I Vicerè – Catania su Report scandalizza l’Italia e i catanesi…

Scritto da: il 16.03.09
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

YouTube Preview Image
Ieri puntata evento di Report: è andato in onda il completo reportage su Catania di Sigfrifdo Ranucci (in collaborazione con il catanese Antonio Condorelli) dal titolo “I Vicerè“.

E la trasmissione è stata stra-vista a Catania, oggi in città non si parla d’altro…

Per chi si fosse perso questo impietoso (ma oggettivo) reportage, può vederlo cliccando qui, mentre per la trascrizione completa di quanto detto nle corso della puntata, potete cliccare qui.

E inoltre: la redazione di Report ha dedicato un intero spazio sul forum per parlare di “I Vicerè“.  Oggi lunedì 16 Marzo 2009 dalle 18.30 alle 20.00 l’autore Sigfrido Ranucci risponderà sul forum.  Scrivete numerosi.


YouTube Preview Image

Il professore Umberto Scapagnini, medico di fiducia di Silvio Berlusconi ha amministrato Catania per otto lunghi anni, dal 2000 al 2008. Avrebbe voluto somministrare l’elisir di lunga vita anche alla città oltre che al premier. Non gli è riuscito: ha lasciato un buco di bilancio di oltre 360 milioni di euro e un indebitamento complessivo di circa un miliardo di euro. Lo scorso inverno a causa delle casse vuote, Catania è rimasta al buio. L’ha temporaneamente salvata un decreto del Governo che ha destinato i 140 milioni che il Cipe aveva concesso per la realizzazione di alcune opere urgenti, alla copertura dei disavanzi di bilancio degli anni passati evitando così all’amministrazione siciliana la dichiarazione di dissesto finanziario. Il comune non aveva pagato le bollette all’Enel: il segno più evidente di una città sull’orlo del fallimento. Duecento aziende fornitrici non sono state pagate, gli automezzi del trasporto urbano hanno viaggiato con l’assicurazione scaduta e a singhiozzo perché non avevano i soldi per pagare il gasolio, i servizi sociali non erano più in grado di fornire assistenza, ancora oggi uffici giudiziari, scuole, commissariati rischiano lo sfratto perché il comune da mesi non paga l’affitto. Come si è arrivati a questo? Come sono stati spesi i soldi che hanno provocato il buco? Con una gestione fatta di opere inutili e abbandonate, con milioni di euro spesi per i piccoli appalti alcuni dei quali finiti in mano ai clan, oppure per consulenze e progetti mai realizzati, o con una gestione dei 4 mila dipendenti comunali che ha trasformato l’amministrazione siciliana in un gigantesco pachiderma che costa 400 mila euro al giorno. Umberto Scapagnini è stato poi nominato commissario straordinario per il traffico e per l’emergenza sismica: ma ha lasciato l’ ufficio con poche opere realizzate, molti debiti causati dall’appetito dei soliti imprenditori. Soldi spesi sempre alla ricerca del consenso elettorale. Tutto in una città dove l’informazione è in regime di monopolio e ha un nome ben preciso: Mario Ciancio editore e direttore de “La Sicilia”. La salverà la patrona Sant’Agata?

YouTube Preview Image
NOTA: La Repubblica NON stampa a Catania l’edizione locale per via di un accordo con l’editore de La Sicilia Ciancio e di questo nell’inchiesta si parla… Su Repubblica che fa il “riassunto” della puntata di Report NO. Ecco qui.
NOTA BIS: Oggi su La Sicilia il più grande imprenditore di Catania, editore e direttore del giornale più importante della Sicilia orientale e proprietario delle televisioni siciliane più viste, Mario Ciancio, commenta la puntata di Report sul suo stesso giornale. Qui un resoconto. Qui un commento.
YouTube Preview Image
YouTube Preview Image
YouTube Preview Image
YouTube Preview Image
YouTube Preview Image

  • Pingback: Antonio Condirelli, collaboratore per “I Vicerè” su Report risponde a “La Sicilia” | 095

  • http://www.ilcasalotto.blogspot.com Il Casalotto

    Volevo farti i complimenti per le immagini delle tue riprese finite in questa superba inchiesta.

  • Leandro Perrotta

    Grazie ma… Non ci sono immagini riprese da me :-) Solo l’assembla di Cittàinsieme a videocamera fissa(senza cavalletto), ma li le riprese sono pessime (si vede una testa pure!)

  • Pingback: Domenica 29 marzo Report di nuovo su Catania con un aggiornamento | 095

  • ALESSIO

    io dico che se ci possono essere delle imprecisioni quanto detto dalla Gabanelli durante la trasmissione comunque sia questo non implica il fatto che quello che abbiamo seguito in tivù non sia che la schifosa verità che ce a catania..politici della sicilia vi dovete vergognare di quanto ci avete fatto a tutta la nostra gente siciliana e questa e l’ennesima mala figura che ci fate fare..meschini non avete diritto di fregare cosi tutta la nostra comunità intera..ci avete fatto sprofondare e poi chiedete sempre soldi al governo x le vostre cazzate…meschini e schifosi al cubo.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple