Strano manifesto: giovani catanesi apprezzano

Scritto da: il 14.04.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

FERMATA AMT (Catania) – Stamattina, presso una fermata dei mezzi pubblici a Catania, un gruppetto di ragazzi delle scuole medie in attesa ha manifestato inequivocabili segni di apprezzamento verso il manifesto pubblicitario che potete vedere in foto.Manifesto CataniaFra i vari complimenti rivolti alla ragazza ritratta, espressi con colorite espressioni tipiche del luogo, è emersa però una diffusa interpretazione errata del messaggio contenuto nel manifesto.

I ragazzini, non c’è forse bisogno di dirlo, lo hanno scambiato per un manifesto promozionale di una linea erotica. Qualcuno sostiene infatti di aver chiamato il numero verde della foto e aver intrattenuto “bollenti” conversazioni. Qualcun altro smentisce, e da navigato uomo di mondo sostiene “é una pornostar famosa, io l’ho vista, fa lo spettacolo col serpente” (seguono battute sconce)…

Due anziane signore, evidentemente incuriosite dal tema di discussione, dopo aver pronunciato le tipiche frasi di stupore perbenista (del tipo “Come ci siamo ridotti”, o “Ai miei tempi non sarebbe mai accaduto”), si lanciano anche loro in interpretazioni mirabolanti. La prima signora conferma l’interpretazione dei primi ragazzini, ovvero la chat erotica, lamentandosi del fatto che “Non bastava la pubblicità in televisione? Ora ache i manifesti”. La secoda signora fa notare la scritta “for bad girls”. Non potendo smentire la signora sua compagna di attesa, la corregge semplicemente, facenole notare che non solo è una chat erotica, ma anche di “fimmini pi fimmini”. Un deciso scuotimento del capo accompagna la sconvolgente scoperta.

Il manifesto è in realtà la pubblicità di una ditta di abbigliamento femminile, che sicuramente cattura l’attenzione e suscita curiosità, ma visti i risultati si è forse un pò troppo calcato la mano sull’ambiguità del messaggio… Tuttavia le interpretazioni fantasiose non si fermano qui.

Due anziani signori stavolta (i ragazzini hanno già preso l’autobus), discutono di elezioni. Rotto il ghiaccio con le tipiche frasi di circostanza (del tipo “sono tutti ladri”, “si mangiano i soldi” etc..), iniziano una dotta conversazione sulla frammentazione politica, che vede invece che un bipolarismo sempre più accentuato, al contrario un ritorno verso i mini partiti (secondo l’opinione dei due anziani signori, appunto). Sulla scia di questa ultima constatazione, il manifesto non sarebbe quindi altro che UN MANIFESTO DI CAMPAGNA ELETTORALE DI QUESTA SARAH CHOLE. Ecco ricostruita la sua storia “Pornodiva di FAMA MONDIALE, come ai tempi di Cicciolina e Moana Pozzi con il partito dell’Amore, ha ben pensato di entrare in politica con un partito autonomo.” Forse è anche candidata alla presidenza del consiglio?

Il manifesto ritratto e la fermata si trovano di fronte al cimitero, Via Acquicella.

  • Pingback: BlogList

  • Elladan

    devo dirvi con sincerità che io aspetto con ansia quando mettono i cartelloni nuovi. ho una particolare curiosità verso queste grandi immagini, mi suscitano vera curiosità. così, un pò come i cagnolini che si siedono sul ciglio della strada e guardano passare le macchine, anche io mi metto a guardare come cambiano ed apprezzare e disprezzarne qualcuno. ci sono ragazze di alcuni cartelloni di cui sono innamorato addirittura(“stranamente” è sempre un cartellone Golden Lady). non sapete quanto mi diverto a cercare i messaggi subliminali in certi cartelloni…questo manifesto nuovo non è, anzi appare periodicamente. questo è uno di quei cartelloni che non apprezzo, non mi piace questo modo di fare pubblicità ai prodotti.

  • Leandro Perrotta

    anche a me anche se non l’ho scritto i cartelloni suscitano grandissima curiosità… Certo quelli originali e divertenti sono pochi, molti sono inutilmente ammiccanti e volgari, altri mi lasciano totalmente indifferente (la cosa peggiore per una pubblicità). Certamente comunque ce ne sono TROPPI, una buona parte abusivi. Da qualche parte ho una dichiarazione di un ex assessore sulla cifra che il comune prende dai manifesti “legali”, una cifra irrisoria in confronto al numero totale… Lo cerco e ne faccio un post

  • http://www.webirishpub.net/ luisa

    Se vi sono apprezzati i necessari complimenti, mi permettodi lasciare un dovuto commento per attestare il mio interesse per il fantastico vostro lavoro. Saluti!

  • Elladan

    infatti il cartellone è tornato in circolazione. pare che l’anaconda percepisca per ogni cartellone uno stipendio più alto dell’attrice.

  • Leandro Perrotta

    @Luisa
    GRAZIE :-D

    @Elladan
    é tornato, ma in versione riveduta e corretta, da qualche settimana. Solo che è da quleche tempo che non prendo l’autobus :-)

  • luz

    Devo dire che a me piacciono i capi di SarahChole ma sinceramente non li ho mai comprati proprio perchè la pubblicità ti fa pensare a una linea di abbigliamento porno.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple