Il Consiglio Comunale dorme? Live Streaming da Cittàinsieme

Scritto da: il 02.03.09
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Come anticipato pochi giorni fa, oggi 2 marzo diretta Live streaming con Mogulus dal salone di Cittàinsieme, in via Siena 1 a Catania. Per parlare del Consiglio comunale, sono ospiti i consiglieri D’Agata e Musumeci e l’assessore per i rapporti con il Consiglio comunale Riva.

LA DIRETTA E’ FINITA ALLE ORE 23

SEGUE IL RESOCONTO DELL’INCONTRO

Numerosa e partecipata lunedì 2 marzo l’assemblea di Cittainsieme sul Consiglio comunale.

“Perché il Consiglio comunale dorme mentre Catania è allo sbando? Perché il Consiglio comunale si riunisce solo una volta al mese? Di chi è la colpa?

Così recitava il volantino che annunciava l’incontro diretto da Fabio Viola, al quale hanno partecipato Saro D’Agata, consigliere comunale del PD, Nello Musumeci, consigliere comunale de La Destra-AS e Gaetano Riva, assessore ai rapporti col Consiglio comunale.

Due le tesi contrapposte: da una parte l’assessore Riva secondo il quale, l’amministrazione che sta lavorando intensamente, ha già trasmesso al Consiglio comunale tutte quelle consegne che lo metterebbero in grado di funzionare, dall’altra la tesi di D’Agata e Musumeci, che hanno descritto con dovizia di particolari, un Consiglio comunale, costretto all’inerzia dalla inefficienza della Giunta e soprattutto dal sindaco per il quale, come afferma Musumeci, “il Consiglio comunale è addirittura una sorta di impaccio”

Un Consiglio comunale tenuto all’oscuro di tutto (l’on. Musumeci espone una lunga lista di “non sappiamo”, costretto dalla mancanza di progettazione ad una inerzia forzata).

Molti interventi da parte del pubblico hanno vivacizzato il dibattito che si è concluso con un appello da parte del Comitato Noi Decidiamo ai consiglieri presenti di prodigarsi per l’approvazione dei regolamenti che permetterebbero il funzionamento dello Statuto, rimasto per 15 anni lettera morta, e la effettiva partecipazione dei cittadini alla politica della città.

Salvatore Resca, CittàInsieme

Catania, 3 marzo 2009

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple