Presentazione rapporto Caritas su povertà ed esclusione sociale

Scritto da: il 17.10.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Nello stesso giorno dello “Stand Up” verrà presentato l’ottavo “Rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia” di Caritas Italiana e Fondazione Zancan.

Ripartire dai poveri” è il titolo del rapporto 2008, e la Caritas Diocesana di Catania lo presenterà

  • sabato 18 ottobre presso l’help Center di Piazza Giovanni XXIII (ang. V.le Africa) a Catania alle ore 9,30.


Saranno presenti: Il Presidente della Provincia Regionale di Catania, On Giuseppe Castiglione, il Presidente del Consiglio Comunale di Catania, avv. Carmelo Consoli, il Prof. Carlo Pennisi, ordinario di Sociologia del Diritto presso l’Università di Catania  e Direttore del Dipartimento di Sociologia e metodi della ricerca sociale, P. Valerio di Trapani, Direttore della Caritas Diocesana di Catania.
Povertà in aumento, nuovi poveri, differenze strutturali del fenomeno fra nord e sud del paese con picchi di disagio soprattutto nelle periferie delle grandi città sono solo alcuni degli argomenti che affronta il rapporto sulla povertà in Italia prodotto da Caritas italiana e Fondazione Zancan.

“La presentazione dell’ottavo rapporto 2008 su povertà ed esclusione sociale in Italia dà la possibilità di osservare una fotografia chiara sulla povertà nel nostro paese, nel sud e a Catania. Già da qualche tempo, insieme ai volontari della Caritas, assistiamo impotenti ad un aumento esponenziale di richieste di accoglienza notturna da parte di cittadini italiani che non riescono più a garantirsi un tetto e un letto per dormire. Questo mi fa pensare a due cose:il valore della solidarietà si sta indebolendo tanto che viene soppiantato spesso dal bisogno di sicurezza; infatti, il povero non è più un fratello da soccorrere e affiancare, ma un nemico da allontanare. Nella nostra città, come in tutto il Paese, è necessario pensare ad un piano organico di lotta contro le povertà, affinchè la persona che vive in uno stato di bisogno non si senta abbandonata, ma aiutata e sostenuta per uscire dalla situazione di deprivazione”.
Queste le considerazioni di P. Valerio di Trapani, Presidente della Caritas Diocesana di Catania.

  • ELISA

    INVITO COLORO CHE LEGGERANNO QUESTE RIGHE A RIFLETTERE…
    NOI ABBIAMO TUTTO,DAL TV AL PLASMA AD IL CELLULARE DI MODA,DAI VESTITI DI MARCA ALLE SCARPE,SI CORRE TRA LAVORO,PALESTRE E HOBBY MA NON CI FERMIAMO MAI.IO VI INVITO A FERMARVI,E VEDERE LA POVERTA’INTORNO A NOI.CI SONO PERSONE CHE OGNI GIORNO NON HANNO DA MANGIARE,PERSONE MALATE NEGLI OSPEDALI,PERSONE CON L’ALZHEIMER CHE HANNO BISOGNO DI Aiuto,BAMBINI CHE MUOIONO PER UNA SEMPLICE DISSENTERIA,BAMBINI COSTRETTI AL LAVORO E A FARE LE GUERRE,BIMBI A CUI VIENE TOLTO IL BENE PIU’ PREZIOSO…L’ISTRUZIONE…VI INVITO COME FACEVA MADRE TERESA,AD AIUTARE I POVERI BISOGNOSI…MANDATE UN MESS O UNA TELEFONATA AL 48580 E DONA DUE EURO ALLA POPOLAZIONE ABRUZZESE CHE HA PERSO LA CASA…ADOTTA UN BAMBINO A DISTANZA….SI COMPRONO TANTE COSE INUTILI CHE CI PIACCIONO ALL INIZIO E POI METTIAMO DA PARTE…DONA QUEI 10/20 EURO AD UN BAMBINO E SALVA LA SUA VITA….DONA ONLINE…COMPRA I REGALI UNICEF O DEL TELEFONO AZZURRO….DIVENTA VOLONTARIO PER FAR RISPETTARE I DIRITTI DEI BAMBINI.TU PUOI FARE TANTO E ALLORA DONA CON GIOIA E CREDIMI TI SENTIRAI PIU FELICE ELISA

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple