Redditi, tre comuni catanesi fra i più poveri d’Italia

Scritto da: il 19.08.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

MazzarroneIl Sole24ore ha pubblicato una classifica di ricchezza dei comuni italiani: una lista con i 50 più ricchi e una lista con i 50 più poveri. Il metro di giudizio è il reddito pro capite, e come è facile immaginare le città che hanno la “performance” migliore sono quasi tutte medio piccole e del Nord. Nemmeno una città del Sud nella top 50, che vede come unica eccezione all’equazione “piccolo uguale ricco” lo straordinario risultato  di Milano, 15° posto. Il Sud viceversa è dominatore nella classifica dei comuni più poveri: il più povero d’Italia risulta essere Platì, in provincia di Reggio Calabria, con appena 4152€ pro capite, seguito dal microscopico comune di Val Rezzo, 217 abitanti in provincia di Como, e il terzultimo posto è occupato da Mazzarrone, in provincia di Catania, 4381€, reddito invariato (nominalmente) dall’ultimo rilevamento, del 1999, in pratica quindi ben peggiore. Mazzarrone è in compagnia comunque: la vicina Licodia Eubea in questa classifica dei più poveri è al posto numero 48, con 5448€ pro capite e una flessione rispetto al ’99 dell’8%, mentre la cittadina etnea di Maniace è al posto numero 47, con 5442€ e un “miglioramento” nominale del6% rispetto al ’99 .

Altri comuni siciliani presenti sono Campofelice di Fitalia in provincia di Palermo al posto numero 40, e Capizzi, provincia di Messina, al posto 49. Da questi dati sembrerebbe quindi che in Sicilia la provincia che sta peggio è quella di Catania.

Qualche tempo fa, quando l’Agenzia delle entrate rese noti i dati reddituali 2005 di tutti gli italiani, risultava evidente l’incredibile sproporzione di reddito fra il Nord e il Sud. In particolare mi aveva colpito il numero altissimo di ZERI, che è quanto dichiarano moltissimi cittadini italiani e catanesi in particolare (i dati reddituali li potete trovare su Emule, assumendovi le responsabilità sulla tutela della privacy brutalmente violate dall’Agenzia delle entrate…). Forse non siamo così poveri, ma solo degli evasori inguaribili? Sempre secondo il Sole24ore, la risposta è SI: l’Italia è il Paese europeo con l’evasione fiscale più alta. Ma ovviamente lo sappiamo benissimo…

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple