Tutti gli articoli su cittainsieme

Relatività carondiana

Scritto da: il 08.03.12 — 1 Commento
Sono in una stazione, fermo dentro a un treno in procinto di partire. A un certo punto vedo muoversi lentamente il treno accanto. O forse è il mio treno che si è mosso? Questo è uno dei più classici esempi di relatività: quando c'è uno che si muove, l'altro sembra fermo. O viceversa. Purtroppo dipende dal punto di vista, e nella vita di ogni giorno la semplice relatività di Galileo ha applicazioni nei rapporti umani. Per dirla in breve, se io sono una persona molto attiva, che fa tante cose, che è capace di controllare tante attività, guarderò a chi invece si muove con più lentezza come a una persona pigra, o peggio la disprezzerò. Ma è giusto? Probabilmente, dipende dal punto di vista: non tutti andiamo nella stessa direzione. Qui sarebbe utile aggiungere qualche breve accenno alla meccanica e alle forze, e soprattutto alla loro rappresentazione in vettori. Ma non vi tedierò oltre, anche perché potrei dire delle papalate. Nella sostanza, se uno ha a cuore il proprio agire, sta attento alla sua corsa. Questi avrà lo sguardo dritto davanti a sè, e molto difficilmente riuscirà a vedere quanto gli accade attorno in modo realistico. Il miglior osservatore, del resto, sta fermo. Cosa c'entra tutta questa premessa con Catania? C'entra tanto, perché se la regola è generale, applico il mio punto di vista. Sto a Catania, e anche io mi muovo, non sono quindi un osservatore neutrale. Però conoscendo la regola di cui sopra, posso attenuare il mio disprezzo, per molte cose che guardo e penso non vanno, e che in buona sostanza odio profondamente. Mettersi nei panni degli altri, o provarci, è un buon modo per evitare di condannare, e non sempre ci si riesce. Il guaio accade quando con tutti gli sforzi di cui si è capaci, non si ...

Organizzare le comunità – seminario sabato 11 con Wade Rathke

Scritto da: il 09.02.12 — 0 Commenti
COSA: ORGANIZZARE LE COMUNITA' seminario sulle strategie di costruzione di cittadinanza attiva CHI: Wade Rathke, Chief Organizer ACORN International QUANDO: SABATO 11 FEBBRAIO 2012, ore 10.00 DOVE: CittàInsieme, Via Siena 1 - Catania Il seminario tenuto da Wade Rathke mira a sviluppare capacità di organizzazione e mobilitazione della società civile ed è destinato a chi intende promuovere la partecipazione dei cittadini sui temi della sostenibilità ambientale, economica e sociale e nei processi decisionali istituzionali. Sono invitati a partecipare tutti coloro i quali, impegnati a vario titolo nel promuovere percorsi di cittadinanza attiva, sentono forte il divario fra le energie collettive profuse e i risultati concreti ottenuti. In presenza di Istituzioni sempre più autoreferenziali e distanti dai bisogni reali dei cittadini, esclusi dalla partecipazione alle scelte che riguardano la propria vita e coinvolti solo come consumatori o elettori, le indicazioni che scaturiranno saranno particolarmente importanti. Infatti, in Sicilia ci troviamo di fronte ad un forte scollamento tra una distorta visione “istituzionale” dello sviluppo del territorio e la comune consapevolezza di vivere in un terra ricca di risorse naturali, storico-archeologiche, culturali e anche di potenziali energie produttive che vorrebbero valorizzarle. Per costruire un futuro migliore, in ogni città sono sorti associazioni, comitati, movimenti, che malgrado la gratuità dell’impegno e la grande profusione di tempo e di energie, riescono soltanto a conseguire risultati parziali a livello locale. Da qui nasce l’esigenza di realizzare una rete che colleghi e organizzi le diverse esperienze; questa modalità avvertita anche da altre realtà rappresenta l’unica possibilità per raggiungere quella “massa critica” necessaria a determinare un vero cambiamento in termini di esigibilità dei propri diritti e di miglioramento della qualità della vita. Wade Rathke è stato fondatore, nel 1970, della più grande organizzazione di comunità di base degli Stati Uniti, ACORN (Associations of Community Organizations for Reform Now), la quale conta più di 400.000 famiglie ...

PAROLE NOTE E IMMAGINI PER FALCONE, BORSELLINO E TUTTE LE VITTIME DELLA MAFIA!

Scritto da: il 19.05.11 — 0 Commenti
23 Maggio 2011 ore 20.00 in P.zza Giovanni Verga Preceduta alle ore 19.00 da una “marcia antimafia” da P.zza Roma fino a P.zza Verga CittàInsieme informa che Lunedì 23 Maggio alle ore 20.00 davanti alla scalinata del Palazzo di Giustizia in Piazza Verga, si terrà l’annuale commemorazione di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e di tutte le vittime della mafia.   Come ogni anno, infatti, in occasione dell'anniversario della strage di Capaci, la nostra associazione organizza un momento di incontro fatto di parole, note e immagini per non dimenticare i nomi di chi ha sacrificato la propria vita per il bene di tutti, per difendere valori imprescindibili per la civile convivenza come la legalità ed il rispetto delle regole. Organizzato da CittàInsieme. Alla commemorazione interverranno con rappresentazioni teatrali, performance e canzoni i ragazzi di CittàInsieme, della Parrocchia Santi Pietro e Paolo, ed il gruppo “il cantaStoria”. Saranno presenti con striscioni e banchetti informativi numerose associazioni di impegno civile e antimafia operanti nel territorio catanese: hanno già dato la loro adesione i ragazzi di AddioPizzo Catania, l'Associazione Akkuaria e l'Associazione 25 novembre Giornata Mondiale contro la Violenza alle donne, le associazioni antiracket AS.A.A.E., ASAEC, l'Associazione antiestorsione della Confcomercio, l'ASAE Associazione antiestorsione di Scordia, l'ASARA Associazione antiestorsione di Acireale, l'associazione La Città Felice, l'Associazione dal Cielo alla Terra - Catania, l’Associazione Naturalistica e Culturale ETNA 'NGENIOUSA, Federconsumatori, il Forum catanese per l’acqua pubblica, l'associazione LOGOS, i Movimenti Civici Sicilia, Laboratorio della Politica, Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie), Nike, l'associazione antimafie Rita Atria, il comitato cittadino Porto del Sole, i volontari del Centro TALITA KUM di Librino, il WWF Catania. Tutti i cittadini sono invitati, in particolare i giovani, le famiglie, gli educatori, le scuole le quali possono testimoniare la loro presenza anche portando striscioni o lavori compiuti sul tema della legalità dagli studenti nel corso dell'anno scolastico. L'INIZIO DELLA MANIFESTAZIONE SARA' ...

095 “blog impegnato” su PRISMA

Scritto da: il 09.10.10 — 0 Commenti
PRISMA è il mitico magazine del Boggio Lera. Esiste dal 1988, e sulle sue pagine, una cinquantina, gli studenti parlano un po' di tutto. L'ultimo numero che mi è capitato tra le mani è quello di dicembre 2009, e parla di "l'Altra Catania". C'è quindi il caso dello sgombero dell'Experia, la protesta dei precari della scuola, un'intervista a Mariagrazia Sapienza fondatrice di Argo - e stimata insegnante proprio nel Liceo Boggio Lera. Nelle ultime pagine c'è una sezione che si chiama "consigli ai naviganti" curata dal giovanissimo Gabriale Viglianisi. Anche questa è all'insegna della scoperta "dell'altra Catania", e cita numerosi siti e blog. Tra questi 095, con questa mini recensione: «è un sito web che si propone come guida di Catania, per scoprire tutto quel che di bello c'è all'interno. Ad una prima occhiata si presenta come molto imepegnato, pieno di lettere aperte ed articoli sulla situazione catanese». Oltre a 095 vengono inclusi nell'elenco il blog di Catania della "catena" Blogsicilia, il sito di CittàInsieme, quello di Addiopizzo Catania, 40xCatania e Librino.it. Che dire? Sono contento della mini recensione, e ringrazio Gabriele per l'attenzione. Tuttavia, ne approfitto per un paio di precisazioni, che possono aiutare le centinaia (migliaia) di lettori di Prisma. Partiamo da Librino.it, che Gabriele segnala come "non aggiornato". In realtà l'autore di Librino.it, Massimiliano Nicosia, ha fondato a ottobre 2008 un mensile che si chiama La Periferica, che oltre a raccoglierne l'eredità ha portato le notizie sul quartiere a un livello di maggiore professionalità. Insomma, quando in tv si parla dei problemi di Librino con "cognizione di causa" rispetto a quanto fatto per anni, lo si deve soprattutto a questo piccolo esperimento di giornale di quartiere: i gironalisti dei giornali più importanti lo usano come base di partenza per avere informazioni fondamentali senza perdere giorni in ricerche. Una sorta di ufficio stampa ...

Buco di Bilancio: Ammessa Costituzione di Parte Civile

Scritto da: il 12.07.10 — 0 Commenti
La terza sezione penale del Tribunale di Catania presieduta dal Giudice Cavallaro, riunitasi giorno 7 luglio, ha ammesso la costituzione di Parte Civile del movimento Cittainsieme nel cosidetto processo sul "Buco di Bilancio" che vede imputati 15 amministratori della passata sindacatura Scapagnini. L'associazione esprime la propria  soddisfazione per questo riconoscimento e si augura che ciò possa servire da stimolo e incoraggiamento per una sempre maggiore partecipazione alla vita della città e per un più incisivo controllo degli atti amministrativi. CittàInsieme Catania, 9 giugno 2010 Tel. 3406892762 - info@cittainsieme.it *** POST PRECEDENTI SULL'ARGOMENTO: - Buco di Bilancio: Richiesta Costituzione di Parte Civile - Buco di Bilancio: le lettere di due cittadini indignati

Buco di Bilancio: Richiesta Costituzione di Parte Civile

Scritto da: il 08.07.10 — 0 Commenti
SIAMO LIETI DI ANNUNCIARVI CHE IL TRIBUNALE HA AMMESSO LA NOSTRA RICHIESTA DI COSTITUIRCI PARTE CIVILE, RICONOSCENDO COSì UFFICIALMENTE A CITTAINSIEME  IL RUOLO DI RAPPRESENTANTE DEGLI INTERESSI DEI CITTADINI NELL'AMBITO DEL PROCESSO "BUCO DI BILANCIO"! *** Il movimento CittaInsieme ha inoltrato istanza di costituzione di parte civile presso la terza sezione penale del Tribunale di Catania nel cosiddetto "processo sul buco di bilancio" che vedrà imputati 15 amministratori della passata sindacatura Scapagnini. La richiesta è motivata dalle finalità previste dallo statuto dell’associazione che all’art. 3 fa espresso riferimento agli interessi che detta associazione intende tutelare,  cioè “favorire lo sviluppo della coscienza civica, finalizzandolo in particolare alla partecipazione dei cittadini ed al controllo della gestione degli enti pubblici locali”, nonché avanzare proposte nei confronti degli organi amministrativi e denunziare ogni disfunzione della Pubblica Amministrazione”. Cittainsieme ha inteso, con la richiesta di costituzione di parte civile, tutelare i diritti soggettivi lesi dal reato per cui si procederà ed evidenziare il danno subìto dall’associazione nel proprio scopo statutario che prevede specificatamente proprio la difesa di quei diritti. La terza sezione  si riunirà per deliberare sulla istanza di costituzione di parte civile giorno 7 luglio 2010 alle ore 11. Si invita la cittadinanza  a partecipare numerosa a questa udienza e a quelle successive durante le quali, come ci auguriamo, si farà luce su una vicenda di pessima e deplorevole gestione delle risorse pubbliche a danno dei cittadini. CittàInsieme Catania, 2 giugno 2010 Tel. 3406892762 - info@cittainsieme.it *** POST PRECEDENTI SULL'ARGOMENTO: - Buco di Bilancio: le lettere di due cittadini indignati

23 MAGGIO – In ricordo di Falcone, Borsellino e tutte le vittime della mafia!

Scritto da: il 14.05.10 — 1 Commento
23 MAGGIO 2010 ORE 20.00 IN PIAZZA VERGA IN RICORDO DI FALCONE, BORSELLINO E TUTTE LE VITTIME DELLA MAFIA! "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola" PAROLE, NOTE E IMMAGINI per Falcone, Borsellino e tutte le vittime di mafia. Domenica 23 Maggio ore 20.00, davanti alla scalinata del Palazzo di Giustizia in Piazza Verga, sono invitati TUTTI COLORO CHE NON VOGLIONO PERDERE IL VIZIO DELLA MEMORIA. Organizzato da CittàInsieme. Interverranno con rappresentazioni teatrali e canzoni i ragazzi di CittàInsieme, della Parrocchia S.S.P.P., dell'Istituto Tecnico per Geometri "Colajanni" di Riposto e dell'Associazione culturale gruppo "Santo Calì". Saranno presenti con striscioni e banchetti informativi numerose associazioni di impegno civile e antimafia operanti nel territorio catanese.: hanno già dato la loro adesione i ragazzi di AddioPizzo, le associazioni antiracket ASAAE e ASAEC, Federconsumatori, Forum italiano per l'acqua pubblica, Laboratorio della Politica, Libera - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Nike, POLIS - Laboratorio culturale socio-politico, i volontari del Centro TALITA KUM di Librino. Tutti i cittadini sono invitati, in particolare i giovani, le famiglie, gli educatori, le scuole le quali possono testimoniare la loro presenza anche portando striscioni o lavori compiuti sul tema della legalità dagli studenti nel corso dell'anno scolastico. Per i dettagli per comunicare la propria partecipazione: http://www.facebook.com/event.php?invites&eid=117804934916762 L'INIZIATIVA SARA' PRECEDUTA DA UNA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE CHE SI TERRA' VENERDI 21 MAGGIO ALLE ORE 10.30 PRESSO LA SEDE DI CITTA'INSIEME, IN VIA SIENA 1.

Assemblea pubblica sulla prevenzione sismica a Catania

Scritto da: il 30.04.10 — 0 Commenti
Lunedì 3 maggio incontro pubblico sulla prevenzione sismica “La Terra trema… e se tremasse anche a Catania” Conferenza di Roberto De Marco, già direttore del Servizio Sismico Nazionale “La Terra trema… e se tremasse a Catania?”. S’intitola così l’incontro pubblico sulla prevenzione sismica nella nostra città che si terrà lunedì 3 maggio alle 19.00 nella sede di CittàInsieme, in via Siena 1, su iniziativa del Cispa “Giovanni Campo” (Centro di iniziative e studi per la prevenzione del rischio sismico e dei rischi ambientali) e di CittàInsieme, Italia Nostra, Lipu, Wwf Catania e Comitato Porto del Sole, in vista della sessione degli Stati generali sulla prevenzione dei rischi che le sei associazioni hanno richiesto al sindaco di Catania Raffaele Stancanelli (prevista per la fine del mese di maggio). All’incontro, che precede di qualche settimana gli Stati generali, interverrà Roberto De Marco, già direttore del Servizio Sismico Nazionale, con una relazione dall’emblematico titolo “Prevedere e prevenire i terremoti… anche a Catania”. Nel corso della sua carriera, il dott. De Marco ha, infatti, maturato un’alta specializzazione nel settore della valutazione e riduzione del rischio sismico e nella connessa azione di prevenzione, acquisendo un’ampia esperienza in occasione degli eventi che hanno interessato il territorio nazionale e all’estero. La sua relazione sarà quindi incentrata sulla presentazione di dati significativi sulla vulnerabilità sismica nazionale, siciliana e catanese in particolare, e sulla conseguente necessità di operare – come già, peraltro, avviene in numerosi Paesi che presentano un indice di rischio analogo o addirittura superiore a quello della Sicilia - una particolare sintesi tra la conoscenza di un fenomeno naturale, il terremoto, e quella di un comportamento antropico, l’uso del territorio, soprattutto nei termini delle tante fragilità su di esso prodotte. L’esito di questa operazione complessa, che costituisce a tutt’oggi l’unico strumento utilizzabile a fini “predittivi” da studiosi, politici e amministratori, e che può condurre ...

Parliamo di Prevenzione Antisismica: gli Stati Generali si occupino della questione

Scritto da: il 01.04.10 — 0 Commenti
“Una sessione degli Stati Generali di Catania sul rischio sismico” Richiesta al sindaco Stancanelli da sei associazioni catanesi, in previsione del nuovo Prg: un piano decennale per garantire la sicurezza dei cittadini e del patrimonio, il rilancio dell’edilizia e dell’economia, aggiornamento tecnologico e professionale delle imprese Il Cispa “Giovanni Campo” (Centro di iniziative e studi per la prevenzione del rischio sismico e dei rischi ambientali), CittàInsieme, Italia Nostra, Lipu, Wwf Catania e il Comitato Porto del Sole, hanno chiesto in questi giorni al sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, di dare vita ad una sessione degli Stati generali incentrata sulla prevenzione dai rischi e, in particolare, dal rischio sismico, nel quadro dell’iter per il nuovo Piano regolatore generale della città e delle iniziative per la ripresa dell’economia catanese. “Dopo un periodo di grande fervore di studi e iniziative – si legge nella richiesta delle associazioni -, che ha condotto ai Progetti “Catania I” e “Catania II”, alla realizzazione degli studi sulla vulnerabilità degli edifici pubblici e al censimento della vulnerabilità di tutti gli edifici privati, in questi ultimi anni la tematica della prevenzione dal rischio sismico, cui la città di Catania è particolarmente soggetta, è rimasta nell’ombra”. “Le risorse appositamente stanziate (legge 433/91, rimodulate dalla legge 228/97) – osservano i sottoscrittori -, invece di essere impiegate per avviare finalmente un’attività di prevenzione, in primo luogo per gli edifici strategici e le scuole, sono state utilizzate per interventi di ‘secondo livello’ quali i parcheggi scambiatori, la realizzazione dei viali De Gasperi e Lainò, l’ammodernamento della circonvallazione. Anche se, a nostro avviso, si è sprecata una grande occasione, siamo convinti che non bisogna rassegnarsi ma occorre ribadire l’urgenza di avviare una ‘manutenzione straordinaria’ e continua della nostra città e del nostro territorio, per difenderli dalle ingiurie del tempo e dai rischi naturali”. Per le associazioni promotrici occorre, perciò, ...

Documenti sulle “7 Sorelle” del Comune di Catania alias “SOCIETA’ PARTECIPATE”Documenti sulle “7 Sorelle” del Comune di Catania alias “SOCIETA’ PARTECIPATE”

Scritto da: il 23.03.10 — 0 Commenti
Pubblicati i primi documenti dell'Assemblea di ieri dedicata all'ineficienza ed alla situazione debitoria dell'AMT e delle Società Partecipate del Comune di Catania: - Prospetto sintetico sulla situazione delle Partecipate - Relazione sulla Sidra - Relazione sulla Sostare Al più presto verranno pubblicati la relazione sull'AMT e i video dell'incontro.
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple