Tutti gli articoli su buio

Manca ancora

Scritto da: il 13.12.12 — 0 Commenti
La luce a Librino, eccerto, che cosa sennò? Ne avevo scritto qua, nel mio ultimo mio post, che è vecchio di molti ma molti giorni. La pigrizia da post non è passata, quindi copincollo. L'unica novità è che il Comune ha proposto «cavi in alluminio, accussì non si futtunu». Promessi «a giorni», un mese fa. C'era anche Il buio oltre la siepe Mi quoto e mi ri-quoto... Da poco, pochissimo, c’è una nuova società per la gestione dell’illuminazione pubblica, la Gemmo spa. Il precedente raggruppamento d’imprese aveva avuto tanti problemi con i famigerati “ladri di rame”, ma non c’era ancora stato nessun problema con i “nuovi”. Hanno messo i led in tutta Librino i nuovi gestori, ma i cavi si vede che proprio a qualcuno servono proprio… E Librino (e non solo) è di nuovo al buio da qualche giorno. Fortuna che fa buio tardi. Certo questi cavi che costano 300 euro per cento metri è straordinario come vengano rubati. per fare diventare l’operazione conveniente quanti metri ne rubano? 10 mila alla volta?

Passando ad argomenti più seri, manca la luce di nuovo

Scritto da: il 23.08.12 — 0 Commenti
Da poco, pochissimo, c'è una nuova società per la gestione dell'illuminazione pubblica, la Gemmo spa. Il precedente raggruppamento d'imprese aveva avuto tanti problemi con i famigerati "ladri di rame", ma non c'era ancora stato nessun problema con i "nuovi". Hanno messo i led in tutta Librino i nuovi gestori, ma i cavi si vede che proprio a qualcuno servono proprio... E Librino (e non solo) è di nuovo al buio da qualche giorno. Fortuna che fa buio tardi. Certo questi cavi che costano 300 euro per cento metri è straordinario come vengano rubati. per fare diventare l'operazione conveniente quanti metri ne rubano? 10 mila alla volta?

Il buio oltre la siepe, e anche prima

Scritto da: il 15.02.12 — 0 Commenti
C'è buio a Catania. A Librino, e non fa tanto notizia ormai visto che nel quartierone è tutto spento da mesi. Un'associazione di Librino, "Librinoattivo", insieme alla Cgil, circa un mese fa mandò anche una lettera la prefetto per lamentare la situazione. Nessun risultato. Ma il fatto incredibile è che, a tratti, si spengono anche le vie del centro. Via Giuffrida, ad esempio, oppure viale Mario Rapisardi. E in una zona residenziale molto "in", il lungomare, la luce manca a tratti. Che sta succedendo? Secondo me mancano semplicement ei soldi, e il comune di Catania retto da Stancanelli sta facendo lo stesso "calcolo" del predecessore Scapagnini, spegnendo periodicamente la luce  in giro. Indagheremo...

Catania è ancora la città dei buchi

Scritto da: il 06.01.09 — 4 Commenti
Il 2009 è iniziato da appena 6 giorni, ma ho già forato 2 volte: la mia povera Twingo, non nuova a simili traumi, è stata soggetta a scosse sismiche di magnitudo dieci della scala Scaffer (corrispondente per i buchi nelle strade della scala Richter) prima in via Acquicella, di fronte al Cimitero, e poi in Via Domenico Tempio, di fronte al Porto. La ruota di scorta si alterna con l'anteriore sinistra, da qualche giorno, sembra un balletto, che mi è costato pochi euro (fortunatamente i gommisti catanesi sono economici), ma tanta fatica. Sotto la pioggia in due strade molto trafficate, anche di notte, a cambiare una ruota, senza illuminazione sufficiente. Così, tanto per iniziare bene l'anno, vi ripropongo il video "Catania intuppa Catania" di Mattia Serpotta [HTML1] Magari riconoscete qualche buca storica (come quelle segnalate dagli amici di Step1 nel lontano marzo 2007...)... Cari lettori, infine lancio un appello: segnalate i buchi, le scaffe, i crateri che vedete in giro per Catania. Se avete foto, mandate pure all'email che trovate nella pagina INFO in alto, oppure... Provate il servizio in versione BETA da circa un anno  su SCAFFE.NET. Signor Sindaco, ma quando li intuppiamo sti puttusi?

Esposto sull’illuminazione a Librino

Scritto da: il 23.09.08 — 2 Commenti
Sul problema del'illuminazione, posto questo COMUNICATO STAMPA che riguarda un esposto presentato da alcune realtà del quartiere Librino sul problema illuminazione. Non è un intervento risolutivo, ma è comunque un buon segnale di "partecipazione" alla vita cittadina. La mancanza dell'illuminazione stradale a Librino sta rendendo la vita degli abitanti (oltre 60.000 ) difficilissima tanto più se questa situazione si protrae da circa un anno. Tutto il popolatissimo quartiere è immerso in un buio fittissimo e al calar della sera per gli abitanti scatta il coprifuoco. L'assenza delle insegne luminose dei negozi rende il buio ancora più profondo. Da mesi la Cgil ha sollevato il problema e ha chiesto alle Istituzioni un incontro senza avere nessun riscontro. Sembra incredibile la mancanza di attenzione, nonostante il gran parlare di sicurezza, per questo quartiere. Il problema è indubbiamente connesso alla crisi finanziaria del Comune che tra l'altro comporta che diversi quartieri della città siano per lunghi periodi al buio ,ma a Librino anche per la conformazione del quartiere il problema assume una gravità straordinaria. Per questi motivi gli abitanti del quartiere attraverso la CGIL, il comitato Librino attivo, la redazione della PERIFERICA, il Centro Iqbal Masih, unitamente a molti amministratori di Cooperative edilizie e condomini hanno deciso di presentare un esposto alla Magistratura per accertare le cause di questa situazione e le responsabilità di chi ha permesso da un anno a questa parte l'interruzione di un pubblico servizio indispensabile per la complessiva sicurezza dei cittadini. Si comincia da Librino ma si proseguirà anche per gli altri quartieri I firmatari dell'esposto hanno indetto un'assemblea per giovedì 25 p.v. alle ore 18 presso la sede della CGIL di Librino in via Bummacaro 16. L'esposto sarà presentato in Tribunale Mercoledì 24

Proposta mondiale: imitiamo Catania, 10 minuti al buio in favore del Pianeta

Scritto da: il 17.09.08 — 1 Commento
Mi è arrivata una proposta via email cari miei concittadini rabbuiati. Consiste in una iniziativa simile a "M'illumino di meno", però su scala globale: questa sera dalle 21:50 alle 22:00 luci spente per risparmiare preziosa energia e far del bene al nostro pianeta. Non si avrà contemporaneamente uno "spegnimento" perchè come sapete la Terra gira (evidentemente chi ha mandato l'email in varie lingue non ci ha pensato), però volete mettere il risparmio globale energetico? Io ADERISCO! ma a modo mio se permettono... Chi lo dice all' ideatore di questa campagna che sembra essere partita su facebook ed è arrivata a mezzo mondo via email sprecando attraverso lo spam milioni di kilowatt di energia, che qui a Catania sono mesi e mesi che stiamo al buio? Mi considero pertanto ESONERATO A VITA dalla partecipazione attiva a iniziative per il risparmio energetico come queste, per causa di tutta l'illuminazione della quale non ho usufruito da ottobre dello scorso anno (da allora hanno iniziato a spegnersi i primi lampioni). Tuttavia, proprio per il mio "anticipo" elargito con generosità voglio figurare lo stesso fra i partecipanti. Spero leggano questo post e guardino il video sotto realizzato da Silvia Lo Re per Step1 [youtube GxA--EQevxc] Il testo dell'email in varie lingue: Francés: Darkness monde: Le 17 Septembre 2008 de 21:50 à 22:00 heures Propose de supprimer toutes les lumières et, si possible, tous les appareils électriques, à notre planète peut 'respirer'. Si la réponse est massive, les économies d'énergie peuvent être brutales. Seulement 10 minutes, et de voir ce qui se passe. Oui, nous sommes 10 minutes dans le ...

E luce sia?

Scritto da: il 06.09.08 — 6 Commenti
Segnalo, per esigenze di sicurezza sia stradale sia personale, la totale assenza di illuminazione in via Santa Maddalena, la perpendicolare a via A. di Sangiuliano e via G. Clementi. Non solo è un pericolo per i veicoli che transitano, ma anche per chiunque si trovi a dover camminare in quella zona, col timore, ancora maggiore secondo le ultime cronache, di aggressioni di varia natura. EDIT (di Leandro): so che ci avete provato tante volte, cari concittadini che leggete il blog, a far riparare l'illuminazione pubblica nella via di fronte casa, ma potete pur sempre riprovare a segnalare il guasto al numero verde di Enel Sole 800901050, come spiegato nel sito del Comune. In periodi "normali" gli interventi dovrebbero  essere effettuati entro due giorni. Ma vi invito a chiamare e a riportare le eventuali risposte (se arrivano) qui nei commenti... Un numero verde per segnalare guasti nei servizi di pubblica illuminazione Al numero verde gratuito, in funzione l’intera giornata, i cittadini potranno rivolgersi per ottenere nel giro di uno-due giorni gli interventi di ripristino su eventuali centri luminosi fuori servizio o anomalie nel funzionamento. Nel caso di segnalazioni riguardanti situazioni di pericolo che potrebbero compromettere la sicurezza degli utenti, il pronto intervento è garantito entro un’ora. Al call canter, oltre a segnalare guasti e disservizi, i cittadini catanesi potranno anche dare suggerimenti per migliorare il servizio di pubblica illuminazione: per questo è disponibile anche un numero di fax 800-90.10.55 anch’esso attivo 24 ore su 24. E' inoltre possibile inviare una e-mail all'indirizzo sole.segnalazioni@enel.it Con l’appalto del servizio, basato sul sistema del global service e di cui è parte l’attivazione del numero verde, l’assessorato comunale ai lavori pubblici intende avviare una completa rimodulazione del servizio di pubblica illuminazione che entri venti mesi cambierà il sistema di gestione, realizzando sia maggiori economie sia un sistema omogeneo ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple