Clamoroso: Facoltà di Farmacia sequestrata

Scritto da: il 08.11.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

A Catania gli eventi clamorosi si succedono a un ritmo incredibile: oggi hanno sequestrato la Facoltà di Farmacia! Nel sottosuolo ci sarebbero delle sostanze altamente tossiche e cancerogene, con concentrazioni a volte superiori da decine fino a centinaia di volte rispetto ai limiti di legge!

Tenete d’occhio in questi giorni il forum degli studenti di Farmacia e il sito della Facoltà di Farmacia per aggiornamenti, in ogni caso l’edificio sottoposto a sequestro è il numero 2 (ex 12), e fino a giorno 11 sarà consentito entrare negli uffici per recuperare oggetti personali e altro. Le lezioni invece riprenderanno giorno 17, ma molto probabilmente non nell’edificio 2…

Da Catania Oggi

Tra gli indagati ci sono nove persone, tra questi l’ex rettore e attuale parlamentare della Camera dei deputati del Mpa Ferdinando Latteri. Il reato ipotizzato per tutti e’ di concorso in disastro colposo e concorso in gestione di discarica. Gli altri indagati sono i componenti in carica nel 2005 della commissione permanente per la sicurezza, tra questi figurano, Vittorio Franco, in qualita’ di direttore del dipartimento di Scienze farmaceutiche e presidente della Commissione permanente per la sicurezza; tre componenti la stessa commissione, Giuseppe Ronsisvalle, Francesco Paolo Bonina e Giovanni Puglisi; il dirigente dell’Ufficio tecnico, Lucio Mannino; il medico competente, Marcello Bellia; il direttore amministrativo, Antonino Domina; il responsabile del sistema per la sicurezza, Fulvio La Pergola.

Da Medici-Oggi

(AGI) – Catania, 8 nov. – Sequestrato dalla polizia il padiglione 2 del Policlinico universitario di Catania su disposizione della procura di Catania che ha aperto un’inchiesta per disastro colposo e gestione di discarica. In base a quanto accertato, dalle vasche sotterranee della raccolta di rifiuti liquidi venivano fuori esalazioni fortemente irritanti e nocive, conseguenza dello smaltimento di esperimenti medicinali attraverso i lavandini dei laboratori. I locali del padiglione ospitano le facolta’ di Medicina, Chimica e Farmacia. Il provvedimento e’ stato firmato dal gip, su richiesta del sostituto procuratore Enzo D’Agata, e notificato al rettore dell’universita’ Antonino Recca. (AGI)

Link -> la notizia sul Bollettino d’Ateneo

Link -> la notizia su Step1

Come finirà?

carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple