Piazza Carlo Alberto col Sacco

Scritto da: il 23.07.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Garbage BagContinua l’operazione chiamata dal Comune “Ripuliamo Catania“. Come il nome suggerisce si tratta di pulizia straordinaria della città. Mentre in giro si cominciano a vedere meno rifiuti ai bordi delle strade, ancora tanto c’è da fare, soprattutto per “educare” noi catanesi. Così accanto alle dichiarazioni d’intenti una proposta pratica ed estremamente innovativa da parte del Comune per risolvere il problema igienico della Fiera in piazza Carlo Alberto: invece di buttare la spazzatura per terra, si utilizzeranno i sacchi della spazzatura.

Le nuove e per Piazza Carlo Alberto rivoluzionarie disposizioni sono state messe a punto in una riunione presieduta dal primo cittadino e a cui hanno preso parte il direttore generale Armando Giacalone, il direttore del servizio Ecologia Valerio Ferlito, il comandante della PM Pietro Belfiore, l’ufficiale responsabile del nucleo antiabusivismo commerciale della PM Salvatore Figlia e il direttore del servizio attività produttive Biagio Lipera.

Nessuno di loro si è preso il merito unico di una idea così brillante, è stato un lavoro di squadra, e questo da catanesi non può fare che piacere.

A causa dell’alto tasso di innovazione tecnologica della disposizione, questa verrà adottata inizialmente in via sperimentale e per fini “educativi”.

Ma ecco il comunicato del Comune.

“RIPULIAMO CATANIA”: AL VIA L’OPERAZIONE DI RIORDINO E PULIZIA DEL MERCATO DI PIAZZA CARLO ALBERTO Data: 19/07/2008

Anche i mercati cittadini, a cominciare da quello storico di piazza Carlo Alberto, sono coinvolti nell’operazione “Ripuliamo Catania” voluta dal sindaco Stancanelli. Gli operatori commerciali infatti dovranno collaborare per mantenere pulita l’area del mercato utilizzando sacchi della spazzatura per la raccolta dei rifiuti, che dunque non dovranno essere più lasciati per terra come invece avviene adesso contravvenendo in qualche caso alle più elementari regole igieniche. L’obiettivo dell’iniziativa è duplice: da un canto restituire decoro alle aree in cui avvengono le vendite delle merci agevolando la raccolta dei rifiuti, dall’altra evitare che residui delle mercanzie si disperdano nelle zone limitrofe a cominicare da via Etnea e Corso Sicilia, che nonostante vengano ripulite anche tre volte al giorno, sono invase da cartoni e rifiuti vari in gran parte provenienti proprio dall’area di piazza Carlo Alberto.
Le nuove disposizioni, che per volere del sindaco Stancanelli nella prima fase dovranno avere “carattere educativo”, sono state messe a punto in una riunione presieduta dal primo cittadino e a cui hanno preso il direttore generale Armando Giacalone, il direttore del servizio Ecologia Valerio Ferlito, il comandante della PM Pietro Belfiore, l’ufficiale responsabile del nucleo antiabusivismo commerciale della PM Salvatore Figlia e il direttore del servizio attività produttive Biagio Lipera. In dettaglio verranno fatte applicare agli operatori del mercato le disposizioni regolamentari le quali prevedono che ciascun operatore si munisca di sacchi per la raccolta dei rifiuti e che all’orario di chiusura del mercato tutto il materiale di risulta prodotto da ciscun posto di vendita, venga raccolto e lasciato nell’area di competenza, così da facilitare le operazioni di pulizia degli operatori della Nettezza Urbana. “Cosi come per l’operazione di pulizia che sta interessando le vie cittadine abbiamo chiesto la collaborazione dei cittadini -ha spiegato il sindaco Stancanelli- è importante che anche gli operatori commerciali ci diano una mano in questo progetto che è finalizzato a favorire i commercianti e i cittadini mettendo ordine e pulizia anche nei mercati. L’intento non è assolutamente repressivo e anzi nella prima fase sarà quello di illustrare agli operatori i nostri obiettivi e cioè ridare pulizia e decoro agli spazi cittadini”. Parallelamente il sindaco Stancanelli ha disposto che la società Multiservizi, sotto la supervisione tecnica della direzione Commercio del Comune di Catania, delimiti gli spazi assegnati a ciascun operatore commerciale allo scopo di ridare ordine ordine al mercato stesso ed evitare il proliferare dell’abusivismo nell’occupazione del suolo pubblico.
L’iniziativa che verrà sperimentata nel mercato di piazza Carlo Alberto, verrà estesa gradualmente anche ai mercatini pianta e spianta e agli altri mercati cittadini.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple