Non fidatevi dell’Australiana – campagna vaccinazione dell’Ausl3

Scritto da: il 14.11.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Si parla di influenza, che a quanto pare quest’anno è più forte che mai. Sembra strano il suo nome pensando ai campioni di nuoto australiani, quei ragazzoni in salute che fino a qualche tempo fa macinavano record su record, ma tant’è: si chiama “Australiana”, ed è una nuova variante particolarmente aggressiva del virus influenzale che insieme ad altri due ceppi – anch’essi nuovi – comporrà la ricetta del vaccino antinfluenzale 2008-2009. Fortunatamente non è ancora “in giro”, i malanni che in questi giorni colpiscono tanti catanesi, febbre, raffreddore vomito, sono poca cosa rispetto a quanto potrebbe fare il tremendo virus influenzale. Quindi, vaccinatevi.

L’Azienda Usl3 di Catania, per far fronte a quella che – secondo le previsioni – sarà una vera e propria epidemia ad elevata incidenza, ha predisposto una capillare campagna di vaccinazione. La campagna di vacinazione è partita il 10 Novembre e, come gli anni precedenti, vedrà coinvolti i medici di medicina generale.

“La completa modifica delle componenti del vaccino avvia una rivoluzione alla quale non si assisteva da 20 anni – ha detto il direttore generale dell’Asl3 dott. Antonio Scavone – anche quest’anno abbiamo avviato un piano di sensibilizzazione per invitare i soggetti più fragili, anziani con più di 64 anni, bambini e altre categorie a rischio, a vaccinarsi per limitare al massimo le complicazioni del temuto male stagionale che quest’anno potrebbe essere più forte rispetto al passato”.
Negli ambulatori dei medici di medicina generale e in quelli dell’Asl3 che effettueranno il servizio (a Catania in via Pasubio, via S. M. La Grande, via Frassati e viale Bummacaro, oltre che a Misterbianco, Motta S. Anastasia e Acicastello) saranno esposte delle locandine informative per ricordare che la vaccinazione è l’intervento più efficace contro l’influenza ed è gratuita per i soggetti a rischio
*.
L’Asl3 garantirà agli “over 65″ il miglior vaccino attualmente disponibile per gli anziani: quello “potenziato” con un adiuvante che assicura una maggiore risposta immunitaria, mentre per i bambini sarà disponibile il vaccino meno reattogeno.
In Australia è stato osservato un forte aumento dei casi di influenza - spiega il responsabile del servizio di epidemiologia dell’Asl3 dott. Mario Cuccia - risultati superiori di tre volte rispetto agli ultimi cinque anni. C’é quindi il rischio che i casi possano moltiplicarsi anche in Italia: questa previsione rappresenta un motivo in più per vaccinarsi”. L’anno scorso l’Asl3 ha vaccinato 1 catanese su 5, arrivando a quota 200mila vaccini: attualmente, nell’area metropolitana di Catania, i livelli di copertura del vaccino antinfluenzale sono fra i più elevati in Italia, e sono superiori a quelli delle altre due grandi aree metropolitane della Sicilia, Palermo e Messina. Negli ultimi anni, è cresciuta soprattutto la copertura vaccinale degli anziani, che oggi, nella provincia etnea, tocca percentuali pari alla media nazionale e in alcuni distretti sanitari, come quello di Bronte, ha superato l’obiettivo del 75% posto dai Piani sanitari nazionale e regionale. Un’offerta così estesa della vaccinazione antinfluenzale, non sarebbe certo possibile utilizzando solo gli ambulatori presenti nella provincia: per questa ragione l’Asl3, anche quest’anno ha coinvolto attivamente i medici di medicina generale.

* (soggetti di età pari o superiore a 65 anni, per i bambini di età superiore a 6 mesi e ragazzi e adulti affetti da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, malattie dell’apparato cardiocircolatorio, diabete, malattie renali, tumori, malattie degli organi emopoietici, malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV, malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinali).

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple