Contratti integrativi – Teatro Stabile Catania

Scritto da: il 13.07.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Lunedì conferenza stampa del Teatro Stabile sul rinnovo del contratto integrativo. L’annuncio, al quale normalmente non dedicherei un post, mi è sembrato importante perchè sembra (solo il tempo lo dirà con certezza) la fine di un periodo tormentato. La conferenza stampa si terrà al Teatro Verga in via Giuseppe Fava.

Teatro Stabile: tutela del welfare e lotta al precariato.
È pieno accordo per il rinnovo del contratto integrativo.
CATANIA – La dirigenza del Teatro Stabile di Catania e le forze sindacali hanno raggiunto una piena e soddisfacente intesa per il rinnovo del contratto integrativo di secondo livello.

A darne l’annuncio, lunedì 14 luglio alle ore 11, al Verga, saranno il direttore del teatro Giuseppe Dipasquale e i rappresentanti sindacali confederali Francesco Battiato (Cgil), Alfio Giulio (Cisl), Angelo Mattone (Uil), Carmelo Mazzeo (Ugl).

«Si tratta di un accordo per molti aspetti storico – sottolinea il direttore Dipasquale – sia per l’ampia consonanza di vedute che ha portato a importanti traguardi sul piano del welfare e dell’occupazione, sia per il metodo di contrattazione che ha puntato sull’aperto e fruttuoso dialogo tra le parti, sull’incontro e non sullo scontro, sul rispetto e non sulla prevaricazione».

Chiare le priorità: sicurezza, tutela previdenziale e lotta al precariato, attraverso la stabilizzazione entro cinque anni di numerose unità lavorative. E ancora l’ottimizzazione delle risorse finanziarie e umane, con una più razionale distribuzione delle mansioni, nonché l’aggiornamento tecnologico per una maggiore competitività.

Così lo Stabile etneo conferma e rafforza il suo ruolo di impresa culturale di grande rilievo nel territorio regionale e nazionale.

  • Arturo

    sai che mi stai antipatico da morire?con quella faccia da falso perbenista che ti ritrovi e quei modi di fare “raffinati”…mi sembri un calamaro.
    Arturo sempre duro

  • Leandro Perrotta

    Arturo se ti riferisci a me ti ringrazio, mi hai dato del “raffinato” :-) E i calamari arrostiti mi piacciono parecchio

    Altrimenti, se non sono io l’oggetto delle tue antipatie, non ho capito a chi ti stia riferendo

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple