Corteo Antimafia domani 16 maggio ore 16 da piazza Dante

Scritto da: il 15.05.09
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

liotrunostruzzoRicopio da Addiopizzo Catania

Corteo antimafia a Catania

Sabato 16 maggio partirà da Piazza Dante alle 16 il Corteo antimafia “lanciato” da Addiopizzo Catania che vedrà la partecipazione di Città Insieme, Gapa, Talità Kum, Iqbal Masih, Oltre la Periferica, Cope, Social Forum di Valverde, dell’associazione culturale “Lavori in corso”, delle testate giornalistiche catanesi fra cui U’ Cuntu, I Cordai e La Periferica, degli studenti di diversi licei di Catania e provincia, e l’importante presenza simbolica dei bambini e ragazzi dei centri Talità Kum e Iqbal Masih di Librino, che sarà testimoniata dai cartelloni che in queste settimane hanno realizzato con l’aiuto dei loro volontari e di quelli di Addiopizzo Catania.Sarà un incontro di associazioni che ogni giorno operano con impegno e forza per la legalità e la civiltà e di cittadini che vogliono una Catania diversa. L’occasione per unirsi, conoscersi e muoversi insieme per la nostra città, per dire no alla mafia, all’illegalità, all’ignavia, al menefreghismo e alla rassegnazione, ma soprattutto per dire di sì a generazioni pizzo-free, a quartieri a misura di bambino, a un voto e a un’informazione liberi e a una Catania più verde e più pulita.


Abbiamo scelto il 16 maggio, un giorno come tanti, perché non abbiamo bisogno di date speciali per ricordarci di fare il nostro dovere e far sentire la nostra voce, perché siamo catanesi tutti i giorni.Un aspetto importante della manifestazione sarà l’assenza di bandiere e colori politici, nello spirito apartitico che appartiene alla nostra e alle altre associazioni. Raccomandiamo, quindi, qualora ci fossero esponenti politici che volessero unirsi al corteo, di lasciare a casa bandiere, tessere e personalismi e di presentarsi come semplici cittadini, perché la lotta alla mafia non ha bisogno di bandiere e deve essere fatta nell’unità. Inoltre, sono i catanesi che fanno Catania: solo avendo consapevolezza di noi stessi, delle nostre responsabilità di cittadini attivi e partecipi, solo se il nostro agire quotidiano sarà dettato dai principi di onestà, civiltà e legalità, la città potrà essere diversa.La situazione in cui ci troviamo ha come unico pro che anche il catanese più pigro e distratto adesso non può più fare finta di nulla. Quindi invitiamo i cittadini a partecipare perché serve l’impegno di tutti: è il momento di agire da uomini, di non demandare ad altri i nostri doveri e di riprenderci quello che è nostro.

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple