Informazione a Catania – facciamo un pò d’ordine, parte 1

Scritto da: il 22.04.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

La marcia del V2-Day
Il V2-day sulll’informazione , “Libera informazione in libero Stato“, si terrà il 25 aprile in piazza Università a Catania, e stando alle previsioni dovrebbe essere seguito almeno come il primo V-day – mio articolo su Megaron, Un Vaffanculo dall’Etna.

I Grilli dell’Etna, gruppo degli amici di Beppe Grillo a Catania, stanno organizzando tutto con grande entusiasmo e buona volontà, senza lasciare nulla al caso. E’ giusto quindi arrivare all’evento un pò più preparati.

I 3 punti del v2-day li elenco di seguito:

  1. Abolizione dei finanziamenti pubblici all’editoria
  2. Abolizione dell’ordine dei giornalisti
  3. Abolizione della legge Gasparri

Per approfondirli vi lascio cercare sul web, io invece qui vorrei fare una rapida rassegna degli organi di informazione catanese.

Iniziamo subito l’elenco dai pezzi da novanta, gli unici due quotidiani catanesi: La Sicilia e Quotidiano di Sicilia.

Il primo, La Sicilia, non avrebbe bisogno di presentazioni…

YouTube Preview Image

    • La Sicilia, giornale storico di Catania fondato nel 1945, è il miglior quotidiano catanese, sul quale hanno scritto alcuni dei migliori giornalisti siciliani, da quello più grande di tutti, Pippo Fava (fondatore del quotidiano Giornale del Sud, unico vero concorrente de La Sicilia nei pochi anni della sua avventura) a quello probabilmente più famoso Candido Cannavò, fino ad arrivare oggi a quello più in vista per via del suo blog, Andrea Lodato.

    Anche se negli ultimi anni è peggiorato parecchio, è ancora il più completo e venduto, ma anche quello che riceve più critiche perchè è in una situazione di netto vantaggio su qualsiasi concorrente (ricordiamo il caso dei soldi versati dall’Università di Catania per le pagine settimanali sul giornale) . Per capire questo vantaggio , è utile sapere che è edito dalla Domenico Sanfilippo Editore di proprietà del più importante editore dell’isola e uno dei maggiori d’Italia, il catanese Mario Ciancio SanFilippo (che è anche direttore responsabile de La Sicilia). L’elenco delle sue proprietà comprende anche le maggiori televisioni e radio catanesi, eccolo (da Wikipedia):


    Ciancio Sanfilippo è proprietario delle emittenti televisive
    Antenna Sicilia, Telecolor e Video3; le emittenti radiofoniche Radio Sis, Radio Telecolor e Radio Video3. Inoltre ha degli stretti legami con i canali tv catanesi Telejonica e Rete8 e la messinese RTP; i quotidiani Giornale di Sicilia, Gazzetta del Sud e La Gazzetta del Mezzogiorno. Ha inoltre partecipazioni in Mtv, La7, Telecom, Tiscali e L’Espresso/Repubblica. Stampa e distribuisce in Sicilia e nella provincia di Reggio Calabria i quotidiani nazionali. Inoltre è nel consiglio di amministrazione e nel comitato esecutivo dell’ANSA, e ricopre incarichi di pari rilievo nella FIEG

    Ciancio Sanfilippo ha forti interessi anche in altri settori, ed è fra gli imprenditori che costruiranno i nuovi parcheggi al centro di Catania , e il futuro Centro Commerciale Gli Aranci, sito alla porte del quarrtiere Librino, si dice verrà costruito su terreni di sua proprietà (mappa, articolo sull’episodio, sito con il progetto, se ne parla sul forum di SkyScraper city, di questo e del Maximum )

    Citando solo un giornale abbiamo già esaurito buona parte delle testate catanesi d’informazione, e di buona parte della Sicilia. Ma non è finita qui, perchè Ciancio controlla anche la stampa (fisica, con la tipografia di Catania) dei maggiori quotidiani, e celebre è un suo accordo con l’editore di Repubblica per non farsi concorrenza sul territorio di Catania – vedere il video. Per concludere, non possiamo dimenticare il gravissimo episodio del licenziamento della redazione di Telecolor. Mario Ciancio e il suo gruppo editoriale sono quindi il vero motore dell’informazine a Catania.

    Ci sarebbe molto altro da dire, ma è mio dovere passare all’altro quotidiano catanese, QDS.

    • Il Quotidiano di Sicilia è poco conosciuto, anche se ultimamente grazie a dei manifesti messi in giro per le strade con scritto qualcosa di simile a “Tutta la verità a cinquanta centesimi” si è fatto un pò più conoscere.

    Costa, appunto, 50 centesimi, ma a differenza de la Sicilia, colosso con il quale non può competere, si occupa meno di cronaca e più di economia. Il sottotitolo è infatti Regionale di Economia Finanza Politica Pubblica amministrazione Impresa. QDS ha 24 pagine, molte meno rispetto a La Sicilia, ma rispetto a questo può risultare utile leggerlo perchè pubblica tutte le novità comunicate dalla Regione Sicilia. Vi invito a leggere la pagina “Chi siamo” del sito, nella quale vengono elencati tutti i “pro” di QDS. Non sono un accanito lettore di quotidiani, e QDS lo compro solo un paio di volte al mese, quindi non sarò esaustivo come per Ciancio. Vi do le (poche) notizie che ho reperito sull’editore: si chiama Carlo Alberto Tregua, è Presidente piccoli periodici sempre per la FIEG, ed è come Mario Ciancio Sanfilippo il direttore del giornale oltre che il proprietario.

    Contiuerò domani accennando alle testate “alternative”, che a Catania se sommate tutte hanno un ruolo importante nell’informazione, fra freepress di poche centinaia di copie al mese e riviste sul Calcio Catania.

    Vi lascio con un link utilissimo, ACCERTAMENTI DIFFUSIONE STAMPA, dove potete trovare tutti i dati di vendita dei qutidiani italiani, compresi quelli catanesi.

    carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
    Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple