La Provincia di Catania aiuta i camperisti a godersi la festa di Sant’Agata…

Scritto da: il 31.01.09
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Riporto un comunicato stampa appena arrivat dalla Provincia di Catania

Turismo, lunedì 2 febbraio presentazione del Settimo raduno dei camperisti

La città di Catania è in grado di offrire uno spettacolo sfavillante dei giorni di festa dedicati alla Santa patrona. Proprio per far conoscere ai turisti le manifestazioni connesse alla celebrazione di S. Agata, anche quest’anno la Provincia regionale di Catania ha deciso di dare un supporto al raduno dell’Associazione campeggiatori di Sicilia.

L’iniziativa sarà presentata alla stampa lunedì 2 febbraio, alle ore 17,30, nella sede della Provincia (Nuovaluce), sala stampa, piano seminterrato, dal consigliere provinciale Maurizio Tagliaferro, dal consigliere comunale Nino Sciuto, dal consigliere della I Municipalità, Santo Fascetto, e da Franco Catalano, presidente dell’Associazione Campeggiatori di Sicilia (sede via Mariani 64, S. Giovanni Galermo, tel.-fax 095394137).

Quello di quest’anno sarà il settimo raduno dei campeggiatori. Centinaia di persone, accomunate dalla passione per il turismo itinerante, giungeranno a Catania per assistere ai festeggiamenti ed avranno a disposizione, proprio vicino al Duomo, la vasta area attrezzata di via Zurria, nel cuore di uno dei quartieri più affascinanti della nostra città. I camperisti avranno la possibilità di visitare i musei della Provincia, alle Ciminiere. La sera del 3 febbraio, dopo i fuochi d’artificio, in via Zurria si terrà uno spettacolo (cabaret e ballo latino-americano), aperto alla cittadinanza.

L’Associazione Campeggiatori di Sicilia ha anche una pagina web, dalla quale ho “preso” il programma completo, che sembra molto interessante anche per i catanesi DOC…

Oggetto: PROGRAMMA ( di massima ) FESTA S. AGATA dal 01/ al 06 FEBB 09

Catania è la città della “Montagna” con il suo vulcano Etna, la città del sole e del mare, del barocco, ricca di tradizioni, storia, cultura, folklore. Una città sempre viva e fiorente,una città soggetta a calamità naturali quali eruzioni e terremoti ma sempre rinata più forte e rigogliosa di prima. I suoi cittadini hanno grande disponibilità, ospitalità e calore umano; i suoi mercati del pesce e della frutta sono ammirati da tutti perché coloriti e colorati;il clima sempre mite. Ogni turista ed ogni equipaggio che ha visitato questa nostra terra e racconta ad amici e concittadini ciò che ha visto e l’accoglienza ricevuta, suscita in chi l’ascolta la curiosità di conoscere e ammirare di persona.

La meravigliosa festa di Sant’Agata è considerata la più bella festa religiosa al mondo e la seconda dopo il Carnevale di Rio per folklore e tradizione. La festa vera e propria culmina nei giorni 3,4 e 5 Febbraio con il fercolo-reliquario( di 25 tonnellate in gran parte in argento) e le sue candelore

01/02 ore16,00 arrivo sistemazione e registrazione equipaggi ,visita in città per vedere le ballate delle candelore ed una visita nella CT dei pub con le sue luci notturne chi vuole potrà gustare arancini

La ditta “Katel Ascensori installazioni e manutenzioni ” offrifà un coktail di benvenuto

02/02 colazione presso locali convenzionati con le migliori specialità catanesi, incontro con autorità cittadine, visite al palazzo di città, alla scoperta dei suoi meravigliosi tesori, pranzo libero o in locali conv. Il pomeriggio passeggiate alla scoperta di luoghi sacri e le annacate affascinanti delle candelore,alle ore19,00 i VV FF offriranno omaggio floreale alla santa con la scala mobile la salita dei vigili sarà accompagnata dalle sirene molto suggestiva e toccante

03/02 Colazione ,e poi tutti alla pescheria a guardare la festa dei cerei che si daranno a pazze gioie con le loro annacate, ore 12,00 sfilata delle 11 candelore e delle carrozze del Senato (dell’ 600) che usciranno solo in questa data per portare le autorità, con l’offerta della cera di tutte le associazioni delle autorità civili religiose e militari. Alle14,00 circa degusteremo tutti nella sala dell’auditorium due grossi arancini fatti fare apposta per noi con bevande ed allegria, chi vorrà seguire verso 15.00 si svolge il trofeo internazionale podistico con i più forti corridori del mondo, si potranno ammirare le luminarie del giardino( Bellini),il più grande d’Europa, alle20,00 ci saranno i canti sacri lirici e dopo i famosissimi fuochi pirotecnici (detti da: sira o tri) tutti all’area di sosta per si continuerà con una tranquilla serata di cabaret o gruppi folkloristici per chiudere in allegria

04/02 già alle ore 04,00 le strade di CT saranno piene di cittadini e di migliaia di devoti che si recheranno in cattedrale per assistere alla santa messa detta “la messa dell’aurora” tra un mare di folla ,alle 07,00 inizierà il giro esterno della città, si vedranno tutti i devoti con il saio bianco, sembrerà di vedere un fiume che invade le strade creando uno spettacolo unico, ne approfitteremo, con l’arrivo e la sosta della santa alla stazione,che rimane qualcosa di suggestivo,Grazie ad alcuni consiglieri della prov. Ammireremo gratis uno dei musei di guerra più belli d’Italia sarà interessante vedere la prima chiesa di CT posta a 15 mt. Sotto il livello stradale in una grotta vulcanica, da non perdere la corsa dei cappuccini che si prevede intorno alle 17,00 il giro continuerà fino alle luci del giorno dopo, affascinanti i fuochi pirotecnici di piazza Palestro e quelli del rientro, che chiuderanno con due bellissime corse quelle sotto gli archi della marina, luoghi di grande cultura e tradizione catanese. Si visiterà il Teatro Massimo Bellini con i bellissimi affreschi, le grotte vulcaniche con un fiume sotterraneo sotto il mercato della pescheria,il monastero dei Benedettini con le cucine dei monaci l’organo annesso uno dei piu’ grandi d’Europa ed altri tesori di CT ,il tutto si decidere di volta in volta per le visite,nonché il bellissimo palazzo Biscari

05/02 Agata sicuramente prima delle ore7,00 non avrà fatto rientro in cattedrale, tutti vogliono i fiori del fercolo, che ogni giorno vengono cambiati, garofani bianchi per la purezza e rosa per il martirio, CT si và a riposare infatti dopo molte ore, in tanti sono sfiniti cosi a parte qualche turista o pensionato le strade sono vuote forse Grazie alla PROV. di CT che metterà gratuitamente dei bus andremo a visitare in mattinata qualche paesino etneo o delle favolose grotte vulcaniche e forse un museo privato del carretto siciliano che il cav. Riela farà, tra l’altro, esibire alcuni di questi per noi nell’area del posteggio.Ore 18,00 dopo la messa la Martire uscirà per fare il giro interno della città preceduta dalle 11 candelore, non mancheranno delle cose importanti da vedere quali i fuochi pirotecnici e la famosissima salita di Sangiuliano dove, a parte lo spettacolo, ogni tanto succede qualche disgrazia, per la responsabilità di qualche incosciente. Importante e sentito il rientro in cattedrale che ogni anno si fa sempre più tardi l’anno precedente è avvenuto alle ore 11,00 del giorno 6 non si può descrivere per questi giorni, i ragazzi o le persone che svengono per la stanchezza per le ore che restano dietro la Santa e in migliaia quelli senza voce per le grida che invocano verso Agata

L’area di sosta sarà o via Zurria (pescheria porto ) precisamente 1 TRAVERSA DI VIA PLEBLISCITO con palestre piscine,

Il programma potrà subire variazioni migliorative , sarete informati per le convenzioni quali negozi di vario genere e ristoranti ed anche ottimi bar per gustare le specialità catanesi ( arancini, cipolline ,e dolci di ogni genere tra cui il cannolo) la responsabilità sarà di tutti i partecipanti dell’area di sosta

Vi consegneremo materiale turistico,piantine e tutto quello che sarà possibile reperire

Il bar ristorante L’Etoile D’OR manderà le olivette di S. Agata di pasta di mandorle fatte per l’occasione

Si sta lavorando per chi potrà venire in questa città,affinché un ricordo rimanga sempre nel cuore di ognuno di voi e ripeterlo agli increduli di questa festa al mondo unica e non vi possono essere aggettivi per descriverla,non si possono dimenticare tutte le grida inneggiando S. Agata per ore intere migliaia di devoti che restano senza voce e svenendo senza neanche accorgersene con una fede rara e unica da vedere e sentire, non si potrà dimenticare lo sventolio di infiniti fazzoletti, le annaccate delle candelore col loro stile, la loro eleganza e le loro epoche,gli infiniti spari dei fuochi d’artificio,la città che per giorni la vedi sveglia, viva, stanca ma sempre orgogliosa della sua festa, le strade sempre piene di giorno e di notte con i suoi colori le sue migliaia di bancarelle. Infine per chiudere questa meravigliosa settimana, per gli equipaggi ci saranno delle sorprese, verrà premiato l’equipaggio più numeroso, l’equipaggio che arriverà da più lontano e così via…

SI chiede un contributo per spese organizzative per targhe ricordo pulizie ed altro di € 25 ad equipaggio con lo scono di 5 soci tourit e di 5 € a persona per gli arancini, mentre per altre degustazioni le visite le entrate ai luoghi sacri per l’area del posteggio ed altro sarà gratuito a coloro che durante la manifestazione faranno la foto piu’ bella sarà regalato un camper in pietra lavica Nel sito www.asscampdisicilia.it voce programmi troverete delle foto della festa di S. Agata delle passate edizioni..

ALANO Si ringraziano le redazioni delle riviste , i Presidenti dei Club , l’U.C.A., l’Ass. Com. di CT al Decentramento, il Pres.della Prov. Reg. di CT On. le Castiglione, il Cons. Prov. E Tagliaferro , e tutti coloro che parteciperanno alla riuscita del raduno .A tutti i partecipanti un grazie di cuore.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONE TEL 0950932467—3496580186—3285303691

Stiamo contattando qualche ditta che sicuramente offrirà un gadget ad ogni equipaggio o la degustazione di un piatto di “cincu purtusa” pasta con quattro maccheroncini laterali ed uno grosso centrale con ragu’ una pasta tipicamente solo catanese

Catania 12/12/08 IL PRESIDENTE FRANCO CATALANO

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple