Tutti gli articoli su cispa

Assemblea pubblica sulla prevenzione sismica a Catania

Scritto da: il 30.04.10 — 0 Commenti
Lunedì 3 maggio incontro pubblico sulla prevenzione sismica “La Terra trema… e se tremasse anche a Catania” Conferenza di Roberto De Marco, già direttore del Servizio Sismico Nazionale “La Terra trema… e se tremasse a Catania?”. S’intitola così l’incontro pubblico sulla prevenzione sismica nella nostra città che si terrà lunedì 3 maggio alle 19.00 nella sede di CittàInsieme, in via Siena 1, su iniziativa del Cispa “Giovanni Campo” (Centro di iniziative e studi per la prevenzione del rischio sismico e dei rischi ambientali) e di CittàInsieme, Italia Nostra, Lipu, Wwf Catania e Comitato Porto del Sole, in vista della sessione degli Stati generali sulla prevenzione dei rischi che le sei associazioni hanno richiesto al sindaco di Catania Raffaele Stancanelli (prevista per la fine del mese di maggio). All’incontro, che precede di qualche settimana gli Stati generali, interverrà Roberto De Marco, già direttore del Servizio Sismico Nazionale, con una relazione dall’emblematico titolo “Prevedere e prevenire i terremoti… anche a Catania”. Nel corso della sua carriera, il dott. De Marco ha, infatti, maturato un’alta specializzazione nel settore della valutazione e riduzione del rischio sismico e nella connessa azione di prevenzione, acquisendo un’ampia esperienza in occasione degli eventi che hanno interessato il territorio nazionale e all’estero. La sua relazione sarà quindi incentrata sulla presentazione di dati significativi sulla vulnerabilità sismica nazionale, siciliana e catanese in particolare, e sulla conseguente necessità di operare – come già, peraltro, avviene in numerosi Paesi che presentano un indice di rischio analogo o addirittura superiore a quello della Sicilia - una particolare sintesi tra la conoscenza di un fenomeno naturale, il terremoto, e quella di un comportamento antropico, l’uso del territorio, soprattutto nei termini delle tante fragilità su di esso prodotte. L’esito di questa operazione complessa, che costituisce a tutt’oggi l’unico strumento utilizzabile a fini “predittivi” da studiosi, politici e amministratori, e che può condurre ...

Parliamo di Prevenzione Antisismica: gli Stati Generali si occupino della questione

Scritto da: il 01.04.10 — 0 Commenti
“Una sessione degli Stati Generali di Catania sul rischio sismico” Richiesta al sindaco Stancanelli da sei associazioni catanesi, in previsione del nuovo Prg: un piano decennale per garantire la sicurezza dei cittadini e del patrimonio, il rilancio dell’edilizia e dell’economia, aggiornamento tecnologico e professionale delle imprese Il Cispa “Giovanni Campo” (Centro di iniziative e studi per la prevenzione del rischio sismico e dei rischi ambientali), CittàInsieme, Italia Nostra, Lipu, Wwf Catania e il Comitato Porto del Sole, hanno chiesto in questi giorni al sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, di dare vita ad una sessione degli Stati generali incentrata sulla prevenzione dai rischi e, in particolare, dal rischio sismico, nel quadro dell’iter per il nuovo Piano regolatore generale della città e delle iniziative per la ripresa dell’economia catanese. “Dopo un periodo di grande fervore di studi e iniziative – si legge nella richiesta delle associazioni -, che ha condotto ai Progetti “Catania I” e “Catania II”, alla realizzazione degli studi sulla vulnerabilità degli edifici pubblici e al censimento della vulnerabilità di tutti gli edifici privati, in questi ultimi anni la tematica della prevenzione dal rischio sismico, cui la città di Catania è particolarmente soggetta, è rimasta nell’ombra”. “Le risorse appositamente stanziate (legge 433/91, rimodulate dalla legge 228/97) – osservano i sottoscrittori -, invece di essere impiegate per avviare finalmente un’attività di prevenzione, in primo luogo per gli edifici strategici e le scuole, sono state utilizzate per interventi di ‘secondo livello’ quali i parcheggi scambiatori, la realizzazione dei viali De Gasperi e Lainò, l’ammodernamento della circonvallazione. Anche se, a nostro avviso, si è sprecata una grande occasione, siamo convinti che non bisogna rassegnarsi ma occorre ribadire l’urgenza di avviare una ‘manutenzione straordinaria’ e continua della nostra città e del nostro territorio, per difenderli dalle ingiurie del tempo e dai rischi naturali”. Per le associazioni promotrici occorre, perciò, ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple