Tutti gli articoli su casa della città

Come si abita a Catania sud?

Scritto da: il 21.11.08 — 0 Commenti
Da "La Periferica" di novembre 2008, ricopio questo editoriale della professoressa Piera Busacca.  Il 21 novembre “La Casa della Città” di Catania – una struttura dell’Università di Catania nata con l’obiettivo di creare occasioni di incontro e dialogo tra gli attori urbani per facilitare i processi di gestione e trasformazione del territorio – organizza un convegno dal titolo La Casa per tutti. Attualità del pensiero di Franco Marescotti e Social Housing a Catania. Nell’ambito di questo evento verrà dedicata una sessione al quartiere di Librino e limitrofi. Librino è una “città-satellite” oppure solo una parte di una città più grande e distratta, Catania, che fino ad oggi non le ha riservato le dovute attenzioni? Catania Sud è abitata da circa un terzo dei “cittadini catanesi”. O meglio è abitata da tutti quei cittadini catanesi che nel corso degli ultimi 40-50 anni della loro vita hanno pensato di trovare qui una risposta al loro “diritto alla Casa”, sia essa una risposta “autonoma”, (Pigno, San Giorgio, Fossa Creta, ecc.) o esito di veri e propri piani pubblici e ufficiali di Edilizia Economica e Popolare (Villaggio Sant’Agata, Librino, Zia Lisa).  Alla domanda “Come si abita a Catania Sud?” gli Urbanisti risponderebbero che non c’è un adeguata presenza di servizi pubblici e istituzioni sul territorio. Nonostante i quartieri cosiddetti abusivi siano stati in gran parte resi legali dalle sanatorie edilizie, e quindi abbiano lo stesso diritto a ricevere standard di servizio pubblico (parchi, trasporti pubblici, presidi scolastici e ricreativi, ecc.) pari a quelli di tutte le altre zone di Catania, lo stato di fatto è ben lontano dai minimi di legge. Anche nei quartieri “pianificati” la situazione non è adeguata al numero di persone che vivono questa parte di città, a causa di un processo di attuazione di Librino che, dopo più di 40 anni, è ancora ...

Meusa Book Launch – Le vie del libro, tra immagini e parole

Scritto da: il 29.10.08 — 0 Commenti
Prende il via oggi, e proseguirà nei prossimi due giorni, l’anteprima del progetto Meusa Book Launch. Le vie del libro, tra immagini e parole, a cura dell’officina culturale South Media. L’iniziativa è parte integrante del programma di “Ottobre Piovono Libri 2008”, campagna nazionale di promozione alla lettura ideata dall’Istituto Italiano del Libro e dal Ministero BB.CC. Alle 18.30 presso i locali de “La Casa della Città” (Dipartimento di Architettura e Urbanistica - Università degli Studi di Catania), via Etnea 742 dopo una breve presentazione del progetto-laboratorio, appuntamento con la proiezione del corto d’animazione “Le Train”, di Anne Laure Daffis & Léo Marchand, e del film, in prima visione, “Welcome Bucarest” di Claudio Giovannesi. Menzione Speciale all’ultima edizione del Bellaria Film Festival, “Welcome Bucarest” ritrae l’emblematica adolescenza di Alin Delbaci, diciassettenne rumeno che da tre anni frequenta l’Istituto Tecnico Industriale “Toscanelli” di Ostia, ed il suo vivere quotidianamente la propria identità di straniero seppur in un contesto, quello ostiense, assolutamente multietnico. Un documento scevro da astrattezze utopiche che rivela come l’integrazione, anche quando fortemente voluta, non è facile da realizzare ma consiste invece in un percorso di esperienza e di formazione che non può avere termine e che deve sempre coinvolgere entrambe le parti, quella autoctona e quella straniera. Domani pomeriggio, aperitivo letterario dedicato al racconto Dall’Atlante agli Appennini, storia d’infanzia e migrazioni: ne discuteranno l’autrice Maria Attanasio e il giornalista Farid Adly (Associazione Culturale Mediterraneo, Acquedolci, Messina) . A seguire la presentazione e la proiezione del trailers di “U stissu sangu - storie più a sud di Tunisi”: progetto di film documentario di Francesco Di Martino e Sebastiano Adernò. Sarà presente il regista. La serata conclusiva sarà dedicata al racconto di uno dei più noti romanzi di Leonardo Sciascia, Il giorno della civetta, a cura di Beatrice Monroy. Dal 29 al ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple