Presentata alla stampa la campagna per la sicurezza sul posto di lavoro

Scritto da: il 16.05.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

vogliamo sicurezza

Finalmente si rivela al pubblico il committente della campagna “Vietato rischiare la vita sul posto di lavoro“, che ha visto nell’ultima settimana alcuni cantieri catanesi adorni di sagome di “operai in caduta” e cartelli che richiamavano in maniera esplicita il rischio di morire sul posto di lavoro. Come era stato “suggerito” dalle prime foto dai cantieri (a riguardo avevo scritto “Alcune delle “sagome” sono state piazzate su cantieri della ditta Cosedil di Andrea Vecchio” a dimostrazione che il riferimento era piuttosto evidente), ieri Andrea Vecchio ha rivelato in una conferenza stampa le motivazioni che hanno portato l’ANCE Catania, di cui Vecchio è presidente, a lanciare una simile campagna.

“L’unico modo per ridurre drasticamente gli incidenti sul lavoro è quello di attuare e far osservare le norme di sicurezza”. Lo ha ribadito stamattina ai giornalisti il presidente dell’Ance Ct Andrea Vecchio in occasione della presentazione dei contenuti della campagna “Vietato rischiare la vita sul luogo di lavoro”, attuata nelle ultime due settimane sia in città che in provincia mediante cartelli e scritte di forte impatto emotivo.

Vecchio, commentando con amarezza l’ennesima morte bianca avvenuta ieri a Villabate ha osservato che “perdere la vita cadendo da un ponteggio è una cosa che molto difficilmente può verificarsi nei cantieri delle imprese qualificate, regolari e ben organizzate”.

L’Ance Ct è particolarmente impegnata sul tema della sicurezza. La nuova campagna, ideata dalla società di comunicazione MCA (art director Carmelo S. Sciuto) ha coinvolto una quindicina di cantieri di imprese associate (da quello per la metropolitana in Corso Sicilia, a quello di Nesima, ai palazzi in ristrutturazione di Via Scammacca e Via Pacini, ai lavori in Via della Concordia, ma anche in Piazza Duomo ad Acireale e ad Aci Catena), nei quali sono comparse sagome a grandezza naturale di operai che cadono dai ponteggi, finte ma realistiche macchie di sangue sui pannelli di progetto accanto alla frase “Vogliamo Sicurezza”, e cartelli che sembrano riprodurre le comuni norme di sicurezza e invece le reinterpretano attraverso scritte provocatorie, ad esempio: “Esibire il testamento all’ingresso”, “Non passare sotto gli operai che precipitano”, accanto a immagini di scarpe, guanti e strumenti insanguinati.

“Con questa iniziativa vogliamo stimolare una maggiore attenzione alla sicurezza non solo presso le stesse imprese edili ma soprattutto in chi affida incarichi a squadre di operai e muratori che per risparmiare lavorano in nero e senza alcuna garanzia: sono quelle le situazioni più a rischio”, ha affermato Vecchio.

Accanto a Vecchio, il consigliere Ance e presidente della Scuola Edile ing. Nicola Colombrita che ha aggiunto: “La sicurezza è uno degli aspetti che costano maggiormente alle imprese che vogliono agire nella legalità: chi evade gli obblighi contributivi e non presenta la regolare documentazione di cantiere pratica concorrenza sleale, oltre a mettere in serio pericolo la vita dei lavoratori”.

L’Ance, attraverso la Scuola Edile ed il Cpt, che sono Enti Paritetici gestiti insieme con i sindacati, offre ai lavoratori del settore edile la necessaria formazione su primo soccorso e prevenzione incendi, principi generali di sicurezza e particolari corsi obbligatori e gratuiti per i lavoratori destinati ai ponteggi.

A conclusione dell’incontro Andrea Vecchio ha annunciato che le iniziative di Ance Ct per la prevenzione degli infortuni sul lavoro continueranno coinvolgendo ogni settore della comunicazione.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple