Cinema Indipendente delle Donne – secondo appuntamento

Scritto da: il 20.05.08
Articolo scritto da . Catania, ad uno sguardo superficiale, è una città che sembra non offrire molto. Ma se si ha la pazienza di guardarla dentro, Catania si rivela vulcanica come il suo Etna che le fa da compagno. Si trovano tante di quelle straordinarie storie che si potrebbero scrivere intere enciclopedie per narrarle. 095 Blog è una guida, per poter muoversi dentro questo magma cittadino. Un semplice bignami, da consultare e sfogliare con semplicità.

Donne TrustSecondo appuntamento con il film festival al femminile in contemporanea in 15 città italiane, Catania compresa.

Il Trust nel nome della donna organizza, in collaborazione con La Città Felice di Catania e la Facoltà di Lingue e Letterature straniere, il Festival Itinerante 2008 abbinato al Concorso Internazionale di Cinema indipendente delle Donne con a tema le Esperienze di Libertà Femminile

  • Martedì 20 maggio ore 18.00 Facoltà di Lingue e Letterature straniere
    Via S. Maddalena, 40 Catania

Vi ricordo che ogni spettatrice è insieme anche giurata che sarà chiamata a dare un voto ai film in concorso (sono fortunatamente benvenuti gli spettatori).

I film di martedì 20 maggio:

  • Inventata da un dio distratto (Documenti – Marilisa Piga e Nico Di Tarsia – 45 minuti); Il film è dedicato a Maria Lai, artista nata nel 1919 a Ulassai in Sardegna. Attraverso la sua voce narrante e visionaria, cui le autrici hanno affidato il ruolo di affabulazione, il film accoglie e apprende fiabe e leggende autoctone o cosmiche, che sarebbero indicibili se lei non fosse stata inventata da un dio distratto. Entrando ed uscendo dai suoi libri d’artista Maria Lai offre testimonianza di sé e del Novecento, ma serba ancora – tra le righe e le parole – nuovi segreti a altre storie.
  • Nella casa di borgo San Nicola (Documenti – Caterina Gerardi – 62 minuti); Girato nel carcere femminile di Lecce, questo lavoro – senza prevenzioni e senza indulgenze, attraverso interviste ed incontri – indaga la vita, le considerazioni, le aspettative e le nostalgie di un gruppo di donne detenute per il reato di associazione di stampo mafioso in regime di alta sicurezza. Caterina Gerardi sostiene che: “Il carcere non è per le donne.”
  • La prima volta (Documenti – Antonella Restelli – 50 minuti). Il film è dedicato a Nadia Gallico Spano, Madre Costituente con altre venti donne (su 556 totali). Insieme a lei Isolina Turrini, staffetta partigiana, Katia Zanotti, parlamentare DS, Luna Cosenza, studente, e Rita Borsellino, costruiscono un intreccio appassionato della storia – dalla conquista del voto nel 1946 alle manifestazioni di piazza di oggi.
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple