edilistica della storia l'architetto Leone su "il Dito" L'occhio di Arlecchino schizzi per il quartiere San Berillo a Catania lo studio completo della vicenda "San Berillo", autori gli urbanisti Piera Busacca e Filippo Gravagno Se ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple