Tutti gli articoli su Carlo Ruta

Lavori in corso

Scritto da: il 05.01.09 — 1 Commento
1984-2009 - NON E' FINITA LA LOTTA DI GIUSEPPE FAVA Lavori in corso web giornali quartieri Lunedì 5 gennaio alle ore 20.30 nel ricordo del "giornalismo di domani" fortemente voluto a Catania da Giuseppe Fava – di cui ricorre il venticinquesimo anniversario dalla morte – si terrà nei locali di CittàInsieme in via Siena 1 a Catania un incontro operativo dei giornalisti di base e di tutti i cittadini interessati alla libera informazione, per mettere in rete le esperienze di giornali di quartiere, informazione universitaria e di settimanali gratuiti spontaneamente nati a Catania ed attivi da tempo. Un libero scambio di idee, informazioni e proposte pratiche per costruire insieme la strada dell'informazione libera. Relatori del dibattito saranno giornalisti de La Periferica, I Cordai, Step1, uCuntu, Casablanca, Catania Possibile, Liberainformazione, ma ampio spazio verrà riservato ai contributi di tutti gli intervenuti. "Vogliamo che tutte queste risposte comincino a interagire fra loro. Abbiamo lavorato moltissimo, in questi due anni. Adesso, cominceremo a coordinarci.". Ospiti "speciali" sarano Pino Maniaci di Telejato e Carlo Ruta

Informazione a Catania – parte 4: i Saviani

Scritto da: il 21.10.08 — 1 Commento
Sono passati alcuni mesi dall'apertura di questo blog. Il primo tema "importante" affrontato da 095 è stato quello dell'informazione a Catania, del quale ho parlato in tre post (1 2 3), un piccolo censimento delle testate catanesi che conoscevo meglio. Sono passati alcuni mesi, e quindi sento la necessità di riprendere il discorso. Per fortuna quello che volevo dire l'ha già scrito qualcun altro: oggi riporto un pezzo della Catena di San Libero, e-zine di Riccardo Orioles: il tema negli ultimi giorni a livello nazionale, e in piccola parte anche qui, è stato Roberto Saviano, che ha ricevuto minacce di morte dalla camorra. Accanto al suo esempio, Orioles ne presenta molti altri, e ci ricorda che "Gomorra" non è nato dal nulla, che ci sono stati anni di costruzione del libro, che Saviano scriveva su internet quel che poi sarebbe andato sul libro... Insomma, Saviano è uno che al successo quando ha scritto il suo capolavoro non pensava per nulla, aveva solo la grande necessità di raccontare per far cambiare le cose. Catanesi e siciliani come lui ce ne sono tanti, e nell'articolo che vi propongo di seguito Orioles ne fa una piccola rassegna: della maggioranza di loro ho parlato in precedenza, perché sono tutte persone speciali, che fanno tanto per la lotta alle mafie.  (aggiungo i cognomi fra parentesi in corsivo). Anche oggi Marco (Benanti) ha preso il motorino, è uscito di casa e se n’è andato in cerca di notizie. Ha lavorato tutto il giorno e poi le ha mandate in internet a quelli che conosce. Fa anche un giornaletto (Catania Possibile: a proposito, sta uscendo regolarmente, non era ovviamente "stampa clandestina") di cui finalmente anche i lettori hanno potuto vedere un numero (il primo solo i poliziotti incaricati di sequestrarlo in edicola) con relative inchieste. Non ci guadagna una ...

Informazione “clandestina” – il caso di Carlo Ruta

Scritto da: il 08.09.08 — 3 Commenti
Carlo Ruta è un giornalista la cui vicenda è diventata "un caso" per via del suo sito web oscurato per "stampa clandestina". Lo avevo sentito parlare della sua vicenda a "Sbavaglio, convego sull'informazione in Sicilia del 2006, e mi aveva colpito la sua controversa condanna a 8 mesi per diffamazione. Oggi però, con il numero dei blog aumentato esponenzialmente, l'attezione sulla sua vicenda giudiziaria si è spostata al caso dell'oscuramento del sito web www.accadeinsicilia.net . Il "caso", anche se si tratta di web, mi ricorda da vicino quello di Catania Possibile, del quale si è ancora in attesa di sviluppi... Carlo Ruta invece è stato condannato dal Tribunale di Modica (che fa parte del distretto di Corte d'Appello di Catania, quindi anche "territorialmente" i casi sono molto vicini) l'8 maggio, e da pochi giorni è possibile leggere la sentenza. Sul caso, oltre a un appello scritto da Carlo Ruta, parlano molti blogger, ma quello che lo ha fatto in maniera più chiara mi sembra Daniele Minotti, famoso blogger-giurista. Dal blog di Daniele Minotti, ricopio parte del "riassunto" della vicenda, che potete leggere per intero qui. Un bel (si fa per dire) giorno di fine 2004, Agostino Fera, magistrato siciliano, decide di querelare il Ruta per una presunta diffamazione chiedendo, con più argomenti, l’oscuramento del sito di cui al dominio www.accadeinsicilia.net (in effetti, oscurato dopopoco tempo). In particolare, il querelante sostiene che, a fronte della l. 62/2001, un sito (periodico, di informazione e con una “testata” coincidente con il nome di dominio) è “prodotto editoriale” ai sensi della legge citata e, pertanto, deve riportare le indicazioni di cui all’art. 2 della legge sulla stampa (l. 47/48). Il procedimento, per queste “irregolarità”, viene stralciato da quello per diffamazione (i procedimenti penali che vedono coinvolti i magistrati sono trattati in una sede distrettuale diversa da quella ove essi ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple