Tutti gli articoli su abbandono

Ex istituto d’Arte, ex collegio dei gesuiti. Ex patrimonio storico dell’Umanità?

Scritto da: il 15.11.11 — 0 Commenti
La porta del collegio dei gesuiti è chiusa da due anni, quella principale dove campeggia l'enorme "Campo Boia", insulto dedicato all'ex sovrintendente che si adoperò per la chiusura della sede dell'Istituto d'Arte perché «in pessime condizioni». E perché destinato ad altro: la Biblioteca regionale unioversitaria, come dice "l'atto d'acquisto" della Regione. Era il 2009, due anni volati rapidamente ma che dentro all'ex scuola sembrano 20. Ieri ho visto la porta aperta, e sono entrato. Nel video che segue, e su Redazionesottosfratto.it, il resto della storia di abbandono di un edificio vanto del barocco catanese, patrimonio dell'Umanità Unesco ma ridotto in uno stato pietoso... [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=tkBNLDUAUNI[/youtube] Sul blog Istituto Statale d'Arte è possibile ricostruire per intero la vicenda dello sfratto. Proprio da questa importante risorsa informativa ho preso il video che segue: ricordi degli ex studenti. [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=_pGeckc84jQ[/youtube]

San Giovanni Galermo ” quartiere morto” – domani i funerali

Scritto da: il 29.05.09 — 1 Commento
Una provocazione d'effetto da parte del Consiglio della V Municipalità, ovvero di San Giovanni Galermo: in una lettera girata su internet, definiscono il quartiere più a nord di Catania una "colonia" cittadina, che a causa dalla sua "perduta indipendenza" (risale al 1928) è peggiorato fino a quella che attualmente si può definire la MORTE di questo quartiere. Ma non è finita qui: domani 30 maggio alle ore 11.00 presso Largo La Madonnina angolo Via S.Pietro Clarenza è prevista una veglia funebre. Con l'invito "non mandate le consoglianze, ma partecipate"... “LA MORTE DI UN QUARTIERE ORMAI COLONIA DI CATANIA” Concittadini Sangiovannesi, Da anni, noi del Consiglio della V Municipalità siamo accusati ingiustamente di negligenza, parassitismo e di non far nulla per la nostra comunità  e per il territorio Sangiovannese. Eravamo, fino al 1926, un tranquillo Comune autonomo ma la fusione al Comune di Catania non ha fatto altro che farci diventare una “Colonia”dove riscuotere le tasse e, nel periodo elettorale, i voti. Noi non ci stiamo più. Vogliamo essere un Quartiere rispettato con gli stessi diritti e pari dignità del resto della città. I disservizi sono innumerevoli e la mancanza di volontà politica e di un vero Decentramento, non ci permette di giungere alla risoluzione dei problemi e noi non possiamo far altro che prenderne atto e trasferire le segnalazioni e le lamentele dei cittadini a chi di competenza che, sistematicamente, ripone in un cassetto. L’occupazione della Sala Consiliare, la protesta nella Scuola “Padre S.Di Guardo” e per ultimo l’Insediamento-Accampamento presso lo Slargo “La Madonnina” non hanno portato a nessun risultato sperato. Pertanto, considerato, che i nostri Amministratori non si sono degnati nè scomodati a venire per  constatare quali sono i motivi della protesta saremo noi, con  il Nostro dolore a decretare la morte del nostro quartiere. N.B.: Non mandare le Condoglianze ma partecipa personalmente unendoti alla nostra rabbia e al nostro ...
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple