Esposto sull’illuminazione a Librino

Scritto da: il 23.09.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Sul problema del’illuminazione, posto questo COMUNICATO STAMPA che riguarda un esposto presentato da alcune realtà del quartiere Librino sul problema illuminazione. Non è un intervento risolutivo, ma è comunque un buon segnale di “partecipazione” alla vita cittadina.

La mancanza dell’illuminazione stradale a Librino sta rendendo la vita degli abitanti (oltre 60.000 ) difficilissima tanto più se questa situazione si protrae da circa un anno. Tutto il popolatissimo quartiere è immerso in un buio fittissimo e al calar della sera per gli abitanti scatta il coprifuoco. L’assenza delle insegne luminose dei negozi rende il buio ancora più profondo. Da mesi la Cgil ha sollevato il problema e ha chiesto alle Istituzioni un incontro senza avere nessun riscontro.

Sembra incredibile la mancanza di attenzione, nonostante il gran parlare di sicurezza, per questo quartiere. Il problema è indubbiamente connesso alla crisi finanziaria del Comune che tra l’altro comporta che diversi quartieri della città siano per lunghi periodi al buio ,ma a Librino anche per la conformazione del quartiere il problema assume una gravità straordinaria. Per questi motivi gli abitanti del quartiere attraverso la CGIL, il comitato Librino attivo, la redazione della PERIFERICA, il Centro Iqbal Masih, unitamente a molti amministratori di Cooperative edilizie e condomini hanno deciso di presentare un esposto alla Magistratura per accertare le cause di questa situazione e le responsabilità di chi ha permesso da un anno a questa parte l’interruzione di un pubblico servizio indispensabile per la complessiva sicurezza dei cittadini. Si comincia da Librino ma si proseguirà anche per gli altri quartieri I firmatari dell’esposto hanno indetto un’assemblea per giovedì 25 p.v. alle ore 18 presso la sede della CGIL di Librino in via Bummacaro 16.

L’esposto sarà presentato in Tribunale Mercoledì 24

  • salvo

    sono sempre più convinto che, nonostante paghiamo le tasse sia considerati cittadini di serie B catania definita negl’anni sessanta la Milano del sud oggi si puo’definire per il degrato totale della città la gibuti de nord

  • Francowoodrow

    il problema della illuminazione di Catania è un grosso problema che viene ignorato;
    la Citta è stata gestita con il penultimo appalto da una consortile”Cogei,Sole,Simei ” che a fronte di un canone hanno mantenuto la città illuminata ,cessato l’appalto il comune è ancora debitore di svariati Milioni di €.
    Il sindaco per recuperare questi soldi pensa bene di attuare il risparmio energetico affidando alla Gemmo la trasformazione dei corpi illuminanti in nuovi corpi illuminanti a led il tutto per 21000 plafoniere.Questa operazione costa al comune circa 10 milioni di € a fronte di un risparmio annuo di energia di 1 milione di €
    Un buon economista si chiede quanti anni occorrono per rientrare su i costi dell’intervento.Secondo come fai a ottenere economie per pagare i debiti pregressi

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple