Ecosistema urbano: Catania tra le peggiori città d’Italia

Scritto da: il 06.04.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Rapporto Legambiente 2008

Catania è al posto numero 94 su 103 nella classifica di sostenibilità delle città italiane contenuta nel rapporto di Legambiente Ecosistema Urbano 2008. Non è una novità, il rapporto è uscito ormai a metà marzo, ma visto che recentemente a Milano si sono preoccupati per la mediocrità del posto numero 58 su 103, mi è venuta voglia di dare un’occhiata. A quanto pare la nostra città sarebbe assolutamente da bocciare.


L’evidenza è davanti gli occhi di tutti: la vita a Catania è peggiorata negli ultimi anni, fra cantieri senza fine e conseguente traffico, recessione economica in tutti i settori compresa la crisi della ST, e infine i problemi finanziari del Comune. Ma 94 su 103 è davvero un risultato (per me) inaspettato. Eppure, come viene precisato nel rapporto (scaricabile da qui), l’obiettivo della sostenibilità non è utopico, ma “basato su un confronto tra valori reali, dichiarati dai Comuni, e alcuni obiettivi di sostenibilita”. La città sostenibile ideale avrebbe secondo il rapporto un valore 100, mentre Catania raggiunge uno scarso 32,67%. In particolare oltre al pessimo risultato generale, prendendo in esame ciascuno dei 26 indicatori utilizzati per la classifica, Catania risulta al posto numero 100 per la capacità di depurazione delle acque, al posto 102 per la produzione procapite di rifiuti urbani(nel senso che ne facciamo troppi) e addirittura ultima nell’indice di ciclabilità, basato su “lunghezza e tipologia della piste ciclabili e zone30” (e delle piste ciclabili che mancano a Catania c’è chi ne sa qualcosa in più), dato che sembra essere confermato dal IV rapporto APAT sulla qualità dell’ambiente urbano, secondo il quale siamo la seconda città italiana (dopo Roma) con il più alto numero di auto (680) ogni mille abitanti.

A parziale consolazione, c’è da dire che l’anno scorso Catania era al posto numero 101, che la città più sostenibile d’Italia, Belluno, raggiunge solo il 71,40%, e che 5 delle città che seguono Catania nella classifica sono siciliane, ovvero Trapani (96) Agrigento (97) Siracusa(98) Caltanissetta (99) e infine Ragusa (103). Se vogliamo vedere il bicchiere un pò pieno siamo quindi la quarta città siciliana più sostenibile. :-)

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple