Gay Pride: il comune nega piazza Università e concede piazza Dante

Scritto da: il 29.06.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Catania Pride 08

Qualche volta mi confondo e chiamo piazza Dante “piazza Università” per via del Monastero dei Benedettini.

Forse hanno pensato la stessa cosa al Comune di Catania, perchè hanno negato agli organizzatori del Catania Pride del 5 luglio la piazza Università e proposto come alternativa piazza Dante. Ma ovviamente non si è trattato dello stesso ingenuo errore, la nuova amministrazione ha ritenuto opportuno far svolgere la manifestazione in una sede meno centrale.

E sono seguite le ovvie proteste degli organizzatori del Comitato Catania Pride (Arcigay, Openmind e Gruppo Pegaso).

Come ho letto su RitaAtria.it , su ElfoBruno e su UniversoFrattale  non è solo un caso catanese, “Si negano le piazze alle manifestazioni democratiche, civili e pacifiche come i Pride. E’ già successo a Biella e a Roma.“. Il dubbio è che per l’amministrazione comunale sia meglio piazza Dante rispetto alla centralissima piazza Università perchè il gay Pride è visto dalle amministrazioni di centrodestra come qualcosa che colpisce la sensibilità dei cittadini, non è solo una questione logistica.

Non metto nemmeno in dubbio che molti cittadini catanesi apprezzeranno la decisione dell’amministrazione se presa con presupposti omofobi, quindi il dubbio (mi ripeto, ma il concetto spero sia chiaro) è più che legittimo. Domani ci saranno comunque i chiarimenti:

Il Comitato Catania Pride (Arcigay, Openmind e Gruppo Pegaso) nel prendere atto di tale vergognoso atteggiamento, si incontrerà Lunedì prossimo 30 giugno al Comune con i responsabili dell’amministrazione. Di seguito il comunicato completo di OpenMind:

 Vi informiamo che la nuova amministrazione comunale di Catania ha negato la Piazza Università dove, da sempre, si è concluso il corteo e allestito il palco per gli interventi. E’ la prima volta che viene adottato un simile provvedimento di natura chiaramente omofoba e fortemente ideologizzato. Al posto della Piazza Università, il Sindaco Stancanelli (AN) vorrebbe dare la Piazza Dante, difficilmente raggiungibile sia dai carri sia dalle persone partecipanti al corteo, atteso che per giungervi occorrerebbe percorrere una strada in forte pendenza tutta in salita, e considerato, inoltre, che detta piazza trovasi nel centro di un quartiere ad altissima densità di ultras nettamente omofobi.

Il Comitato Catania Pride (Arcigay, Openmind e Gruppo Pegaso) nel prendere atto di tale vergognoso atteggiamento, si incontrerà Lunedì prossimo 30 giugno al Comune con i responsabili
dell’amministrazione ai quali farà presente di ritenere tale decisione una provocazione alla quale non cederà minimamente. Renderemo, altresì, noto che il corteo non si fermerà davanti ad alcun ostacolo e giungerà, COMUNQUE, a Piazza Università, assumendosi, pertanto, il Comune la
chiara responsabilità di ogni eventuale accaduto.

NOI NON CI FERMEREMO NE’ CI FERMERANNO.

Ci rivolgiamo a tutta la comunità lgbt e non solo, per una partecipazione la più ampia e sentita possibile. E’ in gioco la ns. stessa esistenza per la quale Vi chiamiamo a mobilitarvi
massicciamente.

IL COMITATO CATANIA PRIDE 2008

Aggiornamento: la piazza Università è stata concessa dopo l’incontro dell’amministrazione comunale con gli organizzatori:

ANSA: CATANIA, 30 GIU – L’Amministrazione Comunale di Catania ha accolto la richiesta del Comitato Catania Pride di far concludere in piazza Universita’ il corteo del Gay Pride il prossimo 5 luglio. Lo ha reso noto lo stesso Comitato al termine di un incontro, svoltosi stamane in municipio, con il segretario generale, durante il quale il Comitato ha manifestato ‘la propria determinazione e fermezza nel ritenere piazza Universita’ come l’unico possibile punto di arrivo del corteo e luogo per la conclusione della festa’. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale aveva dato la disponibilita’ di piazza Dante.

  • http://universofrattale.blogspot.com snapshot83

    Solo se non ci si ferma si puo’ lottare per far valere i propri diritti… Se lo impediscono senza serie motivazioni, la piazza verrà “occupata” lo stesso…

    Grazie per averne parlato anche tu…

    Snapshot83

  • http://universofrattale.blogspot.com snapshot83

    fortunatamente oggi si è venuto a sapere che la piazza è stata concessa :-D

  • Elladan

    esattamente….che cosa si manifesta?

  • Elladan

    mi ha deluso…la parata è stata bella perchè ha coinvolto tutti, poi però si è creata quella maledetta barriera tra palco e ascoltatori. la festa l’hanno fatta quelli sul palco e hanno lasciato gli ascoltatori a boccasciutta. mi aspettavo che coinvolgessero di più, magari con della musica un pò più movimentata che la datata “britney spears”. perchè i queen gli facevano schifo? perchè “gino e l’alfetta” sapeva amara? e diamine!

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple